Wikia

Lostpedia Italia

Fuoco e acqua

Discussione0
1 846pagine in
questa wiki
"Fuoco e acqua"
CharlieFlash
Stagione
Episodio

2
12
Sulla ABC
25 gennaio 2006
Su FOX
23 ottobre 2006
Su RaiDue
20 marzo 2007
Durata
43:06
Flashback
Flashforward
{{{flashforward}}}
Realtà parallela
{{{flashsideways}}}
Centrato su
{{{centric}}}
Giorni
Giorni (Schianto Ajira)
Titolo originale
Fire + Water
Sceneggiatura
Regia
Special guest star

{{{specialguest}}}
Guest starring
Uncredited
{{{uncredited}}}

"Fuoco e acqua" è il dodicesimo episodio della Seconda stagione di Lost, e il 37esimo dell'intera serie. Charlie arriva alla conclusione che Aaron debba essere battezzato per essere salvato e per far questo agisce in modo incomprensibile agli occhi degli altri. Nel frattempo compaiono i primi segni di una tenera relazione fra Hurley e Libby.

TramaModifica

FlashbackModifica

E’ la mattina di Natale. Il piccolo Charlie, bambino, scende le scale di casa e si avvicina all’albero di Natale, in salotto, dove suo fratello Liam sta già scartando i regali. Charlie cerca fra i vari pacchi ma non riesce a trovare i suoi regali. Sua mamma, scesa in quel momento, indica a Charlie un grosso pacco che era coperto con un tello. Charlie, entusiasta, apre il pacco e trova un pianoforte nuovo, tutto suo. Sua mamma, felice, dice al figlio che il suo talento musicale li salverà e permetterà a tutti loro di andarsene via da lì.

2X12-CharlieKaren

Charlie e Karen in ospedale

Anni dopo Charlie è nel reparto maternità di un ospedale e sta osservando la sua nipotina. Sua cognata Karen, moglie di Liam, arriva alle sue spalle e gli dice che ha chiamato la bambina Megan. Quando la donna gli chiede dove sia Liam Charlie le risponde che il fratello ha perso l’aereo ma che arriverà presto. Tornato a casa Charlie trova Liam semi-incosciente: il fratello sia è appena fatto una dose. Charlie, esterrefatto, dice a Liam che ha bisogno di darsi una ripulita perché è diventato padre di una bellissima bambina e deve andare a trovare Karen in ospedale: Charlie le ha raccontato che lui ha perso il volo ma sua moglie, giustamente, si aspetta che lui la raggiunga il prima possibile.

Everybutties

I Driveshaft pubblicizzano i pannolini Butties

In uno studio di registrazione Charlie, Liam e gli altri Driveshaft sono in attesa di pubblicizzare una marca di pannolini. Liam appare molto stordito e chiaramente non lucido: Charlie gli chiede se lui stia bene e gli ricorda che loro hanno bisogno di far bene quella pubblicità perché sono rimasti senza soldi. Un attimo dopo il regista dice al gruppo che è venuto il loro turno e che devono prepararsi. I Driveshaft entrano quindi in un enorme box per bambini gigante e si tolgono gli accappatoi restando solo con un grosso pannolino addosso. Quando la musica comincia i ragazzi cantano “You all every Butties” ballando a tempo, tutti eccetto Liam che è fuori tempo. D’un tratto il ragazzo cade anche fuori dal box e la registrazione viene interrotta. Il regista si prende una pausa e dice a Charlie che se vogliono riuscire a sfondare devono liberarsi di Liam. Quando Charlie si oppone, dicendo che quel ragazzo è suo fratello, il regista gli comunica che sono licenziati.

CharlieLiamSaved

Charlie suona al piano la canzone che ha appena composto

Tempo dopo Charlie è nel suo appartamento e sta suonando il pianoforte. Liam torna a casa e Charlie nota che il fratello è terribilmente depresso. Liam confessa a Charlie che Karen lo ha sbattuto fuori casa perché lui per sbaglio ha fatto cadere Megan. La donna non vuole più vederlo. Charlie cerca di risollevare l’umore del fratello raccontandogli che ha ricominciato a scrivere musica e, sedendosi al pianoforte, Charlie fa sentire al fratello il pezzo appena composto. Liam, stupito, si avvicina a Charlie ed al colmo dell’entusiasmo gli dice che quel pezzo potrebbe veramente funzionare. I due, felici, si apprestano quindi a passare tutta la notte alzati a scrivere musica, come ai vecchi tempi. Poi Liam chiede al fratello se per caso lui abbia ancora della droga con sé.

Una sera Charlie torna a casa e si accorge che il suo pianoforte è scomparso. Liam compare nella stanza con in mano una valigia. Quando Charlie gli chiede che fine abbia fatto il suo piano e dove lui stia andando Liam gli dice che ha dovuto vendere il pianoforte per comprarsi un biglietto aereo per l’Australia. Lui, Megan e Karen andranno a vivere là per cominciare una nuova vita: lui non vuole più drogarsi e lo deve fare per la sua famiglia. Quando Charlie, stupito e rattristato, gli ricorda che lui è la sua famiglia Liam esce in strada. Charlie lo insegue e gli chiede che fine faranno ora i Driveshaft e la sua nuova canzone. Liam gli risponde che ora lui deve pensare alla sua famiglia ed a nulla valgono le insistenze di Charlie per farlo restare.

Sull'isolaModifica

Normal fire-h2o-03

Charlie tenta di aprire il pianoforte in riva al mare per liberare Aaron

Charlie sta facendo un sogno che distorce i suoi ricordi. E’ sempre il giorno di Natale di anni prima e Liam, ora grande e con un pannolino addosso, afferma che Charlie li salverà tutti, confermando quanto detto dalla loro madre. Charlie, ora grande anche lui, si mette a suonare il piano ma viene interrotto dalla voce del padre che sta tagliando della carne con una mannaia. L’uomo dice al figlio che lui non salverà proprio nessuno e, facendo ora a pezzi alcune bambole, che la musica non lo porterà da nessuna parte. Piuttosto lui dovrà trovarsi un lavoro. Charlie si ritrova ora a suonare il piano in riva al mare, sull’Isola. D’un tratto il ragazzo sente il pianto di Aaron e con orrere si accorge che il bambino e rinchiuso dentro al pianoforte. Malgrado Charlie tenti di aprire lo strumento musicale questo resta sigillato ed Aaron continua a piangere. Improvvisamente Charlie viene distratto da qualcosa che fa muovere violentemente gli alberi e, mentre lui viene distratto, il piano viene portato via dal mare e trascinato lontano dalla riva. Charlie si sveglia bruscamente.

Charlie corre nella tenda di Claire ma non la trova. Su consiglio di Sun il ragazzo si sposta lungo la spiaggia e vede la ragazza in riva al mare con Aaron in braccio: mentre il ragazzo tira un sospiro di sollievo Locke appare a fianco di Claire e la ragazza gli dà Aaron in braccio. I due sembrano essere molto in confidenza. Charlie, innervosito, osserva la scena dal folto degli alberi, poi si allontana. Poco più tardi il ragazzo raggiunge Claire ed Aaron nella loro tenda e tenta di attaccare discorso con lei. Claire si mostra parecchio fredda nei confronti di Charlie e gli dice che loro due in fondo sono solo due estranei che da poco sono diventati amici. Charlie risponde che ha visto che ora lei ha un nuovo amico, Locke; Claire, stupita da quella frase tagliente, chiede a Charlie di lasciarle un po’ di spazio perché ne ha bisogno. Charlie acconsente.

Kate sta aiutando Sawyer a fare degli esercizi per muovere il braccio: Hurley chiede a Saywer se lui abbia conosciuto bene Libby quando era sull’altro lato dell’isola e motiva quel suo strano interesse dicendo che a lui sembra una persona a posto. Sawyer prende in giro Hurley dicendo che forse “qualcuno” è stato vittima di un colpo di fulmine. Hurley, imbarazzato, nega tutto e dice a Sawyer ed a Kate di ignorare la sua domanda. In quell’istante Jack e Ana Lucia escono dalla foresta: Sawyer fa notare a Kate che i due passano molto tempo assieme ultimamente. Kate, colpita, finge di non essere interessata all’argomento e dice a Sawyer di pensare ai suoi esercizi.

2X12-Libby

Libby sorride a Hurley

Charlie sta suonando la chitarra sulla spiaggia quando sente il pianto di un bambino. Seguendo il piano il ragazzo si accorge che la culla di Aaron è in preda alle onde ed il bambino piange disperato. Charlie, angosciato, si volta a cercare qualcuno che lo possa aiutare ma la spiaggia è deserta. Prendendo il coraggio a due mani si tuffa in acqua e nuota disperatamente verso la culla riuscendo, dopo molti sforzi, a recuperarla ed a riportarla a riva. Mentre culla Aaron dolcemente Charlie scorge poco lontano sua mamma e Claire abbigliate come nel quadro del Battesimo di Cristo. Le due donne si voltano verso di lui e cominciano a ripetere senza sosta che il bambino è in pericolo e lui è l’unico che lo può salvare: si sente e si intravede in lontananza il Beechcraft e una colomba fuoriesce dalla giungla e vola verso l’oceano passando appena sopra Charlie. Hurley compare poco distante e lo chiama forte. Il ragazzo a quel punto si risveglia dal sogno che stava facendo e si ritrova in riva al mare con Aaron in braccio: è notte fonda. La grida di Claire, angosciata perché non trova Aaron, giungono dalla tenda e svegliano tutti. Un gruppo di persone si raduna accanto a Claire e poi tutte si dirigono verso Charlie. Claire prende Aaron dalle sue braccia e lo schiaffeggia fortemente. Il ragazzo, ferito e senza parole, non sa spiegare cosa sia successo.

Hurley e Sawyer stanno giocando a carte. D’un tratto Libby appare con un cesto di biancheria. Sawyer dice a Hurley che forse il suo momento è arrivato e che il ragazzo potrebbe accompagnare Libby andando a lavare la propria biancheria assieme a lei. Quando Hurley appare ritroso all’idea Sawyer saluta Libby ed entra nella sua tenda: la ragazza, convinta che sia stato Hurley a salutarla, ricambia il saluta sorridendogli allegramente. Charlie raggiunge Locke fuori dalla Stazione Cigno e gli spiega che la sera prima lui era probabilmente sonnambulo quando ha portato Aaron in riva al mare: inoltre Charlie chiede a John di mettere una buona parola per lui con Claire. Locke gli chiede se lui si stia di nuovo facendo e Charlie, offeso, nega assolutamente: per dimostrare la sua sincerità poi Charlie aggiunge che lui ed Eko hanno dato fuoco all’aeroplano ed a tutto quello che c’era dentro. John sembra perplesso ma alla fine accetta il racconto di del ragazzo. Poi l’uomo consiglia a Charlie di tenersi alla larga da Claire ed Aaron per un po’ di tempo per permettere alla ragazza di riconquistare piano piano la fiducia in lui.

Firewatercharlielocke

Charlie tenta di convincere Locke della sua innocenza

Al Cigno, intanto, Libby e Hurley stanno facendo il bucato. Hurley chiede alla ragazza se non l’abbia già vista da qualche parte prima che sull’aereo ma Libby nega risolutamente: la prima volta in cui loro due si sono visti è stato quando lui le ha pestato un piede mentre passava fra i sedili. Poi la ragazza chiede a Hurley di voltarsi perché vuole provare un vestito che ha trovato in uno dei bagagli. Quando il ragazzo si volta resta senza parole e dice a Libby che è uno schianto. La ragazza, lusingata, sorride. Charlie, intanto, raggiunge Eko che sta segnando alcuni alberi. Charlie chiede all’uomo se abbia detto a Locke di avergli dato una statuetta. Quando questi nega Charlie gli racconta dei suoi sogni e del fatto che essi sembrano mostrargli che lui deve salvare Aaron da un qualche pericolo. Eko dice a Charlie che forse quei sogni forse sono un suggerimento: forse Charlie dovrà davvero salvare il bambino.

Charlie corre allora da Claire ma viene intercettato da Kate che gli dice di stare lontano dalla ragazza e di riferire a lei quello che vuole dirle. Charlie non si fa però fermare e riesce ad avvicinarsi a Claire ed a dirle che ha fatto dei sogni, che Aaron è in pericolo e che ora lui ha capito che loro devo battezzarlo. Claire, incredula e spaventata, sembra non capire. Locke, in lontananza, osserva tutta la scena con uno sguardo perplesso e preoccupato. Nel frattempo Jack raggiunge Ana Lucia e la aiuta a montare la copertura per la sua tenda. La ragazza gli chiede perché loro siano tornati indietro dopo aver parlato con l’uomo con la barba anziché sfidare la sua autorità. Non ricevendo risposta chiede poi a Jack se lui e Kate facciano sesso. Jack, imbarazzato, nega.

2X12 - CharlieAndAaron

Charlie rapisce Aaron per battezzarlo

Charlie si addentra nella giungla ed arriva al nascondiglio in cui ha nascosto le statuette. Dopo aver controllato di non essere stato seguito il ragazzo scopre il nascondiglio, rompe una statuetta e raccoglie i due sacchetti di eroina nascosti al suo interno. In quel momento Locke appare alle sue spalle e gli dice che l’ha deluso. Poi, mentre Charlie tenta di giustificarsi dicendogli che era andato lì per distruggere tutte le statuette, John raccoglie tutte le statue e le mette nel suo zaino. Charlie cerca di convincere l’uomo anon dire a Claire quello che lui ha visto perché altrimenti lei non gli crederà mai più: Locke gli risponde che lui ha perso il diritto di essere creduto.

Quando Locke arriva alla spiaggia Claire gli si avvicina e gli chiede se lei ed Aaron possano dormire per un po’ di tempo nel bunker. Locke sconsiglia a Claire di andare a dormire al Cigno perché là dentro c’è un timer che suona ogni 108 minuti. John si propone però di trasferirsi con la sua roba vicino a quella di Claire, se questo le potrà dare sicurezza: la ragazza accetta. Claire chiede poi a John se lui sappia qualcosa sul battesimo perché Charlie le ha detto che Aaron dovrebbe essere battezzato. John dice che lui sa solo che il battesimo permette ai bambini di andare in paradiso, nel caso in cui succeda loro qualcosa quando sono ancora piccoli. Poi l’uomo si allontana e va a raccogliere la sua roba per il trasloco.

ClaireIsBaptized

Claire e Aaron vengono battezzati da Eko

Quella notte qualcuno raccoglie degli arbusti e dei rami ed appica il fuoco ad una zona di erba secca vicina alla spiaggia. Quando Sayid si accorge dell’incendio mobilita tutte le persone ed, insieme, tutti cominciano a tentare di spegnere il fuoco. Nel frattempo Charlie, autore dell’incendio, si avvicina alle spalle di Claire, sulla spiaggia, e, approfittando del fatto che la ragazza è distratta dalle grida e dal fuoco, prende Aaron e si allontana. Quando il piccolo scoppia a piangere Claire si accorge di quello che sta succedendo e chiama aiuto dicendo che Charlie ha rapito Aaron. Charlie, in riva al mare, cerca di convincere Claire che lui non vuole rapire Aaron ma solo salvarlo battezzandolo. Locke dice a Charlie di consegnargli il bambino. A queste parole il ragazzo sbotta dicendo all’uomo che lui non è il padre di Aaron e che non ha alcun diritto su di lui. Locke ribatte che nemmeno Charlie ha alcun diritto sul bambino. Charlie, commosso, cerca di spiegare a Claire i suoi motivi: poi, vedendola piangere, le riconsegna il bambino. Locke, avvicinatosi, colpisce violentemente Charlie più e più volte e lo lascia, fradicio e dolorante, in riva al mare.

Il mattino seguente Jack sta medicando Charlie: il ragazzo gli assicura che lui non si era drogato: voleva farlo ma alla fine non l’ha fatto. Charlie promette poi al dottore che non succederà più una cosa del genere. Claire raggiunge Eko nel boschetto ormai bruciato e gli chiede se lui possa battezzare Aaron. Eko le chiede se lei sappia a cosa serve il battesimo e, quando Claire gli dice che serve a far andare un bambino in paradiso, Eko le racconta del battesimo di Gesù: il battesimo libera innanzitutto dai peccati che uno ha commesso. Il paradiso verrà poi dopo. Claire dice allora di non essere stata battezzata e, per questo, ha paura che se succederà qualcosa, lei verrà separata dal suo bambino. Eko le assicura che quello non succedere se lui li battezzerà entrambi. Locke cambia la combinazione dell’armeria e vi nasconde all’interno le statuette che ha sequestrato a Charlie. Nel frattempo Eko battezza Claire ed Aaron in riva al mare. Quella sera, a notte inoltrata, Charlie fissa il fuoco del campo con uno sguardo enigmatico.

CuriositàModifica

GeneraleModifica

  • Quando Charlie immagina sua madre e Claire sulla spiaggia, durante la sua visione, è possibile vedere il Beechcraft sul punto di schiantarsi nella giungla.
  • Nel battesimo cattolico è necessaria la presenza di un padrino durante la funzione. Claire e Aaron sono battezzati senza alcun padrino: questo probabilmente è dovuto al fatto che l’unico personaggio dichiaratamente cattolico era Charlie.

Note di produzioneModifica

  • L’idea originale per i pannolini Butties era quella di far apparire i Driveshaft mentre attraversavano il famoso attraversamento di Abbey Road con indosso dei pannolini. L’idea fu poi scartata perché la città non diede il permesso per fare lo spot.


Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni
  • Hurley dice a Libby che gli sembra di averla vista da qualche parte ma la ragazza nega che ciò sia possibile. (Relazioni fra i personaggi)
  • Charlie appicca un incendio per distrarre gli altri e rapire Aaron. (Truffe e inganni)
  • Durante il primo sogno di Charlie si può notare che il ragazzo ha scritto la parola FATE, fato, sulle dita della mano. (Fato contro libero arbitrio)
  • A Charlie viene più volte ripetuto che lui deve salvare il bambino. (Bambini) (Salvezza)
  • Lo strano atteggiamento di Charlie fa temere a Claire che il ragazzo possa far del male a Aaron. (Vita e morte)
  • Un orso polare di peluche può essere visto nel grosso box in cui i Drivshaft ballano e cantano. (Animali)
  • Il padre di Charlie disapprova le sue ambizioni musicali. (Problemi familiari)
  • Liam perde la nascita di sua figlia Megan perché sotto effetto degli stupefacenti. (Problemi familiari)
  • Durante tutto l’episodio Charlie tenta di essere un surrogato di padre per il piccolo Aaron. (Problemi familiari)
  • Charlie tenta di redimersi per l’uso della droga salvando il bambino. (Redenzione)


Riferimenti culturaliModifica

  • "Guerre Stellari". Sawyer chiama ben due volte Hurley con l'appellativo di "Jabba". Jabba the Hutt è un personaggio evidentemente obeso di questa epica saga. Negli USA il suo nome viene usato come espediente letterario satirico e caricatura politica per evidenziare qualità negative come l'obesità e la corruzione.