Fandom

Lostpedia Italia

Casa dolce casa, seconda e terza parte

1 852pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione6 Condividi

"Casa dolce casa, seconda e terza parte" sono il tredicesimo e quattordicesimo episodio della Quarta stagione di Lost, e l'85esimo e l' 86esimo dell'intera serie. In Italia è stato diviso in due episodi: Casa dolce casa, seconda parte e Casa dolce casa, terza parte. Jack, Hurley, Sawyer e Kate lasciano l’isola con l’elicottero e raggiungono la Kahana. Nel frattempo, sulla nave, Michael, Jin e Desmond fanno tutto il possibile per evitare l’esplosione della bomba nella camera piena di esplosivo.

TramaModifica

Sull’isola Modifica

Jack e Sawyer si stanno dirigendo dall'elicottero alla Stazione Orchidea: arrivati in vista della stazione, nascosti in mezzo agli alberi, sentono un rumore improvviso alle loro spalle e puntano le armi in quella direzione. I due scoprono Hurley. Jack e Hurley si salutano dopo lungo tempo. Quando Jack chiede a Hurley dove sia Locke questi lo conduce nella serra sopra la stazione ed i due si salutano freddamente. Jack chiede a Locke cosa stia facendo e l’uomo risponde che sta cercando di entrare nella Stazione Orchidea che si trova sotto i loro piedi. Jack taglia corto e dice a Locke che ora lui, Hurley e Sawyer torneranno all’elicottero e lasceranno l’isola. John chiede a Jack di potergli parlare un minuto da solo ma Jack rifiuta. Hurley però spiega a Jack che Ben si è consegnato a Keamy ed ai suoi uomini ed essi lo stanno portando proprio all’elicottero.

Nel frattempo Keamy ed i suoi uomini stanno scortando Ben, legato, all'elicottero per condurlo al cargo e consegnarlo a Charles Widmore. Mentre camminano Keamy chiede a Ben perchè lui sia cosi speciale e perchè Charles Widmore sia tanto interessato a lui. Quando Ben chiede a Keamy se sia stato Widmore ad ordinargli di uccidere Alex l’uomo resta in silenzio. Arrivati allo spiazzo di atterraggio dell’elicottero Keamy vede Frank che cerca di liberarsi e gli ordina di dirgli come sia riuscito a procurarsi la casseta degli attrezzi che è ora al suo fianco. Proprio in quel momento Kate spunta improvvisamente dall'erba alta e spiega a Keamy di essere una sopravvissuta del volo 815 e di essere inseguita dagli uomini di Ben.

Alperthelp.jpg

Richard Alpert arriva in aiuto di Sayid, Ben e Kate

Nello stesso istante alcuni sussurri si sorprendono tutti fra l’erba alta. Keamy con un cenno ordina a Kocol e Lacour di perlustrare il perimetro intorno all'elicottero. Mentre avanzano fra gli alberi Kocol viene silenziosamente strangolato da un uomo che gli cade addosso da un albero; Locour poco dopo viene atterrato da delle bolas e fa partire alcuni colpi per aria mettendo sull’avviso i compagni. Mentre alcuni proiettili cominciano a volare attorno all’elicottero sparati da qualcuno ai bordi della radura un terzo soldato viene colpito da un dardo elettrizzato che lo uccide sul colpo. Mentre Ben e Kate si danno alla fuga, approfittando della confusione, una granata lanciata contro Keamy e calciata lontano dall’uomo uccide inavvertitamente Omar.

Keamy riesce a sfuggire al fuoco incrociato e nota Kate e Ben che fuggono: l’uomo parte subito al loro inseguimento. Poco dopo, proprio mentre sta per raggiungere i fuggitivi, Keamy viene assalito da Sayid: tra i due inizia un duro duello corpo a corpo. Dopo un lungo scontro Keamy ha la meglio e comincia a strangolare Sayid. In quel momento però Richard Alpert sbuca fra gli alberi e spara alla schiena del militare abbattendolo. Mentre Kate libera Ben, questi ringrazia Richard per l’intervento provvidenziale che ha permesso la vittoria degli Altri. Richard spiega a Ben che Kate e Sayid li hanno aiutati a salvarlo ma in cambio vogliono lasciare l’isola con l’elicottero. Ben accetta il patto e dice a Kate e Sayid, increduli, che sono liberi di lasciare l’isola.

Nel frattempo, nella giungla, Sawyer e Hurley osservano Jack e Locke ch stanno parlando nella serra. Huerly offre a Sawyer i cracker donatigli da Ben e ringrazia l’amico di essere tornato per salvarlo. Sawyer si schernisce. Hurley chiede a Sawyer come stiano Claire e Aaron: Sawyer, pensieroso, non risponde. Nella serra, intanto, John chiede a Jack di cambiare idea e di rimanere con lui sull'isola preannunciandogli che, se tornerà a casa, la consapevolezza del fatto che lui era destinato a stare sull’isola lo divorerà dentro fino a farlo tornare indietro. Jack ribatte che sono solo sciocchezze e che lui lascerà l’isola con l’elicottero. John gli dice che chi lascerà l’isola sarà poi obbligato a mentire su tutto quello che è l’isola e su tutto quello che è successo su di essa, per proteggerla: secondo Locke, infatti, loro non si tratta solo di un'isola ma di luogo dove accadono miracoli. Il discorso viene interrotto dall'arrivo di Ben che compare nella serra. Senza esitazione l’uomo si dirige su un lato della serra, scosta una pianta di anthurium ed apre una porta segreta dietro di essi per rivelare un ascensore che scende nel terreno. Ben entra nell’ascensore. John si rivolge a Jack e gli dice che se con gli altri saprà mentire bene quanto mente a sé stesso tutti credereanno a quello che racconterà. Poi l’uomo entra nell’ascensore assieme a Ben, chiude la porta e, dopo aver scambiato con Jack un’ultima occhiata, preme il pulsante di accensione dell’ascensore e scompare nel terreno.

Peanuts.jpg

Miles è rimproverato da Rose per aver mangiato delle noccioline senza chiedere il permesso

Sulla spiaggia, intanto, il gommone con a bordo Daniel arriva sulla spiaggia. L’uomo scende dal gommone per andare a prendere dell’acqua e Juliet si offre di preparagli il secondo gruppo di persone da trasbordare sulla Kahana. La donna ringrazia Daniel per l’aiuto che sta dando loro. Vicino alle tende, intanto, Rose rimprovera aspramente Miles che sta mangiando delle noccioline senza aver chiesto il permesso. Poco dopo Daniel raggiunge Miles e Charlotte e consiglia ai due di fare di tutto per essere nel prossimo gruppo che lascerà l’isola. Miles ribatte che lui ha intenzione di restare ancora sull’isola. Mentre Daniel si allontana e Charlotte prepara la sua roba Miles chiede alla ragazza come mai lei voglia lasciare l’isola dopo avere fatto di tutto per ritornarvi. Charlotte, sopresa, chiede a Miles cosa lui voglia dire dicendo “ritornarvi”. Miles, sorridendo, le sorride e le chiede chissà cosa lui voglia dire con quella domanda. La ragazza resta in silenzio.

Landborchid.jpg

Il livello inferiore della Stazione Orchidea

Dopo una lunga discesa con l’ascensore Ben e Locke arrivano nella Stazione Orchidea: John segue Ben nella camera centrale e scopre una serie di strani macchinari ed un caveaux lungo un lato della stanza. Ben, sicuro delle sue azioni, comincia subito a mettere in funzione tutte le apparecchiature; quando Locke comincia a fargli molte domande sugli scopi di quella stazione Ben gli consegna una videocassetta che contiene un filmato orientativo della Stazione Orchidea e gli indica uno schermo con un videoregistratore. John si siede davanti alla televisione e fa partire il nastro.

Halliwaxvault.jpg

Edgar Halliwax nel video di orientamento della Stazione Orchidea

Nel filmato il dottor Edgar Halliwax presenta l’Orchidea come la stazione DHARMA in cui venivano compiuti esperimenti di trasferimento nello spazio e nel tempo di oggetti ed esseri viventi. Halliwax indica il caveaux e vi depone all’interno un coniglio preannunciando che, a scopo dimostrativo, verrà tentato il trasferimento del tempo dell’animale. L’uomo avvisa l’ascoltatore di non mettere assolutamente all’interno del caveaux oggetti metallici. John, sollevando lo sguardo, nota che Ben sta riempiendo il caveaux con tutti gli oggetti metallici presenti nella stanza. In quel momento, improvvisamente, il nastro della cassetta si interrompe e comincia a riavvolgersi sotto lo sguardo incredulo di John. L’uomo dice a Ben che l’uomo nel filmato ha espressamente sconsigliato di porre oggetti metallici dentro il caveux: Ben assentisce e continua a riempirlo. Improvvisamente un rumore attira l’attenzione dei due uomini: l’ascensore della stazione comincia a salire verso l’alto chiamato da qualcuno. Ben chiede a John di avere indietro la sua arma.

Helicoleaves.jpg

L'elicottero lascia l'Isola

Sawyer, Hurley e Jack raggiungono l'elicottero dove Kate, Sayid e Frank, ancora ammanettato, li stanno aspettando. Sawyer aiuta Frank a liberarsi dalle manette tagliandole con un seghetto da metallo. Una volta libero l’uomo sale alla guida dell’elicottero e grida ai quattro compagni di salire a bordo e di prepararsi al decollo. Hurley chiede a Jack se, una volta che avranno portato in salvo tutti i loro compagni torneranno a recuperare Claire: Jack assentisce. Poco dopo, per la gioia di tutti i passeggeri, l’elicottero si alza in volo e si dirige verso la Kahana.

Keamyorchid.jpg

Keamy arriva nella Stazione Orchidea

Quando l’ascensore ridiscendo nella Stazione Orchidea la persona che ne scende è Keamy: l’uomo, pur se ferito, afferra un pugnale che aveva nascosto in una calza ed avanza nel corridoio buio dicendo a Ben di sapere che lui si trova lì sotto. L’uomo consiglia a Ben di sparargli alla testa, se ne avrà l’opportunità, e non al busto, come han fatto i suoi amici, dove lui indossa un giubbotto antiproiettili. L’uomo aggiunge di essersi procurato un’assicurazione sulla vita perché indossa al braccio un dispositivo che rileva il suo battito cardiaco. Se il suo cuore smetterà di battere l’apparecchio invierà un segnale che farà esplodere la Kahana con tutte le persone innocenti che ci sono a bordo. Keamy chiede a Ben se vuole avere tutte quelle persone sulla coscienza e ricorda a ben come sua figlia Alex sia morta per sua mano. Locke esce nel corridoio e cerca di calmare Keamy per scongiurare la strage ma Ben, non interessato alla sorte delle persone sulla nave ed intenzionato a vendicare la morte di sua figlia, piomba addosso al militare e lo accoltella più volte alla gola. John, spaventato, soccorre Keamy, ormai in fin di vita, e dice a Ben che ha appena condannato a morte un gran numero di persone innocenti. Ben, freddamente, ribatte che la cosa non lo riguarda.

Charlottebye.jpg

Charlotte saluta Daniel e gli dice che resterà sull'isola

Sulla spiaggia, intanto, Charlotte informa Daniel che ha deciso di non lasciare l’isola, almeno per il momento: quando l’uomo, incredulo, gliene chiede il motivo Charlotte gli risponde che è in cerca del posto in cui è nata. Daniel non sembra capire ma la ragazza lo abbraccia forte. Mentre si dirige al gommone Daniel incontra Juliet che gli dice che lei sarà l’ultima a lasciare l’isola: Daniel, preoccupato, scruta la nave all’orizzonte e si allontana in silenzio.

Sawyerjump.jpg

Sawyer si lancia dall'elicottero

Mentre l’elicottero, in mare aperto, si dirige verso la Kahana e l’umore dei passeggeri si risolleva, Frank nota improvvisamente che la lancetta di livello del carburante si sta abbassado velocemente. Sayid si sporge dal finestrino e scopre un buco sulla fusoliera dell’elicottero da cui il carburante esce a fiotti, ricordo della sparatoria appena avvenuta attorno all’elicottero. Frank, preoccupato, informa i passeggeri che non sa se riuscirà ad arrivare alla nave e propone di tornare sull’isola. Jack si oppone all’idea perché sull’isola non c’è carburante: devono per forza raggiungere la Kahana.

Frank intima allora a tutti di buttare fuori dall’elicottero tutto ciò che è inutile per rendere il velivolo più leggero. Tutti si apprestano ad eseguire gli ordini: malgrado tutto, però, Frank dice che avrebbe bisogno di guadagnare ancora un centinaio di chili per essere sicuro di farcela. Sawyer si avvicina a Kate e le sussurra all’orecchio di avere una figlia ed altre parole a voce molto bassa. Quando Kate gli chiede perché lui le abbia detto quelle cose lui la bacia con passione e poi, fra lo stupore di tutti, si butta dall’elicottero nel mare sottostante. Poco dopo l’uomo riemerge dall’acqua ed osserva gli amici che si allontanano in elicottero. Poi l’uomo si dirige a nuoto verso l’isola.

Frank guida l’elicottero in cerca della nave seguendo la direzione indicatagli da Daniel ma non riesce a trovarla, segno che la nave nel frattempo si è spostata. Improvvisamente Hurley vede la Kahana in lontananza e la indica ai compagni: Frank dirige allora l’elicottero in quella direzione. Nella Stazione Orchidea, intanto, Locke cerca di tenere in vita Keamy per evitare che il suo cuore smetta di battere. Ben, al contrario, sembra disinteressato dalla sorte di tutti gli innocenti che moriranno quando Keamy morirà. Negli ultimi agonizzanti momenti di vita Keamy dice a Ben che dovunque lui deciderà di nascondersi Charles Widmore lo troverà. A queste parole, in tono di sfida, Ben che quello non accadrà se sarà lui a trovare Charles per primo. In quel momento Keamy muore attivando il meccanismo esplosivo a bordo del cargo.

Dopo la morte di Keamy, Ben riprende a riempire la cella della Stazione Orchidea di oggetti metallici mentre spiega a Locke, incredulo, che a volte le buone decisioni di un leader vegono compromesse da pessime reazioni emotive e questo è quanto è appena successo a lui. Ben afferma però che John saprà senza dubbio fare meglio di lui in questo campo. Poi l’uomo attiva la chiusura la caveaux, attiva il macchinario e, tramite una manopola, causa una fortissima esplosione all’interno della cella. Sulla spiaggia, intanto, Sawyer raggiunge a nuoto la riva e trova Juliet che sta bevendo del Rhum da una bottiglia. Quando l’uomo le chiede per cosa lei stia festeggiando la donna ribatte che non sta festeggiando ed indica l’orizzonte: Sawyer guarda in quella direzione e scorge, sgomento, una colonna di fumo nero che si innalza dal luogo in cui fino a poco prima si trovava la Kahana.

All’Orchidea Ben si dirige verso un ripostiglio e prende un cappotto pesante con il logo dell'Orchidea e con la scritta "Halliwax": l’uomo spiega a Locke che si sta per recare in un luogo molto freddo. John non potrà andare con lui perchè Jacob vuole che sia lo stesso Ben a subire le conseguenze dello spostamento dell'Isola. Quando John chiede ulteriori spiegazioni Ben gli spiega che chi muoverà l’isola non potrà piu farvi ritorno. Poi l’uomo chiede a John di risalire in superficie e di dirigersi a est dell’Orchidea dove lo stanno aspettando Richard Alpert e tutte le altre persone: tutti loro lo stanno aspettando e saranno pronti ad eseguire ogni suo ordine ed a condividere con lui tutto quello che sanno. John e Ben si dicono addio e Ben chiede scusandosi a John per averlo reso così infelice.

Fdk.jpg

Ben attiva il meccanismo di spostamento dell'Isola

Uscito all'esterno Locke si dirige verso il punto indicato da Ben e poco dopo scorge un accampamento dove si trovano Richard Alpert e molte delle altre persone che lo osservano felici e speranzosi: Richard dà a John il benvenuto a casa. Nell’Orchidea, intanto, Ben, entra nella cella dove l’esplosione ha aperto l'accesso ad un tunnel buio. L’uomo segue il tunnel fino a trovare una scala di legno che scende in profondità nella roccia: Ben scende la scala e, in fondo ad essa, sfonda uno strato di ghiaccio che ostruisce il passaggio. Mentre scende in una grotta con la volta e le mura ghiacciate un piolo della scala si spezza e Ben cade dalla scaletta ferendosi il braccio destro. Stringendosi il braccio ferito Ben accende una lanterna per illuminare meglio l'ambiente ed osserva alcuni geroglifici sul muro ed un'enorme meccanismo, simile al timone di una barca, incassato in una parete.

Islandmoves.jpg

L'Isola sparisce

Dopo aver liberato la ruota dentata dal ghiaccio che la blocca Ben comincia a spingere con tutte le sue forze una delle leve della ruota. Dopo molti sforzi il meccanismo comincia a ruotare lentamente in senso orario mentre uno strano suono comincia a riempire l’aria e viene udito da Locke e dagli Altri, da Sawyer e Juliet sulla spiaggia, da Daniel e dal gruppo sul gommone e dal gruppo dell’elicottero. Ben, in lacrime, continua a spingere il meccanismo mentre il cielo cambia colore ed una fortissima luce bianca, accecante, comincia a sprigionarsi da esso ed acceca tutte le persone sull’isola, sul gommone e sull’elicottero. Poco dopo, sotto lo sguardo attonito e sconvolto dei passeggeri del gommone e dell’elicottero, l’isola sparisce senza lasciare traccia: al suo posto una distesa di mare azzurro in ogni direzione.

Sulla KahanaModifica

Michael, Desmond e Jin sono nella cabina in cui si trova mezzo quintale di C-4. I tre osservano la struttura della bomba e Desmond commenta che quella quantità di esplosivo potrebbe far saltare in aria una portaerei. L’uomo spiega anche che il congegno di attivazione della bomba è radio comandato e che il segnale per la detonazione potrebbe arrivare da un momento all’altro. Quando Jin chiede se la bomba non possa essere disinnescata Desmond spiega che l’innesco e molto complicato ed è praticamente impossibile da disattivare.

Michael, mentre spinge un carrellino con sopra una bombola di azoto liquido, incontra Sun sul ponte. La donna gli chiede notizia della bomba. Michael spiega che se la sua idea funzionerà forse potranno fare qualcosa per quel problema e comunica alla donna che dirà a Jin di salire sul ponte per stare un po’ con lei. Sun dice a Michael di essere incinta: l’uomo si congratula con lei e pi scende sotto coperta con la bombola. Arrivato nella stanza della bomba Michael spiega a Jin e Desmond che ha intenzione di congelare la batteria con l’azoto liquido in modo da rallentare la reazione che innescherà la bomba così da guadagnare qualche minuto tra quando arriverà il segnale di innesco e quando la bomba esploderà. L’unico problema è che sulla nave c’è una bombola sola. Mentre l’uomo inzia a congelare la batteria Jin e Desmond cominciano a studiare tutti i fili che sono attorno all’esplosivo così da capire dove si trovi l’innesco.

Più tardi, mentre Michael continua a mantenere la batteria congelata, Desmond afferma improvvisamente di aver trovato il cavo da tagliare per disinnescare la bomba. L’uomo si appresta a tagliarlo ma, un attimo prima che agisca, Jin lo ferma e gli indica che quel cavo è collegato alla base dell’esplosivo. Desmond, arrabbiato, rinuncia a capirci qualche cosa e chiede a Michael quanto azoto ci sia ancora nella bombola: Michael controlla il manometro e dice all’uomo che la bombola è ancora piena per appena un quarto. Desmond chiede a Michael se sia certo che la sua idea funzionerà: l’uomo ribatte che lo sapranno con certezza solo quando la luce del trasmettitore diventerà rossa, segno che l’innesco è stato attivato.

Ucango.jpg

Christian compare a Michael un attimo prima che la bomba esploda

Quando Keamy muore la luce sull’innesco della bomba diventa rossa. Michael dice a Desmond ed a Jin di uscire sul ponte e, mentre lui si occuperà di raffreddare la batteria fino all’esaurimento della bombola, loro due dovranno portare via dalla nave il maggior numero possibile di persone prima che la nave esploda. Jin dice a Michael che vuole rimanere con lui per tentare di disattivare la bomba mentre Desmond esce e corre sopra coperta per avvisare le altre persone e portarle in salvo. In quel momento l’elicottero appare sopra la nave e comincia a prepararsi ad atterrare. Desmond grida a Frank di non scendere perché c’è una bomba sulla Kahana ma l’uomo non ha più carburante e non può che atterrare sul ponte della nave.

Freightergoesboom.jpg

La Kahana esplode e si inabissa

Mentre Frank e Sayid si affrettano a tappare i buchi nel serbatoio, Jack e Hurley fanno rifornimento all’elicottero e le persone sulla nave indossano giubbotti salvagente Kate raggiunge Sun e le grida di salire sull’elicottero assieme ad Aaron. La donna, però, non vuole saperne di andarsene se con lei non ci sarà Jin, ancora sotto coperta. Kate si offre di scendere a chiamare Jin. Sotto coperta, intanto, Michael si rende conto che l'azoto nella bombola sta finendo ed intima a Jin di scappare con l’elicottero perché sta per diventare padre. Jin ringrazia Michael e corre fuori dalla stanza. Sul ponte, intanto, tutto è pronto per il decollo: Jack blocca Kate che sta scendendo a chiamare Jin e la convince a salire sull’elicottero dove si trovano già Sun, Aaron, Hurley, Frank, Desmond e Sayid.

Pochi secondi dopo l’elicottero si alza in volo, con grande disperazione di Sun, proprio pochi secondi prima che Jin raggiunga il ponte. L’uomo, circondato da persone che si stanno calando in acqua con le scialuppe di salvataggio per abbandonare la Kahana, si sbraccia per richiamare gli amici e Sun urla disperata a Frank di ridiscendere sul ponte per salvare suo marito: Frank dice però alla donna, in lacrime, di non poter fare quello che lei chiede senza mettere a repentaglio la vita di tutti loro.

Nella stiva, intanto, la bombola di azoto liquido si esaurisce e Michael sente dei sussurri attorno a sé: preoccupato l’uomo si guarda attorno e scorge Christian Shephard: l’uomo dice a Michael che ora lui puà andare. Michael chiede all’uomo chi sia ma proprio in quel momento la bomba detona distruggendo completamente la nave. A bordo dell'elicottero Sun urla isterica e grida disperata mentre la nave comincia ad inabissarsi e, poco dopo, scompare alla vista. Jack grida a Sun, completamente impazzita dal dolore, che ormai Jin è morto e che loro non posso più fare nulla per lui. Sun scoppia in lacrime e con lei tutte le persone sull’elicottero.

Nell’oceano Modifica

Ancora sconvolti dalla scomparsa dell’isola i passaggeri dell’elicottero si fissano attoniti mentre Frank, terrorizzato, si domanda dove potrà atterrare ora. Jack consiglia all’uomo di atterrare sull'isola dell'Idra ma anche essa sembra essere scomparsa nel nulla e di fronte a loro c'è un'infinita distesa d'acqua. In quel momento il carburante dell’elicottero si esaurisce e le pale cominciano a perdere velocità. Frank urla a tutti gli occupanti dell’elicottero di indossare i giubboti salvagente, di gettare in acqua il gommone di salvataggio e di reggersi forte per prepararsi all’impatto imminente con l’acqua. Pochi secondi dopo l’elicottero precipita nell’oceano capovolgendosi.

Magnifici8.jpg

Gli otto sopravvissuti alla caduta dell’elicottero riescono a mettersi in salvo

Jack riemerge dall’acqua e nuota verso il gommone, poco distante, su cui Kate e Hurley sono già saliti. Mentre anche Sun e Sayid salgono sul gommone di salvataggio Frank si fa aiutare da Jack per spingere a bordo il corpo di Desmond, privo di sensi. Jack fa la respirazione bocca a bocca ed il massaggio cardiaco a Desmond e, pochi secondi dopo, l’uomo si riprende tossendo via l’acqua che gli era rimasta in gola. Più tardi, quella notte, Kate dice ai compagni che è un miracolo che Aaron stia bene. Hurley commenta che alle fine Locke è riuscito a muovere l'isola: Jack, di malumore, afferma che non è vero. Il ragazzo chiede allora a Jack come lui spieghi quello che è successo visto che hanno visto con i loro stessi occhi che l’isola era scomparsa nel nulla.

Searcher.jpg

Una barca intercetta il gommone dei naufraghi

In quel momento Frank vede le luci di una barca in lontananza e, insieme a tutti gli altri, comincia a gridare aiuto per attirare l’attenzione delle persone a bordo e ricevere soccorsi. La barca avvista il canotto e comincia ad avvicinarsi. Jack, ricordandosi dell’avvertimento di John, spiega agli altri che da quel momento in poi tutti loro dovranno mentire su quello che è successo dopo l’incidente e sull’Isola. La persona che ha inscenato il finto ritrovamento del relitto del volo 815 e che ha mandato la Kahana con i soldati in cerca dell’isola, infatti, voleva uccidere tutti loro: l’unica cosa che ora loro possono fare per proteggere chi si trova ancora sull'isola è mentire su quanto è successo e su quanto hanno visto. Per convincere i proprio compagni, poi, Jack li invita a lasciare parlare lui.

Desandpenny.jpg

Desmond, con sorpresa degli altri, ritrova la sua adorata Penelope

La barca arriva a fianco del gommone e si intravede Henrik, l'uomo della stazione di ascolto che aveva scoperto la posizione dell'isola durante l'esplosione della Stazione Cigno, affacciarsi sul fianco della barca e chiamare Penelope Widmore. Con enorme sorpresa di Desmond, infatti, la ragazza si affaccia dal ponte più alto e, riconosciuto Desmond, corre di sotto. I due, finalmente, si ritrovano e si salutano con un lungo bacio appassionato. Penelope racconta poi a Desmond di aver rintracciato il punto da cui lui le aveva telefonato e di aver approntato una missione di salvataggio per venirlo a salvare. Poi, felice, Desmond dice a Penelope che la ama e che non la lascerà mai più. Poco dopo Desmond presenta alla donna i suoi compagni di viaggio. Jack, ritornato in sé dopo la grande emozione del salvataggio, dice a Penelope che ora tutti loro devono parlare.

Una settimana dopo la barca porta i sopravvissuti del volo 815 nei pressi dell'isola di Membata: Sayid ricorda a Hurley che navigare fino a quell’isola è l’unico modo per tenere al sicuro la gente dell'isola. Kate, Aaron, Jack, Sayid, Sun e Hurley salgono quindi a bordo di un gommone, messo a loro disposizione dalla barca di Penelope. Il gruppo saluta ed abbraccia Frank, Penelope e Desmond che si allontaneranno sulla barca: i 6 dell’Oceanic, invece, remeranno fino all’isola di Membata inscenando di esservi arrivati dopo essersi salvati dal naufragio del loro aereo. Jack raccomanda a Desmond di scomparire dalla circolazione: l’uomo ribatte che finchè starà con Penelope andrà tutto bene. Il gruppo comincia quindi a remare allontanadosi dalla barca. Circa 9 ore dopo, esausti, i sei sbarcano su una spiaggia dell’isola di Membata dove vengono accolti e portati in salvo dagli abitanti del luogo.

FlashforwardModifica

Jack, all’aeroporto, ha appena urlato a Kate che devono tornare sull'Isola mentre la ragazza si sta allontanando in auto. Sentite queste parole Kate inchioda, esce dall’auto e torna indietro. Furiosa, chiede a Jack come lui possa chiederle una cosa del genere ed a quale scopo le abbia fatto vedere il necrologio di Jeremy Bentham. Kate aggiunge che l’uomo è andata a trovarla per dirle la stessa cosa ma lei ha capito che stava parlando con un pazzo. Invece Jack gli crede. Jack ribatte che Jeremy gli ha detto che ritornare sull’isola è l’unico modo per proteggere lei ed Aaron. Kate schiaffeggia Jack e gli dice di non nominare il nome del bambino perchè ha impiegato gli ultimi tre anni per cercare di dimenticare tutto quello che è successo dal giorno in cui hanno lasciato l’isola e non ha ancora spiegato a Aaron come mai Jack non sia più lì con loro a leggergli le fiabe. Jack dice di essere terribilmente dispiaciuto. Kate, ancora arrabbiata, risale in macchina e si allontana lasciando Jack solo.

Walthurley.jpg

Walt chiede a Hurley come mai nessuno sia andato a trovarlo

Hurley, all’Istituto di Igiene Mentale Santa Rosa, riceve una visita del tutto inaspettata: la mamma di Michael si avvicina al ragazzo e gli chiede se lui sia pericoloso. Quando il ragazzo risponde di non esserlo la donna gli dice che ha portato con sé Walt, suo nipote, che ha bisogno di parlargli. Walt, ormai adolescente, si avvicina a Hurley e lo saluta: Walt informa Hurley che Jeremy Bentham è andato a trovarlo e vuole sapere lo va a trovare apparentemente solo per fare quattro chiacchiere, ma poi lo informa anche che recentemente ha ricevuto una visita da Jeremy Bentham e gli domanda il perchè tutti loro, tutti i 6 dell’Oceanic, stiano mentendo su quello che in realtà è accaduto sull’isola. Guardandosi intorno Hurley abbassa la voce e sussurra a Walt che lo stanno facendo per proteggere tutti quelli che vi sono rimasti. Quando Walt gli chiede se lui voglia proteggere anche suo padre Hurley risponde affermativamente.

Sayidhurley.jpg

Sayid va a prelevare Hurley

Sayid è di fronte all’ Istituto Santa Rosa e bussa al finestrino di un’auto chiedendo l’ora al guidatore. Quando l’uomo abbassa lo sguardo per consultare l’orologio Sayid gli spara al petto uccidendolo sul colpo. Poi Sayid entra nell’edificio e striscia nei corridoio bui fino a trovare Hurley in una stanza. Il ragazzo sta giocando a scacchi: di fronte a lui una sedia vuota. Sayid comunica a Hurley che Jeremy Bentham è morto e la versione ufficiale è che si sia suicidato. Sayid aggiunge che ora è giunto il momento in cui lui porti via Hurley da quel posto e lo conduca in un luogo sicuro. Quando Hurley ribatte di non aver bisogno di vedere amici immaginari Sayid gli spiega che ha appena ucciso l’uomo che era una settimana che lo stava osservando da un’auto all’esterno dell’edificio. Impressionato Hurley acconsente a fuggire dall’Istituto ma, prima di lasciare la stanza fa la sua mossa sulla scacchiera. Poi, rivolto alla sedia vuota, informa Eko di avergli dato scacco matto.

Sunwidmore.jpg

Sun si reca a far visita a Charles Widmore a Londra

Sun, a Londra, riceve una telefonata da sua mamma. La donne le passa Ji Yeon e la bambina saluta la mamma e la donna le esprime tutto il suo affetto. In quel momento Sun nota Charles Widmore uscire da un locale e gli si avvicina. La donna di presenta a Widmore e gli dice di essere la nuova proprietaria delle Paik Industries. Charles Widmore si dimostra sorpreso di aver di fronte la figlia di Mr. Paik, che lui conosce bene. Sun gli chiede per quanto tempo lui farà finta di non riconoscerla. Quando l’uomo ribatte di non sapere di cosa lei stia parlando Sun gli dice che lo sa benissimo così come sa che loro stanno tutti mentendo su dove sono stati e su quello che è successo in quel luogo. La donna offre il suo biglietto da visita a Widmore e gli dice di chiamarla non appena vorra parlarne anche perché, come lui sa, loro non sono i soli ad essere tornati. Mentre si allontana Charles Widmore le chiede perché lei lo stia aiutando ma Sun non risponde e continua a camminare.

Claireaaron.jpg

Claire appare nella stanza di Aaron

Kate dorme nella sua casa quando si sveglia improvvisamente. Pochi secondi dopo il telefono squilla e la donna solleva la cornetta. Dall’altra parte una voce sussurra della parole incomprensibili che però terrorizzano la ragazza. Sentendo dei rumori dalla cameretta di Aaron Kate salta fuori dal letto, recupera una pistola da un armadio e raggiunge la stanzetta. Entrata lì dentro Kate osserva Claire, china vicino a suo figlio che dorme, che le dice di non azzardarsi a riportarlo sull'isola. Improvvisamente Kate si sveglia. Scesa di corsa da letto la ragazza corre nella cameretta di Aaron e lo trova che dorme tranquillamente. Kate, in lacrime, gli afferra la mano e gli chiede scusa.

Coffin.jpg

Jeremy Bentham è John Locke

Jack, trasandato, raggiunge l'agenzia delle pompe funebri dove si trova la bara di Jeremy Bentham: scoprendo che la porta è chiusa a chiave Jack afferra un mattone, spacca la maniglia della porta e poi sfonda la porta a calci. Entrato nella stanza si avvicina alla bara e ne solleva il coperchio. Improvvisamente una voce alle sue spalle lo fa voltare di scatto: Ben lo osserva dalla soglia della stanza. Ben chiede a Jack se Jeremy gli avesse detto che lui aveva lasciato l'isola. Jack risponde che è andata così quando Jeremy è andato a trovarlo, circa un mese prima. L’uomo poi è andato a trovare Kate. Jack spiega a Ben che Jeremy gli ha detto che da quando lui e gli altri hanno lasciato l'Isola sono successe delle cose molto brutte e tutto questo è stata colpa sua e che quindi deve tornarci il prima possibile. Ben commenta che l'isola non permetterà mai a Jack di tornare da solo. Jack, confuso, dice all’uomo che non vede Sayid da lungo tempo, Hurley è nel manicomio e Sun lo incolpa per quanto è successo: Kate, inoltre, non vuole più parlare di quella cosa. Ben dice a Jack che potrà aiutarlo con Kate e conosce un modo per tornare sull’isola. Però dovranno tornare tutti, incluso Jeremy. Jack acconsente e l’occupante della bara è rivelato: si tratta di John Locke

Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Casa dolce casa, seconda e terza parte/Theories
  • Qual è la natura della ruota ghiacciata?
  • Perché Ben spiega che chi usa la ruota non potrà piu' tornare sull'Isola?
  • Come sa Miles che Charlotte è già stata sull'Isola precedentemente?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale