Fandom

Lostpedia Italia

Alexandra Rousseau

Redirect da Alex

1 852pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione3 Condividi

Alexandra, più conosciuta come Alex, era la figlia biologica di Danielle Rousseau e di Robert. Successivamente, Alex è stata adottata da Benjamin Linus. Non è certo se il cognome della giovane sia Rousseau o Linus, anche se nei crediti degli episodi della ABC Medianet il suo nome completo è stato rubricato come Alexandra Rousseau.

Sedici anni prima dello schianto del volo 815, Danielle e Robert giunsero sull'Isola. I due erano membri di una spedizione scientifica e la donna era incinta di sette mesi. Stando alla versione fornita dalla ricercatrice francese, la neonata venne rapita dagli Altri una settimana dopo la sua nascita. Ben l'ha allevata come sua figlia, dicendole che sua madre era morta.

Alex si distaccò da suo padre quando l'uomo si oppose alla sua relazione con Karl e rinchiuse il ragazzo nella Stanza 23 nel tentativo di separarli definitivamente. Dapprima la giovane aiuta e, alla fine, si allea con i superstiti; quando Ben lo scopre, la porta con sé dai sopravvissuti, dicendole che loro sarebbero stati la sua nuova famiglia e la presenta a sua madre Danielle.

Quando i mercenari provenienti dal cargo arrivano sull'Isola, Alex viene presa come ostaggio da usare per ricattare Ben. Linus non si piega alle minacce, prova a convincere gli avventurieri che la ragazza non gli sta a cuore e come risultato Alex viene uccisa da Martin Keamy. Ben assiste impotente alla scena.


Sull'IsolaModifica

Sedici anni prima dell'incidente aereoModifica

Secondo quanto lei stessa ha raccontato, Danielle è sbarcata sull'Isola quando era incinta di sette mesi; Alex venne rapita dal gruppo degli Altri quando aveva appena una settimana di vita. La Rousseau dichiara di non aver mai visto nessuno degli Altri durante i suoi sedici anni di permanenza sull'Isola, ma di aver sentito solo i loro sussurri. Poco dopo l'approdo sull'Isola, Danielle è stata costretta a uccidere tutti i membri della sua spedizione scientifica, compreso Robert, il suo compagno e padre biologico di Alex, perché avevano contratto una misteriosa malattia. In circostanze ancora non chiarite, la neonata viene affidata a Ben e cresciuta da lui come una degli Altri; ad Alex viene detto che la madre è scomparsa. (1x9),("Esodo, prima parte")

Seconda Stagione (Giorni 27-67)Modifica

Dopo sedici anni, Alex vede che gli Altri hanno rapito una donna incinta, Claire. All'interno del Caduceo, dove la giovane è stata rinchiusa, Alex va da lei, la sveglia e le dice che gli Altri stanno organizzando un parto cesareo con cui toglierle il bambino, mostrandole addirittura la sala operatoria dove avverrà l'intervento. La ragazza comincia a ribellarsi, anche perché drogata da Ethan Rom, il suo "medico", così Alex la prende e la trascina fuori dalla stazione medica, dicendole che un giorno l’avrebbe ringraziata.("Maternità")

Durante il confronto tra gli Altri e la squadra di ricerca messa insieme da Jack per ritrovare Michael, Tom chiama Alex chiedendole di condurgli Kate, fatta poco prima prigioniera. La Austen viene invece accompagnata da Pickett; Alex fa andare Danny al posto suo in modo tale da poter chiedere a Michael se Claire avesse dato alla luce il suo bimbo e se era un maschio o una femmina. Essendo imbavagliato e stordito, Michael non riesce a risponderle. Una volta che gli Altri fanno ritorno, Alex domanda scusa a Michael e gli fa perdere conoscenza. Il giorno successivo, la giovane ritorna coi suoi compagni al villaggio esca, portando con sé Michael in modo tale da farlo parlare con Bea Klugh riguardo suo figlio Walt.("Tre minuti")

Due settimane dopo Jack, Kate, Sawyer e Hurley vengono sequestrati dagli Altri e condotti al Pala Ferry; Alex è presente alla scena. Dopo che Ben ha concluso il suo scambio con Michael, la giovane si avvicina a Kate e le mette sul viso un cappuccio.("Si vive insieme, si muore soli")

Terza Stagione (Giorni 69-91)Modifica

Durante il secondo giorno di permanenza di Jack, Kate e Sawyer sull’isoletta della stazione Idra, Alex cerca di parlare alla donna mentre quest'ultima sta lavorando alle cave assieme a Sawyer. La giovane le chiede se abbia visto un ragazzo di nome Karl vicino le gabbie, ma Kate non le sa fornire alcuna informazione. Alla fine, Alex le dice che l'abito che indossa è suo, ma che a lei sta indubbiamente meglio. ("La ballerina di vetro")

Tre giorni dopo Alex riesce nuovamente a introdursi alle cave e attacca due degli Altri usando una fionda. La giovane mira a Danny, chiedendogli tra le lacrime dove lui (Karl) si trovi e domandandogli di parlare con Ben. Pickett si rifiuta e Alex viene trascinata via di peso da un suo compagno, urlando a Kate di non credere a ciò che gli Altri le avrebbero detto. Alla fine, prima di esser portata lontano, grida alla Austen che le avrebbero ucciso il ragazzo, come proprio avevano fatto col suo. ("La ballerina di vetro")

Poco prima di essere operato, Ben interroga Juliet, chiedendole se Alex abbia voluto sue notizie. La Burke gli dice che la giovane non ha domandato sue informazioni e che l'avevano portata a casa la sera prima. ("La ballerina di vetro")

Quello stesso giorno, Alex aiuta Kate e Sawyer a fuggire da Danny, Ivan e Jason celandoli nel suo nascondiglio nella giungla, dopo aver colpito Jason con la sua fionda. La giovane racconta ai nostri di essere in possesso di una canoa con cui farli scappare dall'’isoletta dell'Idra, ma gliela avrebbe ceduta solo in cambio del loro aiuto per salvare Karl. ("Non a Portland")

Quando i tre giungono ad una grande struttura della stazione Idra, Alex dichiara a Kate e a Sawyer che il suo ragazzo è rinchiuso lì dentro. La giovane fa finta di aver catturato i fuggiaschi e cerca di convincere la guardia dell'edificio, Aldo, a lasciarla accedere all'interno. Aldo le dice che non le è permesso entrare, ma Alex sostiene che suo padre è al corrente della cattura dei due superstiti del volo 815 e che è stato proprio lui a chiederle di portare i due lì. Mentre Aldo sta per contattare Ben tramite la trasmittente, Sawyer lo aggredisce e Kate lo mette fuori gioco. ("Non a Portland")

I tre trovano Karl nella Stanza 23, legato ad una sedia; sul suo volto ci sono degli occhiali con lenti ingrandenti. Il ragazzo è costretto a vedere continuamente un video, che sembra avergli fatto un vero e proprio lavaggio del cervello. Dopo aver liberato Karl, i nostri e Alex corrono in spiaggia, dove li attende la canoa della giovane. All'improvviso appare Danny; Pickett sta per uccidere Sawyer quando compare Juliet, che gli spara. Prima che Kate e Sawyer possano fuggir via, Alex e Karl si parlano per pochi istanti, confermandosi il loro reciproco amore. La Burke dice chiaramente alla giovane che Ben non avrebbe mai lasciato vivere il ragazzo se non l'avesse trovata al suo risveglio. A malincuore, Alex accetta di tornare all'Idra con Juliet, mentre la canoa, con a bordo Kate, Sawyer e Karl, parte alla volta dell'Isola. ("Non a Portland")

Quando Isabel porta Jack nell'Ufficio per interrogarlo, i due incrociano brevemente Alex. Lo sceriffo degli Altri le suggerisce, dolcemente ma con fermezza, di andare a far visita a suo padre. Poco dopo, la giovane rompe la telecamera di sicurezza vicino la gabbia del medico in modo da non poter essere sorvegliati e gli domanda perché, nonostante tutto quello che gli avesse fatto, abbia aiutato Ben. Alex parla al dottore della condanna di Juliet e gli comunica che gli Altri non perdonano chi uccide uno di loro; inoltre, aggiunge di essere la figlia di Ben. La giovane fa uscire Jack dalla gabbia e i due si recano nella sala dove, poco prima, Ben è stato operato. Mentre Jack e il padre parlano, Alex li scruta. Poco dopo, la giovane e il chirurgo si recano nella stanza dove gli Altri stanno decidendo delle sorti di Juliet e riescono ad impedire che la dottoressa venga condannata a morte, portando ad Isabel un bigliettino su cui Ben ha scritto a proposito della commutazione della pena alla Burke. Successivamente, gli Altri partono dall'isoletta dell'Idra per tornare sull'Isola. Mentre sta per andarsene, Alex osserva triste lo stesso cielo che anche Karl sta guardando dal suo accampamento sull'isola principale. ("Straniero in terra straniera")

Poco dopo il ritorno degli Altri alla Base, Locke prende Ben come ostaggio. Alex, che vive assieme a Linus, entra nella stanza del genitore e anche lei viene sequestrata da John. Quando Tom bussa alla porta della camera da letto, la giovane viene rinchiusa nell'armadio, un attimo prima dell'entrata di Mr. Friendly e Richard. Dopo che i due uomini se ne vanno, Alex va a recuperare lo zaino di Sayid, nel quale è contenuto l'esplosivo C-4. Jarrah le dichiara di assomigliare molto a sua madre, ma la ragazza gli dice che è morta. Sayid replica: "Sono certo che è quello che ti è stato detto", lasciando la giovane scioccata e confusa. Mentre sta accompagnando Locke al sottomarino, Alex lo avvisa del fatto che Ben lo sta manipolando, ma John non sembra curarsene. Danielle, nascosta nella giungla, vede sua figlia per la prima volta dopo la nascita. ("L'uomo di Tallahassee")

Mentre Ben e Locke stanno raccogliendo dell'acqua lungo il cammino verso la cascina di Jacob, Alex, con molta sorpresa da parte di suo padre, dà a John una pistola per proteggersi. La ragazza afferma freddamente: "Buon compleanno, papà" e si allontana. ("L'uomo dietro le quinte")

Il giorno seguente, Alex sta cucinando un coniglio bianco quando vede arrivare Ben al campo. La ragazza gli chiede cosa sia successo e dove si trovasse Locke. Linus le restituisce la rivoltella che originariamente aveva dato a John dicendole: "Ecco la tua pistola". Poco dopo, ascolta il padre cambiare idea circa il giorno del raid da compiere al campo dei superstiti sulla spiaggia e corre da Karl, pregandolo di avvisare i nostri del pericolo in arrivo il più presto possibile. Durante la conversazione col ragazzo, Alex si chiede se Ben sia davvero suo padre. ("Greatest Hits")

Quando Ben decide di recarsi lui stesso di persona per provare a dissuadere Jack dall'usare il telefono satellitare, Alex chiede di accompagnarlo e, a sorpresa, l'uomo accetta. Lungo il cammino, Linus dice alla figlia di averla condotta con sé per consegnarla alla sua "nuova famiglia" e di sapere del tradimento ai suoi danni. Alex gli chiede perché abbia rinchiuso Karl in una gabbia e poi nella Stanza 23; Ben risponde dicendole che non poteva permettere che rischiasse di rimanere incinta. Dopo che Ben non è riuscito a convincere Jack a consegnargli il telefono satellitare, ha fatto credere di aver ucciso Sayid, Jin e Bernard ed è stato picchiato selvaggiamente dal dottore, la giovane vede per la prima volta Danielle, che rimane estasiata nel vederla finalmente da vicino dopo sedici anni di lontananza. Ben, sanguinante, dice ad Alex che la donna è sua madre. La prima dichiarazione della Rousseau alla figlia è: "Mi aiuti a legarlo?" (riferito a Linus). Assieme, le due trascinano l'uomo fino alla torre radio. ("Attraverso lo Specchio, prima parte")

Quarta Stagione (Giorni 91-97)Modifica

Alex viene vista parlare con Karl poco prima che il gruppo lasci la torre radio. Quella stessa notte,i nostri si ritrovano nelle vicinanze della cabina di pilotaggio del volo Oceanic e si dividono in due fazioni,capeggiate da Jack e Locke. Alex,Danielle,Ben e Karl scelgono di seguire la compagine di John. ("L'inizio della fine")

Il giorno successivo,Ben prova a parlare con la giovane nella giungla,ma lei lo ignora completamente. Poco dopo,Linus spara a Charlotte e Locke decide di eliminarlo; Alex protesta. John prega Danielle di portarla lontano e non farla assistere alla scena ma,alla fine, viene risparmiata la vita a Ben. ("Morte accertata") Il dì seguente Alex si reca alle Baracche col resto del gruppo di Locke. ("L'economista")

Qualche giorno dopo,Ben convince Alex,Danielle e Karl che l’equipaggio del Kahana sta preparando un attacco a Otherville e consegna alla ragazza una mappa con cui loro tre potranno recarsi al Tempio. Sulla strada,il trio viene coinvolto in una imboscata organizzata dai mercenari del cargo,capitanati da Keamy. Karl e Danielle vengono uccisi; Alex,terrorizzata,si arrende,alzando le mani e urlando più volte: “Sono la figlia di Ben!”,in maniera tale da non poter essere colpita. ("Vi presento Kevin Johnson")

Dopo essersi consegnata al nemico,Alex viene presa prigioniera. I mercenari la portano alla barriera sonica che circonda Otherville e la costringono a immettere il codice e ad aprirla,minacciandola con una pistola. La ragazza prega gli avventurieri di non fare del male ai superstiti,dato che tra loro c’è un bimbo piccolo. Poco dopo,la giovane viene portata nuovamente alla Baracche come prigioniera per costringere Ben a uscire allo scoperto. Tramite Miles,Keamy manda all’interno della residenza di Linus un walkie-talkie e l’uomo,quando scopre che la figlia è stata presa in ostaggio,acconsente ad andare alla finestra ad est e a parlargli. Alex gli dice che Karl e Danielle sono stati già uccisi da loro e lo supplica di salvarle la vita. Dopo un confronto,nel quale Linus dichiara,bleffando,che la giovane non rappresenta niente per lui,Keamy la uccide sparandole alla testa e si allontana. ("Cambio delle regole")

Dopo la morteModifica

Ben, distrutto per la barbara esecuzione della figlia, libera il mostro affinché attacchi i mercenari della Kahana. Dopo che l'assalto è cominciato, Linus trascorre gli ultimi momenti con Alex e le dice addio.

Nel 2005 Ben affronta Charles Widmore e lo accusa di essere il solo responsabile dell'uccisione di Alex, di aver "cambiato le regole". Il magnate nega ogni addebito, dando invece la colpa dell'accaduto a Linus stesso. Ben giura che ucciderà la figlia di Widmore, Penelope, per far provare all'uomo lo stesso dolore.("Cambio delle regole")

CuriositàModifica

  • Alex è apparsa in 15 episodi.
  • Sawyer la soprannomina Sheena, come Sheena la Regina della Giungla.("Non a Portland")
  • In una scena tagliata che si trova in un contenuto speciale dell'edizione in DVD della Terza Stagione di Lost, Locke chiede a Ben di Alex e lo accusa di averla rapita. Linus respinge l'accusa dicendo: "Io non l'ho rapita. Sono solo l'uomo che l'ha cresciuta". Quando John gli domanda il motivo per cui le è stato detto che la madre è morta, Linus replica: "Perché sua madre era una squilibrata delirante che aveva massacrato la sua intera squadra di ricerca e che ha trascorso i successivi sedici anni dormendo in un fosso. Cosa avrei dovuto dirle? Pensaci, John. Immagina come sarebbe stata molto più felice la tua infanzia se non avessi avuto idea di chi erano i tuoi genitori".
  • La storia d'amore tra Alex e Karl potrebbe essere un riferimento al romanzo "O Pioneers!" di Willa Cather, in cui la protagonista principale, Alexandra, si innamora di Carl, il suo vicino di casa, ma non è in grado di costruirsi una vita con lui.

Domande irrisolteModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Alexandra Rousseau/Theories
  • Se Alex è stata rapita appena neonata, come facevano gli Altri a conoscere il suo nome?
  • Per quanto tempo è stata con gli Altri prima di essere affidata a Ben?
  • Come può apparire a Ben nel tempio se è morta?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale