FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"Attraverso lo Specchio, prima e seconda parte" sono il ventiduesimo e ventitreesimoo episodio della Terza stagione di Lost, e il 71esimo e 72esimo dell'intera serie. In Italia è stato diviso in due episodi: Attraverso lo Specchio, prima parte e Attraverso lo Specchio, seconda parte. Gli Altri si apprestano ad attaccare la spiaggia dei sopravvisuti mentre Jack conduce il gruppo verso la torre radio. Nel frattempo Charlie tenta di portare a termine la sua missione nella Stazione Specchio sottomarina.

TramaModifica

Sull'isolaModifica

Torre Radio.jpg

Jack e gli altri naufraghi si dirigono verso la torre radio

Mentre tutto il gruppo si sta preparando per raggiungere la torre radio Sayid spiega a Jack che ha scelto Jin e Bernard perchè, insieme a lui, rimangano a sparare alla dinamite nascosta nelle tende azionando così la trappola per gli Altri: i due sono ottimi tiratori. L’uomo fa promettere a Jack che, qualsiasi cosa succederà sulla spiaggia, lui condurrà i loro compagni alla torre radio e li salverà: Sayid afferma infatti di essere disposto a morire per permettere che gli altri si salvino ma non a sprecare la sua vita. Jack promette ed i due si salutano con una stretta di mano. Anche Bernard e Rose si salutano: la donna è visibilmente preoccupata e fa le ultime raccomandazioni a suo marito, mentre il resto dei sopravvissuti si prepara alla partenza. Sun e Jin si salutano con un bacio e poi tutto il gruppo si incammina lungo la spiaggia seguendo Danielle.

Durante il tragitto Naomi avvicina Jack e gli chiede se gli può parlare: quano Juliet raggiunge i due Naomi chiede a Jack se loro possano fidarsi della donna visto che nessuno del gruppo sembra fidarsi di lei. Juliet, risentita, si allontana. Naomi spiega allora a Jack come far funzionare il telefono satellitare, nel caso le succedesse qualcosa. Non appena Charlie avrà disattivato il segnale di disturbo loro potranno chiamare la nave di Naomi ed essere salvati. Nel frattempo nella Stazione Specchio Charlie viene interrogato con metodi rudi da Greta e Bonnie, le due donne che vivono nella stazione: le due vogliono a tutti i costi sapere come Charlie abbia potuto trovare lo Specchio e perchè sia lì. Charlie dice di aver saputo dello Specchio da Juliet e deride le due donne raccontando loro che Juliet è ora passata dalla loro parte. Bonnie e Greta si dirigono allora verso una stanza attigua per comunicare via radio con Ben: Charlie osserva la stanza dove le due donne sono scomparse e nota all’interno una luce gialla lampeggiante e un pulsante, esattamente come Desmond l'aveva vista nella sua visione.

Bonnie chiama Ben e gli spiega del tradimento di Juliet e della presenza nella stazione di Charlie: Richard Alpert e Mikhail Bakunin ascoltano la conversazione ed osservano Ben che, sconvolto, sta apprendendo quelle notizie. Ben ordina quindi a Mikhail di raggiungere il più velocemente possibile per scoprire come Charlie sia riuscito a raggiungerla. L’uomo gli chiede perchè lui abbia sempre raccontato a tutti che la stazione era completamente allagata, se così non era. Ben confessa allora di aver mentito a tutti loro riguardo all'impossibilità di raggiungere la stazione. Mikhail, appena prima di partie, chiede a Ben cos'altro Juliet possa aver raccontato ai sopravvissuti. Ben prova allora immediatamente a contattare il gruppo degli Altri che sono in missione presso la spiaggia ma scopre che le radio dei suoi compagni sono state spente.

Bang and Burn.jpg

La seconda tenda esplode uccidendo alcuni degli Altri

Scesa la notte, alla spiaggia, il gruppo di Altri guidati da Ryan, Pryce e Tom inizia ad avvicinarsi alle tende segnate da Juliet. Sayid, Jin e Bernard tengono le tre tende sotto tiro. Quando gli Altri aprono le tende e si accorgono che sono vuote è ormai troppo tardi: Sayid e Bernard sparano alla dinamite contenuta nelle loro tende e ciò causa due grandi esplosioni che uccidono fra gli altri Ivan e Diane. Jin, che usa una pistola invece che un fucile, manca la dinamite, ma riesce comunque ad uccidere Luke e Matthew. Quando Jin esce allo scoperto Pryce lo stordisce con il calcio del fucile mentre Tom cattura Bernard in fuga. Pochi istanti dopo anche Sayid viene disarmato. Su una collina distante, intanto, i sopravvissuti, fermi in trepidazione, commentano preoccupati le due esplosioni che hanno sentito ed il fatto che non ce ne sia stata una terza. Jack tenta di rincuorare gli altri dicendo che forse non c’è stato bisogno di far esplodere la terza tenda ma tutti appaiono preoccupati che qualcosa sia andato storto, specialmente Rose e Sun. Jack però riesce a tranquillizzare gli animi ed invita tutti a riprendere il cammino attenendosi ai piani originali.

Nello Specchio, intanto, l'interrogatorio di Charlie prosegue: il ragazzo ammette di aver nuotato fin lì perchè il suo scopo è quello di disattivare il congegno che blocca le trasmissioni sull’isola. Charlie afferma che, qualsiasi cosa Greta e Bonnie gli facciano, lui riuscirà comunque nel suo scopo e consentirà ai suoi compagni di essere salvati dall’Isola. Bonnie, deridendolo, risponde che solo lei, Greta e Ben conoscono il codice per disattivare il blocco radio. Charlie, sorpreso per quel nuovo ostacolo, afferma comunque che non avrà bisogno di conoscere quel codice perchè la stazione verrà presto completamente allagata. Bonnie, stupita, chiede a Charlie come lui potrà salvarsi quando la stazione sarà allagata, supposto che questa accada: il ragazzo, serenamente, risponde che lui non si salverà ma che morirà.

Nel frattempo Tom chiama Ben con la radio e, sconvolto, gli comunica che 7 componenti della loro squadra sono morti: i sopravvissuti li stavano aspettando ed in qualche modo sapevano del loro arrivo ed hanno preparato una trappola. Inoltre la maggior parte di loro, eccetto i tre che hanno catturato, sono tutti scomparsi dalla spiaggia. Ben informato Tom e Pryce del tradimento di Juliet ed ordina a Tom di uccidere Jin cosicchè Sayid e Bernard siano obbligati a rivelare dove si trovino gli altri loro compagni. Jin, coraggiosamente, insiste che nessuno dei suoi amici ceda al ricatto di Ben. Quando Sayid avverte Bernard dicendogli che gli Altri li uccideranno comunque Pryce lo colpisce facendogli perdere i sensi. Bernard, in preda al panico, rivela allora ai suoi assalitori che il gruppo di Jack si sta dirigendo alla torre radio per usare il telefono satellitare di Naomi, una ragazza che si è paracadutata quache giorno prima sull’isola, e chiamare i soccorsi. L’uomo spiega anche che Karl li aveva avvisati dell'attacco anticipato del gruppo degli Altri e quindi loro hanno avuto tempo per preparare le trappole. Ben capisce allora che è stata Alex a chiedere a Karl di avvisare i sopravvissuti ed ordina a Tom di non uccidere Sayid, Bernard e Jin. Almeno per il momento.

Il mattino seguente Ben segna una linea che collega la spiaggia alla torre radio. Quando Ben spiega a Richard che ha intenzione di fare una passeggiata questi gli dice che lui vorrebbe accompagnarlo: Ben, però, gli dice che lui deve condurre i loro compagni al Tempio come avevano concordato in precedenza. Anche Alex chiede a Ben di poterlo accompagnare nella sua missione: Ben allora acconsente riflettendo che quella è una buona idea e dice alla ragazza che sicuramente lei vorrà rivedere Karl. Quando Richard chiede a Ben quali siano le sue intenzioni questi gli risponde, segnando su una mappa una riga che unisce il loro campo alla riga precedentemente tracciata, che ha intenzione di intercettare il gruppo di Jack per farli desistere dal loro intento di contattare la nave di Naomi.

Frattanto il gruppo guidato da Jack si ferma presso un torrente: mentre tutti si riforniscono di acqua Kate dice a Sawyer di voler tornare alla spiaggia per capire cosa sia successo e perchè Jin, Bernard e Sayid non li abbiamo ancora raggiunti. Sawyer chiede seccamente a Kate cosa lei conti di fare ritornando da sola alla spiaggia: la ragazza, sorpresa, chiede a Sawyer cosa gli sia successo e perchè lui sia diventato così introverso ed insensibile da quando Locke gli ha consegnato il registratore. Sawyer tace e fa per allontanarsi. Kate allora, per scuoterlo, gli rivela la possibilità che anche lei, oltre Sun, aspetti un bambino: Juliet doveva controllare anche lei. Sawyer, scosso, afferma seccamente che si augura che ciò non sia avvenuto: poi, voltandosi, si allontana lasciando Kate esterrefatta.

Desmond .jpg

Desmond osserva lo Stazione Specchio

Desmond si risveglia sulla canoa nelle acque sopra lo Specchio e capisce che Charlie si è immerso da solo. Improvvisamente alcuni proiettili perforano l’imbarcazione e l’uomo vede Mikhail, sulla riva, che ha imbracciato un fucile e gli sta sparando. Desmond, in preda al panico, prende allora un lungo respiro, si getta in acqua e si immerge verso la stazione sottostante. Dopo aver nuotato sotto di essa l’uomo emerge nella piscina interna ed osserva Charlie legato ad una sedia e Bonnie e Greta che discutono animatamente fra loro nell'altra stanza. Charlie, accorgendosi della sua presenza, gli grida di nascondersi rapidamente. Le due donne, vedendo Charlie parlare con qualcuno, tornano nella stanza principale e chiedono a Charlie con chi stesse parlando: il ragazzo ribatte che stava cantando. Bonnie si guarda attorno e non nota nulla di strano. Poi, dopo aver tirato un manrovescio a Charlie, torna con la compagna nella piccola stanza attigua. Desmond, nascosto in un armadio, osserva di nascosto la scena.

JackJulietKate.jpg

Juliet bacia Jack

Intanto Sawyer, in marcia con Jack ed il resto dei sopravvissuti verso la torre radio, sembra avere un ripensamento ed informa il dottore di voler tornare alla spiaggia. Kate vorrebbe accompagnarlo, ma Sawyer ribatte seccamente che non è il caso e le spiega che non vuole che lei lo segua. La ragazza, ferita ed incredula, non ribatte. Juliet interviene allora nella discussione ed afferma di sapere dove siano nascoste delle armi che potrebbe essere utili a Sawyer: la donna si offre di accompagnare Sawyer. Jack dice a Juliet che non è costretta a fare una cosa del genere ma la donna non è dello stesso avviso. Juliet, sotto lo sguardo di Kate, saluta Jack baciandolo; poi lei e Sawyer si allontanano assieme.

Nella stazione sommersa, intanto, Charlie continua a cantare, come in preda ad una strana euforia, infastidendo molto Bonnie. La donna, furiosa, reagisce dicendo a Charlie che lo ucciderà con una fiocina, per farlo soffrire di più. La donna poi si dirige rapidamente verso l’armadietto in cui si nasconde Desmond ma, un istante prima di riuscire la porta, si volta verso la piscina, sopresa, osservando Mikhail che è appena emerso dall’acqua in tenuta da sub. Mikhail sembra essere molto sorpreso nel trovare Bonnie e Greta nella stazione: l’uomo credeva che le due donne fossero in una qualche missione in Canada. Bonnie e Greta spiegano che Ben ha fatto loro promettere di non dire a nessuno dove sarebbero andate. Mikhail chiede alle donne dove sia Desmond che lui ha appena visto immergersi dalla canoa.

Buonasera Dottore.jpg

Mikhail parla con Ben

Charlie, impaurito che le donne possano perquisire la stazione e trovare Desmond, tenta di confondere ancora di più l’uomo ricordandogli le bugie di Ben circa l'affondamento della stazione e dicendogli che sono Bonnie e Greta a bloccare le trasmissioni radio verso l'esterno dell’isola. Mikhail, sorpreso e incredulo, chiede alle donne a quale scopo stiano facendo tutto quello. Proprio in quel momento, però, arriva una chiamata radio da Ben e Mikhail si dirige nella stanzetta per potergli parlare in privato. Ben spiega a Mikhail che ha dovuto mentirgli per la sicurezza dell'isola e di tutti i suoi abitanti: mai come in quel momento, infatti, l’isola è minacciata seriamente e loro hanno il dovere di difenderla ad ogni costo. Ben ordina quindi a Mikhail di uccidere Charlie per evitare che il ragazzo disattivi lo schermo che impedisce le comunicazioni e di sbarazzarsi anche di Bonnie e Greta che sono ormai diventate delle scomodi testimoni. Mikhail domanda allora a Ben come si possa ancora fidare di lui e si chiede se questi non abbia ordinato alle due donne di ucciderlo a loro volta. Ben risponde affermando che, in quel caso, lui sarebbe già morto da tempo.

Jack, durante la marcia, si avvicina a Kate seduta a sistemarsi una scarpa. Jack dice alla ragazza che non deve preoccuparsi per Sawyer e che l’uomo le ha detto che non voleva che lei andasse con lui solo per proteggerla, proprio come le aveva detto lui quando loro erano fuggiti dall’Idra. Kate, rincuorata, chiede a Jack perchè lui stia difendendo Sawyer: il medico risponde che lo fa perchè la ama. Kate, commossa, lo guarda allontanarsi. Juliet e Sawyer sono ancora in cammino verso la spiaggia: fra i due ha luogo un discorso acceso, ma tutto sommato amichevole, che tocca anche il rapporto fra la donna e Jack. Juliet poi rivela a Sawyer di aver mentito riguardo al luogo in cui erano custodite le armi, che non esiste, per convincere Jack a farla tornare indietro. James chiede alla donna perchè stia tornando alla spiaggia: Juliet risponde che il motivo è il suo Kharma. Quando la donna pone a Sawyer la stessa domanda, improvvisamente Hurley compare alle loro spalle, vistosamente stanco dopo aver corso. Il ragazzo chiede ai due il permesso di accompagnarli alla spiaggia: Charlie, infatti, non gli ha permesso di accompagnarlo e Jack è troppo impegnato per ascoltarlo: lui però vuole dare una mano. Sawyer ribatte però che è una cattiva idea e che lui sarà solo d'intralcio, viste le sue dimensioni. Poi, lasciando Hurley ad osservarli, ferito, i due si rimettono in marcia verso la spiaggia e lo lasciano indietro.

Waltback.jpg

Walt compare accanto alla fossa comune e parla a Locke

Alex e Ben, intanto, sono in marcia per intercettare i sopravvissuti. Durante una sosta la ragazza chiede al padre come mai le abbia permesso di accompagnarlo. Ben risponde che la sta conducendo dalla sua nuova famiglia, visto che lei lo ha tradito raccontando il suo piano a Karl. Alex ribatte allora ricordando a Ben che lui ha imprigionato e torturato Karl. Per tutta risposta Ben replica che lo ha fatto per evitare che lui la mettesse incinta. Alex, esterrefatta, chiede allora al Ben perchè lui non voglia lasciare semplicemente andare via dall’Isola i sopravvissuti del volo 815: l’uomo, lapidario, risponde che non può farlo. Nel frattempo Locke giace ancora riverso nella fossa comune assieme ai cadaveri dei membri della DHARMA. L’uomo si accorge di non poter muovere le gambe. Sconvolto, ferito e non più in grado di sopportare una vita nuovamente da paralitico, l’uomo nota una pistola vicino ad uno dei cadaveri. Combattuto, l’uomo riesce a fatica a raggiungere l’arma e, con grande sforzo se la punta alla testa pronto a far fuoco. In quel momento, però, una voce lo chiama dal bordo della fossa: Walt gli intima di fermarsi e di non premere il grilletto. Il ragazzo dice a Locke che ha ancora una missione da compiere e che quindi deve farsi forza, alzarsi ed uscire dalla fossa. Locke, pur se sconvolto e sofferente, sorride.

Jack Ben.jpg

Ben chiede a Jack di parlare

A circa un ora di cammino dalla torre radio, Danielle spiega a Jack che li condurrà dove loro le hanno chiesto ma non abbandonerà l’Isola: ormai quella è casa sua e non ha alcun posto dove tornare. Improvvisamente il gruppo scorge Ben e Alex: i due bloccano loro la strada. Il gruppo, sconvolto, si arresta. Nella Stazione Specchio, intanto, Mikhail esce dalla camera posteriore. Bonnie e Greta gli chiedono cosa Ben gli abbia detto. L’uomo evita la domanda e chiede alle due donne se è vero che solo loro conoscono il codice di sblocco per disattivare lo schermo che impedisce le comunicazioni. Quando le donne rispondono affermativamente Mikhail chiede cosa succederebbe al congegno se la stazione venisse allagata: Greta risponde che non accadrebbe nulla perchè la camera in cui è contenuto il congegno è a tenuta stagna. Quando Mikhail chiede ancora quale bisogno allora c’è che loro due stiano nella stazione Boonie ribatte che lei si fida di Ben e di Jacob e che se mettesse in dubbio la loro parola allora tutto quello per cui hanno lottato non avrebbe più senso. Mikhail, improvvisamente, estrae un pistola e spara a Greta senza preavviso. Bonnie scappa allora lungo un corridioio ma l’uomo le spara alle spalle. Prima però che possa darle il colpo di grazia, Desmond esce dal suo nascondiglio e gli spara in pieno petto con un fucile a fiocina. Mikhail cade a terra e Desmond si impossessa della sua pistola. Charlie grida allora all’amico di non uccidere Bonnie perchè loro hanno ancora bisogno di lei.

Nel frattempo, mentre Kate perlustra la zona dove il gruppo si è fermato per controllare che Ben ed Alex siano venuti da soli, l’uomo si presenta a Naomi dicendo che loro due non hanno il piacere di conoscersi. Jack intima a Naomi di non parlare con Ben e chiede all’uomo cosa voglia da loro. Ben dice a Jack che vuole parlargli da solo per cinque minuti, visto che i suoi amici hanno ucciso sette dei suoi uomini. Jack accetta e si discosta dal gruppo per parlare da solo con Ben. Mentre si allontanano Jack gli sequestra la ricetrasmittente. Ben spiega a Jack che Naomi fa parte di un gruppo di "cattivi" che stanno cercando disperatamente l'isola, e che se ci dovessero riuscire, ucciderebbero ogni singola persona presente sull'isola: Ben dice a Jack di consegnargli il telefono satellitare e di tornare alla spiaggia. Jack deride l’uomo e gli dice che non gli crede. Ben chiede allora a Jack la sua ricetrasmittente perchè vuole fargli sentire una cosa. Jack, pur se riluttante, gliela consegna.

Ben chiama i suoi uomini alla spiaggia e spiega a Jack che loro hanno catturato Jin, Bernard e Sayid. Jack sente le voci dei suoi amici attraverso la ricetrasmittente e minaccia Ben di ucciderlo. Ben dice a Tom, con cui sta parlando alla radio, che se non sentirà la sua voce alla radio entro un minuto dovrà sparare ai prigionieri. Jack, furioso, dice a Ben che lui condurrà tutti i suoi compagni alla torre radio, chiamerò la nave di Naomi e salverà tutti i suoi amici. Mentre il tempo scorre inesorabile Ben chiede a Jack perchè vuole lasciare l’isola visto che non ha nulla e nessuno lo aspetta a casa. Incurante delle minacce di Ben Jack non cede e, allo scadere del tempo, dalla ricetrasmittente si sente il suono di tre spari, poi silenzio. Jack, rabbioso, salta addosso a Ben facendolo cadere a terra e, dopo averlo preso ripetutamente a pugni e ridotto all’incoscienza, afferra la radio e dice a Tom che, una volta che avrà messo in salvo i suoi compagni sulla nave, tornerà a cercarlo e lo ucciderà.

Nello Specchio, intanto, Charlie cerca di convincere Bonnie, ormai moribonda, a fornirgli il codice per disattivare lo schermo. Il ragazzo fa notare alla donna che il suo adorato Ben aveva ordinato a Mikhail di uccidere lei e Greta e che se lei gli consegnerà il codice questo scatenerà l’ira di Ben, vendicandola. Dopo alcuni attimi di riflessione la donna, ormai in fin di vita, si convince del tradimento di Ben e cerca di rivelare a Charlie il codice. Improvvisamente però le mancano le forze e si interrompe: con gli ultimi respiri Bonnie riesce però a spiegare a Charlie che il computer della stazione è stato programmato da un musicista e che il codice di sblocco è ottenuto trasformando in numeri le note della canzone “Good Vibrations” dei Beach Boys.

Bloody Ben.jpg

Ben dopo il confronto con Jack

Nel frattempo Jack riconduce Ben, gravemente ferito, dai sopravvissuti e lo scaglia a terra ordinando ai suoi amici di legarlo. Alex si avvicina a suo padre e lo guarda preoccupata: poi la ragazza si accorge che Danielle la sta osservando con insistenza e grande tenerezza. Quando la ragazza chiede alla donna cosa abbia da guardare Ben le spiega che lei è sua madre. Alex, incredula, fissa la Rousseau con stupore mentre la donna le accarezza il volto. Poi le due donne si prendono cura di Ben e lo legano. Nel frattempo Jack si è allontanato dal gruppo, sconvolto per quanto è successo. Kate lo raggiunge e, mentre si prende cura delle sue ferite, gli chiede cosa sia successo con Ben. Jack spiega alla ragazza che è stato costretto a lasciare che Ben facesse uccidere Jin, Sayid e Bernard e che ha deciso di lasciato in vita per costringerlo ad assistere all'arrivo dei soccorsi che li salveranno ed a prendere coscienza del suo fallimento. Poi lo ucciderà. Jack dice a Kate di non far parola con gli altri, soprattutto con Rose e Sun della morte dei loro mariti: lui ha infatti promesso a Sayid che avrebbe salvato tutti loro e non vuole mettere a repentaglio la loro salvezza.

Alla spiaggia, intanto, Tom e Pryce discutono: Tom afferma che Ben ormai ha perso la testa e che loro, anzichè sparare tre colpi nella sabbia come Ben aveva loro precedentemente ordinato, avrebbero dovuto uccidere i tre prigionieri. Sayid, Bernard e Jin sono infatti sempre sotto tiro di Jason. Nascosti nella boscaglia, invece, Sawyer e Juliet assistono impotenti alla scena e discutono sul da farsi: senza armi il tentativo di assalire gli uomini che tengono prigionieri i loro amici sarebbe un suicidio. D’un tratto Sawyer si immobilizza sentendo un rumore in lontananza che si avvicina sempre più. Improvvisamente sulla spiaggia compare Hurley: il ragazzo, a bordo del furgoncino DHARMA che ha appena recuperato, accelera a più non posso e si dirige contro Pryce investendolo in pieno. Approfittando del momento di confusione anche Sawyer e Juliet intervengono: Sayid riesce a fare uno sgambetto a Jason e gli spezza il collo con una mossa repentina della gambe. Sawyer e Juliet recuperano due pistole e le puntano contro Tom. L’uomo alza le mani e si arrende: Sawyer però, per nulla convinto della sua ammissione, gli spara in pieno petto uccidendolo sul colpo. L’uomo afferma freddamente che l’ha fatto per vendicare il rapimento di Walt.

Il gruppo dei sopravvissuti riprende il cammino verso la torre radio: improvvisamente la voce di Hurley risuona nella ricetrasmittente. Il ragazzo informa Jack ed i suoi compagni che lui, Sawyer e Juliet sono riusciti a riconquistare la spiaggia, che Sayid, Bernard e Jin sono vivi e che i loro assalitori sono tutti morti. Il gruppo dei sopravvissuti si lascia allora andare a momenti di gioia e commozione, mentre Ben, una maschera di sangue, si guarda attorno sconsolato. Jack dice a Hurley di rimanere alla spiaggia mentre loro si metteranno in contatto con la nave di Naomi. Claire, preoccupata, chiede a Hurley se ha notizie di Charlie. Hurley spiega che Charlie non è ancora tornato ma rassicura Claire dicendole che sarà presto di ritorno.

Good Vibrations.jpg

Charlie suona Good Vibrations

Intanto, nello Specchio, Desmond e Charlie coprono i cadaveri di Bonnie, Greta e Mikhail. Mentre Desmond si occupa delle mute e delle bombole per ritornare in superficie Charlie entra nella camera stagna e si avvicina al computer per disattivare lo schermo per le trasmissioni. Sfruttando la sua conoscenza musicale Charlie inserisce il codice numero nel computer e la luce sulla parete si spegne. Mentre il ragazzo, soddisfatto, si dirige verso l’uscita della camera il computer emette un suono che attira la sua attenzione: qualcuno sta cercando di comunicare con la stazione. Charlie accetta la chiamata ed il volto di una donna compare in un monitor. La donna, Penelope, si presenta a Charlie e gli chiede chi lui sia e dove si trovi in quel momento. Charlie le racconta di essere uno dei sopravvissuti del Volo 815 e di trovarsi su un’isola. Quando la ragazza si presenta a sua volta Charlie capisce di chi si tratta e tenta invano di chiamare Desmond, sull’altro lato della stazione. Penelope, felicissima, apprende che Desmond è ancora vivo. Poi Charlie le racconta di Naomi e della nave, che lei ha mandato, che li aspetta a pochi chilometri dalla riva e che fra poco li salverà. Penelope, incredula, nega però di conoscere Naomi e di aver mai inviato una nave per salvarli.

Notpennysboat.jpg

L'ultimo messaggio di Charlie

Nel frattempo, nella stanza esterna, Desmond, sorpreso, si rende conto che il corpo di Mikhail è scomparso e corre verso la camera stagna per avvertire Charlie. Nel frattempo il ragazzo scorge improvvisamente Mikhail attraverso l’oblò della camera a tenuta stagna si volta: l’uomo che indossa una maschera ed ha in mano una bomba a mano, gli sorride minacciosamente. Charlie, istantaneamente, prende la sua decisione e decide di salvare Desmond prima che Mikhail faccia detonare la granata. Un attimo prima che Desmond possa raggiungere la porta della camera a tenuta stagna Charlie afferra la porta e la chiude dall’interno, sigillandola. Un istante prima che la granata esploda Desmond riesce a vedere il volto di Penelope attraverso l'oblò della porta a tenuta stagna ed urla a Charlie di aprire la porta e farlo entrare. Poi l'esplosione della bomba a mano infrange l’oblo dentro la camera e l'acqua inizia ad entrare prepotentemente nella camera con Charlie all’interno: Desmond, in lacrime, assiste impotente alla scena. Rendendosi conto che la sua fine è ormai vicina Charlie afferra allora un pennarello, scrive qualcosa su una sua mano e poi la appoggia all’oblò mostrandola a Desmond, all’esterno. Sulla mano c’è la scritta "Not Penny's boat", "Non è la nave di Penelope". Desmond legge e guarda incredulo l’amico ormai in apnea. Poi Charlie sorride ed annega.

Appena Charlie muore nei pressi della torre radio Aaron scoppia in pianto. Naomi si accorge allora che il telefono satellitare non è più schermato. La ragazza avvisa allora Claire che il blocco delle comunicazioni è stato disattivato e che quindi loro sono tutti salvi grazie a Charlie. Poi la ragazza avvisa Jack che il blocco delle trasmissioni non è più attivo ed aziona il telefono satellitare: la comunicazione è però ancora interrotta e la voce della trasmissione della Rousseau risuona nella cornetta. Danielle spiega però al gruppo che sono arrivati e la torre radio appare alle sue spalle. Jack, Kate, Danielle, Alex e Naomi entrano nella torre radio e la Rousseau spegne la sua trasmissione radio che per 16 anni era stata trasmessa nell’etere. Naomi prova allora ad usare il telefono ma dentro la torre non c’è campo. Uscita all’esterno la ragazza attiva il telefono e compone il numero per chiamare la sua nave. Ben, legato ad un albero, allora interviene e prega Jack di non effettuare quella chiamata o condannerà tutti loro e quello sarà l’inizio della fine. Jack lo ignora ed incita Naomi a chiamare i suoi compagni. Un attimo prima che Naomi possa comunicare con la sua nave, però, Locke compare alle sua spalle e scaglia un pugnale nella schiena della ragazza. Il telefono cade a terra e Naomi pure, morta.

Jack telefono.jpg

Jack mentre parla al telefono satellitare con Minkowski

Jack, furioso con Locke, osserva il corpo di Naomi. John estrae poi una pistola e la punta contro Jack intimandogli di allontanarsi dal telefono satellitare. Jack, incredulo e sconvolto, raccoglie però il telefono e, mentre la chiamata risuona nella cornetta in attesa che il ricevente risponda, dice a John che effettuerà la chiamata. John gli dice che in tal caso lui non esiterà a sparargli. Jack sfida Locke e gli dice che non riuscirà a trattenerlo sull’isola. Ben incita Locke ad uccidere Jack ma Danielle lo colpisce facendogli perdere i sensi. Improvvisamente Locke abbassa l’arma e scongiura Jack di non effettuare quella chiamata perchè non è destino che lasci l’Isola. Nel frattempo la voce di un uomo risuona nella cornetta. Jack risponde e l’uomo si presenta dicendo di chiamarsi Minkowski. Mentre Locke si allontana dalla collina Jack, sollevato, si identifica con il suo interlocutore come uno dei sopravvissuti del Volo 815, e fa il nome di Naomi. Minkowski conferma a Jack di conoscere Naomi e di aver localizzato la sua posizione: in breve tempo una loro squadra verrà mandata a salvarli. Jack e gli altri sopravvissuti, felici e finalmente soddisfatti, si lasciano andare a manifestazioni di grande gioia e sollievo.

FlashforwardModifica

Jack ponte.jpg

Jack sta per saltare giù dal ponte

Apparentemente parecchio trasandato e molto depresso, Jack siede su un volo di linea. Dopo essersi visto rifiutare l'ennesimo drink da una hostess, l’uomo nota distrattamente un articolo sul giornale: incuriosito Jack osserva meglio l’articolo e, prendendo coscienza di quanto sta leggendo, strappa l’articolo dalla pagina e lo conserva: si tratta di un annuncio mortuario. Più tardi Jack è seduto al volante di un'automobile parcheggiata al bordo del ponte della Sesta Strada. L’uomo osserva ripetutamente il ritaglio di giornale e piange. Poi il dottore prende il cellulare e chiama qualcuno: risponde una segreteria telefonica. Jack lascia un messaggio al suo interlocutore dicendo, fra le lacrime, che ha appena scoperto qualcosa, poi la commozione gli lega la gola e l’uomo termina la telefonata. Osservando il bordo del ponte su cui si trova Jack esce dal veicolo e si avvicina al parapetto, poi vi si arrampica sopra e guarda l’argine sotto di sé. Prendendo un grosso respiro e chiudendo gli occhi l’uomo sussurra "perdonami". Poi, nell’istante esatto in cui sta per lasciarsi cadere la ponte sente un’auto arrivare a grande velocità e schiantarsi a pochi metri dal lui, sul ponte, incendiandosi. Jack, ripresosi, rinuncia al suo tentativo di suicidio e corre in soccorso dei feriti.

Pregnant Sarah.jpg

Sarah, incinta, va a trovare Jack all'ospedale

Poco più tardi Jack è in ospedale ed un’infermiera gli sta mettendo dei punti su un sopracciglio. L’uomo chiede all’infermiera come stia la donna dell’incidente e la ragazza gli risponde che le sue condizioni si sono stabilizzate. In quel istante Sarah, visibilmente incinta, entra nella camera e Jack spiega all’infermiera che lui e quella donna una volta erano sposati. La ragazza li lascia soli. Sarah chiede a Jack come sta e spiega di essere ancora nella lista dei contatti che devono essere chiamati nel caso in cui lui abbia si trovi in una situazione di emergenza. La donna chiede a Jack se lui sia ubriaco. Quando l’uomo nega risolutamente Sarah gli chiede cosa ci facesse in giro in auto alle 2 del mattino. Jack evita di rispondere e chiede alla donna se può dargli un passaggio a casa. Sarah, in lacrime, ribatte che non sarebbe opportuno. Poi, dicendogli addio, la donna lascia la stanza.

Jack va a trovare la donna che era rimasta vittima dell'incidente sul ponte e comincia a guardare la cartella clinica della paziente, a fianco del suo letto in ospedale. Jack, notando un tremore nella sua mani, prende qualche pillola di Oxycodone appena prima che entri il dottor Hamill, il nuovo primario di chirurgia. Il medico si complimenta per il gesto di eroismo di Jack ma gli chiede cosa lui faccia nella stanza della paziente. Jack spiega che la donna ha subito ingenti danni alla spina dorsale dice che sarà lui ad operarla. Il dottor Hamill è però di diverso avviso e dice a Jack che ha già fatto abbastanza quella notte e gli consiglia di andarsi a riposare. Jack, malvolentieri, acconsente alla proposta ma chiede al medico di tenerlo informato. Poi, uscendo nel corridoio dell’ospedale e raggiungendo una sala di attesa, Jack osserva il figlio della donna ferita nell'incidente, un bambino di 8 anni con un braccio fasciato, e lo saluta. In sottofondo una telecronista racconta al pubblico in ascolto dell’incidente avvenuto quella notte ed elogia il comportamento eroico del dottor Shephard.

Articolo giornale.jpg

Jack rilegge il pezzo di giornale che aveva strappato al giornale

Qualche tempo dopo Jack sta guidando ed ascolta "Scentless Apprentice" dei Nirvana: mentre guida tiene in mano il ritaglio di giornale. Dopo aver parcheggiato Jack chiama qualcuno al telefono ma trova di nuovo la segreteria telefonica. Dopo aver osservato ancora una volta il ritaglio di giornale Jack scende dall’auto, attraversa distrattamente la strada ed entra in una agenzia di pompe funebri. All'interno c'è una bara chiusa e la stanza è vuota. Il direttore dell’agenzia, comparso improvvisamente da una porta in fondo alla stanza informa Jack che lui è l'unico ad essere venuto ad onorare la salma. L’uomo chiede poi a Jack se lui sia un famigliare o un amico: Jack risponde che non è nessuno dei due. Il direttore chiede allora a Jack se desidera che lui gli apra la bara per vedere la salma un’ultima volta ma l’uomo risponde che non è necessario: il direttore, allora, lo lascia solo. Jack poggia allora una mano sulla bara e rimane lì un attimo, in preda ad un profondo dolore. Poi, l’uomo cerca le sue pillole: infastidito di trovarne solo più una nel flacone, Jack inghiotte l’ultima pasticca e poi si gira e se ne va.

Più tardi Jack reca in una farmacia: l’uomo consegna alla dottoressa dietro il bancone una ricetta e le chiede dell’Oxycodone. La donna però ribatte che quella ricetta non è più valida perché lui l’ha già usata tre volte. Jack ribatte di averla usata solo due volte e fra i due nasce un piccolo alterco. Nel frattempo un uomo in coda riconosce Jack come l’eroe. Jack nega di essere un eroe ed offre alla dottoressa una seconda ricetta da lui precedentemente compilata falsificando la firma del padre. La farmacista però, sospettando un inganno, dice di dover controllare la validità della ricetta telefonando allo studio di Christian. Jack, non contenendo più la sua rabbia, se ne va furioso e, nell’uscire, incespica e scaraventa a terra un dispender pieno di occhiali.

Jack Hamill.jpg

Jack discute con il Dott.Hamill

Non potendosi procurare l'Oxycodone in maniera legale Jack decide di rubarlo dal magazzino dell'ospedale. Quando poi esce dalla stanza dove sono custoditi i farmaci Jack barcolla, visibilmente sotto l’effetto di qualche sostanza che da dipendenza, probabilmente alcool. Mentre cerca la cartella clinica della donna che ha salvato, poi, urta una pila di fogli e la rovescia a terra. Mentre li sta raccogliendo l’uomo viene sorpreso da dottor Hamill: quando l’uomo gli chiede che cosa stia facendo Jack risponde di essere venuto a controllare l’esito dell'operazione chirurgica sulla donna ferita. Hamill informa Jack che l'operazione di Mrs. Arlen è andata bene ma che la donna, ora sveglia e lucida, ricorda di aver visto, un attimo prima che avvenisse l’incidente, un uomo in procinto di buttarsi dal ponte. Quella visione l’ha distratta e la donna è stata per quel motivo vittima dell’incidente. Hamill domanda a Jack come lui abbia fatto ad arrivare così presto sul luogo dell'incidente e dove si trovasse lui un attimo prima che la tragedia avvenisse. Jack, furibondo, urla in faccia a Hamill e gli chiede se abbia la minima idea di quanto tempo lui abbia vissuto e avorato in quell’ospedale: poi, tagliente, Jack rinfaccia al dottore di non sapere nulla sul suo conto e di cosa lui abbia passato. Per tutta risposta Hamill chiede a Jack quanto abbia bevuto: Jack, irato, gli dice di controllare suo padre, Christian Shephard per vedere chi di loro due sia più ubriaco risponde di andare sotto a controllare quanto sia ubriaco suo padre, il dottor Christian Shephard. Poi, urlando, Jack lascia l’ospedale.

Jack Kate snakeinthemailbox.jpg

Jack e Kate si incontrano all’aeroporto

Più tardi Jack si trova nel suo trasandato appartamento pieno di piatti sporchi, mappe e atlanti aperti. Mentre tracanna della tequila direttamente dalla bottiglia Jack riesce finalmente a contattare la persona che già due volte aveva provato a chiamare per telefono. Jack le dice che ha bisogno di vederla ed i due si mettono d'accordo per incontrarsi all'aeroporto. Quella notte, fuori dall'aeroporto, una macchina parcheggia vicino a quella di Jack, che sta aspettando, ed una figura esce dall’ombra: si tratta di Kate. La donna chiede a Jack perché lui l’abbia chiamata: Jack risponde mostrandole il articolo sul giornale e gli dice che aveva pensato che lei avesse già appreso la notizia e fosse andata al funerale. Kate risponde freddamente chiedendogli perché lei avrebbe dovuto andarci. L’uomo confessa allora a Kate di aver viaggiato molto in aereo ultimamente e di aver usufruito dei voli gratis offerti dalla Oceanic praticamente ogni venerdì. Jack spiega che ogni volta che vola lui spera che l'aeroplano cada e lo riporti di nuovo indietro, sull’Isola. L’uomo aggiunge che non gli importa nulla degli altri passeggeri e che a ogni scossone o vuoto d'aria lui prega che sia la volta buona. Stanco e distrutto Jack spiega poi a Kate che è stanco di mentire e che loro hanno fatto un errore ad andar via. La ragazza gli risponde che deve andare via perchè un fantomatico "lui" potrebbe chiedersi dove lei sia finita. Jack le dice che loro non erano destinati a lasciare l'isola ma Kate non è d'accordo ed afferma che loro hanno seguito il loro destino. Mentre Kate entra nell’auto e poi di nuovo mentre l’auto della ragazza si allontana Jack urla che devono tornare. Nello stesso momento un aereo decolla alle sue spalle.


Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Attraverso lo Specchio/Theories
  • Come fa Walt ad apparire a Locke e dirgli che ha del lavoro da fare?
  • Christian Shephard non era già morto nel flashforward che ha Jack con Kate?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale