FANDOM



Amira è la moglie di Sami. Appare in un flashback di Sayid nell'episodio "Digitare 77".

VitaModifica

Quando viveva in Iraq, Amira venne torturata da un uomo che credeva essere Sayid. La sua tortura comprendeva essere ustionata con dell'olio caldo, e questo le ha procurato delle cicatrici visibili lungo tutte le braccia. Suo marito afferma che lei fu forzata a confessare qualcosa che invece non aveva fatto (aver ospitato un uomo reputato nemico di stato). Dopo qualche tempo sia Sami che Amira si trasferirono a Parigi. Insieme aprirono un ristorante "Le Jardin Croissant Fertile", nel quale lei ricopriva un ruolo di rilievo in cucina. Un giorno, camminando per Parigi, Amira vide e riconobbe immediatamente Sayid, che lavorava in un altro ristorante. Suo marito dunque mente all'uomo, facendolo venire presso il suo ristorante con la scusa di aver bisogno di un cuoco, offrendogli il doppio del suo stipendio. Lo incatena a una grata del pavimento e lo interroga pesantemente per farsi confessare i gesti di tortura effettuati su sua moglie Amira. Sayid ammette solo di essere un torturatore, dice però di non aver mai visto la donna. Sami lo colpisce con percosse violente con l'intenzione di ucciderlo, ma non lo fa, come chiesto dalla moglie. Amira raggiunge Sayid preferendogli parlare faccia a faccia raccontandogli quanto fosse timorosa addirittura di uscire da casa da quando arrivò con suo marito a Parigi. Solo la visione delle torture di alcuni bambini nei confronti di un gatto le avrebbero dato una ragione per lasciare il suo appartamento, fermando queste torture e salvando il gatto. Amira prese il gatto con sé, dandogli un posto sicuro. Ogni tanto, lei dice, il gatto dimentica di essere al sicuro, e la graffia, ma lei lo perdona sempre, perché sa cosa signfica non sentirsi mai al sicuro, per via delle azioni di Sayid nei suoi confronti. Amira poi domanda a Sayid di mostrarle rispetto, confessando di essere lui l'autore delle torture nei suo confronti. L'uomo scoppia quindi in lacrime, dicendole di ricordarla bene e di essere ossessionato continuamente dal pensiero di quello che le aveva fatto. Lei gli concede il suo perdono, e gli dona la libertà, mentendo al marito, dicendogli si essersi sbagliata su Sayid. Quando Sayid domanda ad Amira perché avesse deciso di lasciarlo libero, gli risponde che ogni essere umano è capace di essere crudele, ma che lei non lo sarà. ("Digitare 77")

TriviaModifica

Il nome Amira è di origini arabe ed ebraiche, ed il suo significato è "principessa; cima (di un albero), proverbio, o fascio di spighe".

la parola Ameerah (اميره) (con una e prolungata) significa principessa, un nome arabo decisamente raro, ma il nome "A'mira" (عامره) (con una A forte ed una i/e breve) è un nome comune nell'Iraq, nell'Arabia Saudita, in Siria ed in Kuwait e significa "ben situato, fortemente radicato, potentemente rafforzato".

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale