FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"Il bene superiore" è il ventunesimo episodio della prima stagione di Lost. Mentre la notizia della morte di Boone sconvolge il campo; Sayid e Jack cercano delle risposta sull'accaduto ma Shannon decide di prendere in mano la situazione e va in cerca di Locke che reputa responsabile della tragedia.

TramaModifica

FlashbackModifica

1X21-SayidCole

Sayid e l'agente della CIA Alyssa Cole

Sayid, in manette, viene trasportato dall'aeroporto di Heathrow in una stanza adibita agli interrogatori. Una volta entrato l’uomo viene presentato all’agente della CIA, Alyssa Cole ed un agente dei servizi segreti australiani, Robbie Hewitt. I due federali spiegano a Sayid che 300 libbre di esplosivo C4 sono state rubate da una base dell’Esercito a Melbourne: si pensa che gli artefici del furto facciano parte di una cellula terroristica islamica che ha sede a Sydney. Uno dei membri di questa cellula si chiama Essam Tasir ed è stato compagno di stanza di Sayid quando i due studiavano all’Università del Cairo. Se Sayid si infiltrerà nella cellula grazie alla sua amicizia con Essam la CIA gli dirà dove si trova la sua amata Nadia: Sayid, malvolentieri, si vede costretto ad accettare la proposta.

Sayid sta pregando in una moschea quando Essam, nella stessa moschea, si accorge della sua presenza e lo osserva con curiosità, come se lo avesse riconosciuto. Essam raggiunge poi Sayid mentre l’uomo cammina in un cortile all'esterno della moschea ed i due parlano dei vecchi tempi e dei loro studi. Essam è a Sydney da circa un anno e lavora come taglialegna. Sayid gli chiede come stia Zahra, sua moglie, e scopre tristemente che la donna è stata uccisa qualche tempo prima da una bomba mentre era al mercato. Sayid fa le condoglianze all'amico ed Essam gli propone di andare a trovarlo.

1X21-SayidEssam

Sayid va a trovare Essam nel suo appartamento

Qualche giorno dopo Sayid va a trovare Essam nel suo appartamento. I suoi due coinquilini, Yusef e Haddad, stanno giocano ad un videogame: Sayid viene loro presentato come un amico. Durante la conversazione Sayid nota per caso quello che gli sembra essere un falso segnalatore del fumo. Per provare la sua teoria Sayid prende la sigaretta di Haddad, la avvicina all’allarme e mostra agli uomini che il segnalatore non entra in azione: Sayid smonta allora l’allarme e tira fuori una cimice che era nascosta al suo interno. Gli uomini sono molto impressionati dall’abilità di Sayid. Essam spiega agli altri che il suo amico sa molte cose perchè in passato ha lavorato nella Guardia Repubblicana irachena: Haddad, sorpreso, dice che forse è stato il fato a portare Sayid da loro.

Sayid ed Essam stanno giocando a calcio in un parco. Mentre i due fanno dei passaggi con il pallone la conversazione comincia ad avvicinarsi ai piani della cellula terroristica di cui Essam fa parte. Haddad ha chiesto a Sayid alcune informazioni tecniche sulle radio e su come trasportare degli esplosivi, ma non ha spiegato a Sayid se hanno già disponibile l’esplosivo o se devono ancora acquistarlo: Essam non conosce la risposta a quella domanda. L'unica cosa che gli è stata riferita è quale sarà il suo ruolo nella missione: Essam dovrà comportarsi da martire ed immolare la sua vita per la causa. L’uomo ha però molta paura ed ha anche qualche dubbio sulla missione.

SayidFBIAgents

Sayid chiede aiuto ai federali

Sayid riporta le informazioni che ha appreso agli agenti Cole e Hewitt e li scongiura di aiutare Essam ad uscire fuori dal piano. I due però rifiutano la proposta perché, se Essam dovesse scomparire, i componenti della cellula potrebbero insospettirsi, bloccare la missione e così l’esplosivo sparirebbe nuovamente dalla circolazione. Gli agenti istruiscono quindi Sayid dicendogli che deve convincere Essam a proseguire la missione. Sayid rifiuta l’accordo ed allora l’agente Cole lo avverte che la CIA arresterà Nadia perché è una combattente nemica con un passato di rivolte: se Sayid vuole rivederla dovrà convincere il suo amico Essam ad immolarsi.

Sayid ed Essam camminano per Sydney: Essam sembra terrorizzato e confida all'amico di pensare di tirarsi indietro dalla missione suicida. Sayid gli dice che deve proseguire nel suo compito per il bene superiore. Quando Essam dubita della bontà e dell'efficacia di un attacco suicida per le morti innocenti che comporterebbe, Sayid gli dice di farlo per Zahra: qualcuno deve vendicare la sua morte, inoltre aggiunge che anche lui ha perduto qualcuno e che è in cerca di vendetta. Questo pensiero fortifica la volontà di Essam che quindi decide di immolarsi. L’uomo chiede però a Sayid di sacrificare la sua vita insieme a lui perché, come diceva Haddad, loro due sono stati riuniti dal destino; Sayid accetta immediatamente.

Un furgone si ferma davanti a Sayid mentre l’uomo sta lasciando l’appartamento di Essam e Haddad lo carica a bordo dicendogli che il momento è arrivato: dentro il furgone trova anche Essam. I due sono quindi condotti in un magazzino e salgono su un altro furgone pieno di esplosivo. Haddad dà ad entrambi le istruzioni dell’ultimo minuto e fornisce una pistola ad Essam, poi si allontana non prima di aver riconosciuto nei due uomini due eroi. Essam, salito sul furgone, fa un breve preghiera, poi appena accende il motore, Sayid gli dice di fermarsi: quindi confessa all’amico che sta lavorando per la CIA ed offre ad Essam dieci minuti di vantaggio prima di chiamare le autorità. Essam chiede spiegazioni e Sayid giustifica le sua azioni raccontandogli che così facendo potrà rivedere Nadia, ma Essam è furioso per il tradimento dell'amico e punta la pistola alla gola di Sayid. Invece di ucciderlo, però, all'ultimo secondo rivolge l'arma verso di sé e fa fuoco.

Fuori dal magazzino il cadavere di Essam viene portato via. L’agente Cole rispetta il patto ed offre a Sayid un biglietto aereo per andare da Nadia a Irvine in California. Sayid vuole sapere che cosa accadrà al corpo di Essam e viene informato da Robbie Hewitt che se nessuno reclamerà la salma il suo amico verrà cremato. Siccome questa pratica è contraria alla tradizione islamica Sayid domanda all'agente se può prendere il volo successivo così da poter seppellire il suo amico in modo adeguato. Gli agenti accettano e a Sayid viene prenotato un posto sul volo Oceanic 815 in partenza il giorno successivo.

Sull’isolaModifica

1X21-ShannonBoone

Shannon accanto al corpo di Boone

Shannon siede vicino al corpo di Boone; Sayid sopraggiunge e chiede alla ragazza se c’è qualcosa che possa fare per lei, poi le rammenta quanto Boone sia stato coraggioso fino alla fine: non ha infatti voluto che Jack gli amputasse la gamba né che gli somministrasse degli antibiotici. Intanto Kate trova Jack che stava vagando senza meta per la giungla in cerca di Locke. Jack non dorme da giorni, è molto debole per la trasfusione e molto infuriato perché ha basato le sue cure per Boone su quello che gli aveva detto Locke anziché sulla verità: Jack pensa infatti che se fosse stato informato su quello che era veramente successo sarebbe stato in grado di salvare Boone. Ai suoi occhi, quindi, Locke è un assassino. Kate chiede a Jack di tornare al campo perché il gruppo ha bisogno di un capo adesso che è spaventato e sconvolto dagli ultimi eventi.

Hurley e Jack trasportano il corpo di Boone alla zona adibita a cimitero per la sepoltura: l’intero campo è presente e tutti sono estremamente tristi. Jack chiede a Shannon se vuole dire poche parole per suo fratello ma la ragazza non riesce a parlare. Dopo una lunga pausa Sayid fa un discorso ed elogia il coraggio che Boone aveva dimostrato il sesto giorno, quando Joanna era affogata. Boone era infatti stato il primo a gettarsi in acqua per tentare di salvarla e, anche se non era riuscito nel suo intento, è stato un esempio per tutti loro e sentiranno molto la sua mancanza.

The2

Locke si presenta al funerale

Mentre Sayid sta finendo il suo discorso compare Locke ancora coperto dal sangue di Boone. L’uomo si prende la responsabilità della morte del ragazzo e cerca di spiegarne le circostanze: il Beechcraft che avevano trovato sull’albero, la sua gambe, la radio, la caduta dell’aereo con Boone al suo interno. Locke afferma risolutamente che Boone è stato un eroe. Jack ha però sentito abbastanza: affronta Locke e comincia a prenderlo a pugni, urlando "Dove sei stato?" e dandogli del bugiardo. Alla fine Kate, Sawyer e Charlie riescono a dividere i due: Jack sviene per la stanchezza e la debolezza. Dopo aver portato un po’ d’acqua a Jack ed averlo aiutato a rialzarsi, Sayid, Kate e Sun lo accompagnano alla sua tenda e cercano di calmarlo: Jack continua infatti ad insistere che Locke sta mentendo. Il dottore racconta quindi a Sayid le ultime parole di Boone su una misteriosa botola e gli dice che Locke aveva detto al ragazzo di non raccontare a nessuno della quella loro scoperta. Dopo molte insistenze i compagni riescono a convincere Jack che è più importante che l’unico dottore presente sull’Isola si riposi.

Nel frattempo Charlie e Sun stanno cercando di convincere Claire, molto affaticata, a riposarsi. Lei ha paura ad addormentarsi poiché è convinta possa succedere qualcosa al suo bambino e non è per niente rassicurata quando Charlie lo chiama "Testa di Rapa". Alla fine, dopo molti sforzi, Charlie riesce a convincerla a cedergli il bambino ed a riposare: le giura che sorveglierà personalmente suo figlio finché lei non si sveglierà. E' sera, Shannon è seduta sulla spiaggia, la raggiunge Locke che le porta la borsa di Boone, poi si siede accanto a lei. Locke dice alla ragazza che avrebbe dovuto dirgli di no quando Boone si era proposta di seguirlo nella caccia, Shannon però afferma che sarebbe venuto comunque, poi l'uomo dice di non potersi immedesimare nella sua situazione, ma di capire il suo dolore poiché anche lui in passato ha perso un familiare. Locke chiede quindi perdono a Shannon, se ella è in grado di concederglielo, poi se ne va.

Nella tenda di Sayid, mentre questi è impegnato nel riparare la ricetrasmittente rotta, entra Shannon che ricorda all'uomo che lui, poco prima, le ha offerto il suo aiuto: l'unico aiuto che ora lei vuole è per vendicarsi di John Locke. Intanto alla tenda di Jack, Kate sta facendo bere al dottore del succo d’arancia. Jack cerca di rifiutare la sua offerta ma Kate insiste che lo finisca tutto: ha bisogno di rialzare i suoi livelli di zucchero nel sangue; ma quando Jack cerca di alzarsi per andare di nuovo in cerca di Locke, Kate lo sgrida dicendogli che dovrà nolente o volente stare sdraiato: ha infatti mescolato al succo d’arancia un po’ di sonniferi per aiutarlo a dormire. Dopo aver compreso che Kate l’ha drogato, Jack crolla e si addormenta.

1X21-SayidLockePlane

Locke e Sayid all'aereo

Alle grotte, Locke sta cercando di togliere il sangue sulla sua maglietta; gli si avvicina Walt, l'uomo lo saluta ma il ragazzino si allontana timoroso. Sopraggiunge Sayid che prima chiede a John come si è procurato la cicatrice sulla schiena (quella dell'operazione al rene) poi lo intima di portarlo al Beechcraft perché spera di poter recuperare alcuni pezzi della radio: Locke accetta. Mentre lui e Sayid camminano nella giungla l'iracheno fa molte domande a Locke cercando di capire qualcosa su come sono andate le cose: Locke si accorge dell’interrogatorio a cui è sottoposto e sospetta che Sayid non si fidi più di lui dopo quello di cui Jack l’ha accusato al funerale. Sayid non lo nega, pur avendo capito che l'aereo esiste veramente infatti, poco dopo, i due arrivano dove il Beechcraft è precipitato a terra. Nel frattempo alla spiaggia, Charlie non riesce a far smettere il pianto disperato del piccolo neonato: Hurley cerca di aiutarlo cantando il suo pezzo forte, "I Got You (I Feel Good)", ma senza risultato.

1X21-SayidLockeGunpint

Sayid minaccia Locke

Al Beechcraft, intanto, Sayid ispeziona i rottami dell’aereo e le borse con le statuette piene di eroina. Locke ammette di aver fatto un errore a non spiegare subito cosa era successo poi chiede a Sayid perché l’uomo non si fidi di lui e questi gli risponde che in parte è per via della pistola che Locke tiene in tasca e che ha tenuto segreta. Locke spiega di averla trovata poco lontano da lì sul corpo di un narcotrafficante vestito da prete, poi consegna a Sayid la pistola e, per dimostrare all’uomo la sua buona fede, ammette che durante la missione per triangolare il segnale della francese è stato lui a colpirlo ed a distruggere la radio. Sayid, furioso, afferra la pistola in una mano e la gola di Locke nell’altra e lo minaccia di far fuoco: John ripete che ha agito in quel modo solo per proteggere il gruppo, perché il messaggio della francese parlava di morte e lui non voleva che Sayid conducesse gli altri in un posto che aveva dato origine a quegli orrendi accadimenti. Aggiunge, inoltre, che al gruppo, Sayid compreso in quel momento sfuggiva il quadro generale come sta succedendo adesso con la zattera, precisando comunque che non è stato lui a bruciarla. Sayid chiede allora a John della botola. Locke finge di non capire ed afferma che l’aereo ha un portello per ogni lato: forse Boone si riferiva a quelli.

Sulla spiaggia, Sayid chiede a Shannon di fare una passeggiata insieme: l’uomo le dice che ha parlato con Locke e che crede che la morte di Boone sia stata davvero un incidente; Shannon però non è soddisfatta dalle sue parole. Alla zattera, intanto, Walt pone delle domande sulla sicurezza dell'imbarcazione e Michael cerca di rassicurarlo. Charlie arriva proprio in quel momento con il bambino urlante, chiede consigli a Michael e a Jin senza però averne di utili, quindi sopraggiunge Sawyer che esprime la sua irritazione nel sentire le grida del neonato. Quando sente la voce di Sawyer, però, il bambino smette immediatamente di piangere: Charlie ha allora un’intuizione e comincia a seguire Sawyer ovunque vada perché la voce dell’uomo è l’unica cosa che sembra calmare il piccolo.

Alla tenda di Jack, frattanto, il dottore si sveglia: Kate lo sta osservando. La ragazza gli ha portato del cibo, ancora un po' frastornato Jack si accorge che la chiave della valigetta con le armi è sparita dalla sua collana mentre lui dormiva e comincia a guardarsi attorno freneticamente. Sayid nota l’agitazione del dottore e si avvicina per vedere che stia succedendo: Jack pensa che la chiave si stata presa da Locke e che l'uomo stia andando a prendere le pistole per usarle contro di loro; Sayid ritiene invece che qualcun altro sia il responsabile del furto. Mentre comincia a piovere, Shannon apre la valigetta Halliburton e ne preleva una pistola.

1X21-ShannonGun

Shannon punta la pistola contro Locke

Sayid, Jack e Kate corrono attraverso la giungla sotto la pioggia, ma Jack è ancora molto debole e si attarda quindi Kate rimane a d aiutarlo. Sayid irrompe allora per primo in una radura e trova Shannon che sta puntando la pistola contro Locke. Sayid prova a far desistere la ragazza che, per dimostrare che fa sul serio, spara un colpo in terra; sopraggiungono anche Jack e Kate che cercano immediatamente di calmare Shannon, ma lei non sembra intenzionata a sentir ragioni. Sayid si getta allora contro la ragazza e la butta a terra proprio mentre questa preme il grilletto: Locke cade a terra. Shannon, furiosa, scappa via e Kate la insegue. Jack guarda la testa di Locke, che è stata sfiorata dalla pallottola, poi se ne va disgustato lasciando Locke seduto nel fango.

Charlie è seduto nella tenda di Sawyer con il neonato mentre Sawyer sta leggendo ad alta voce un giornale di automobili: il suono della sua voce è ancora l’unica cosa che tranquillizza il bambino, ormai i due l’hanno capito. In quell’istante Claire si sveglia e, incuriosita, si siede con loro. Nel frattempo Sayid sta fissando Shannon, finalmente un po' più calma, da lontano: Kate cerca di consolare Sayid che le chiede se non abbia commesso un errore: la ragazza gli dice che non aveva altra scelta ma l'iracheno le risponde che c’è sempre una scelta.

Locke è seduto vicino al fuoco e si mette una benda sulla testa. Sayid si avvicina all’uomo e Locke lo ringrazia per avergli salvato la vita: Sayid spiega di averlo fatto solo perché ha intuito che Locke sia la loro migliore speranza di sopravvivere sull’Isola. Comunque non perdona John per quanto ha fatto e non si fida più di lui. Poi, senza preavviso, Sayid chiede a Locke di portarlo alla botola. Locke cerca di svicolare un’altra volta ma Sayid adesso non ha più intenzione di ascoltare bugie.

CuriositàModifica

GeneraleModifica

  • Un apparente errore di continuità si verifica quando Shannon è a conoscenza della chiave della valigetta, quando solo Kate, John e Jack (che la indossa al collo) sanno della sua esistenza. Questo fino all'episodio "Exposé" dove ne scopriamo il motivo. Infatti Kate aveva rivelato questa informazione per adottare delle misure di sicurezza riguardo le pistole.
  • Mentre Sayid ed Essam giocano a calcio è possibile vedere sullo sfondo il teatro dell'opera di Sydney.
  • Charlie sbaglia a cantare la canzoncina del ragno dicendo che il ragno affogherà. Charlie stesso morirà affogato.

Note di produzioneModifica

  • Tutti i personaggi del cast appaiono in questo episodio.
  • Ian Somerhalder è accreditato per il ruolo del cadavere di Boone.
  • Ad un certo punto della produzione questo episodio era stato intitolato "Sides".

Errori Modifica

  • Dopo essersi imbattuti nell'aereo precipitato, Sayid punta la pistola contro Locke. Sayid preme il cane della pistola nonostante quella pistola (probabilmente una Glock) non ne possieda uno.
  • All'aeroporto Heathrow di Londra Sayid viene scortato da 2 soldati. La sicurezza di Heathrow è sotto il controllo della polizia metropolitana.
  • Al magazzino, quando Haddad consegna a Sayid e a Essam le giacche, la targhetta Steve su quella di Sayid è capovolta e rimane fino a quando non sale sul furgone. Pochi istanti dopo va nella posizione corretta senza l'aiuto di Sayid.

Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni
  • I compagni di stanza di Essam giocano ad Half-life. (Giochi)
  • Haddad suggerisce che non sia stato un caso ma che sia stato il fato a far incontrare di nuovo Sayid ed Essam, un pensiero che viene poi ripreso più tardi dallo stesso Essam. (Destino)
  • Sayid è obbligato ad ingannare Essam per poter ritrovare Nadia. (Truffe e inganni)
  • Kate sbriciola del sonnifero dentro il succo di Jack per obbligarlo a dormire. (Truffe e inganni)
  • Quando Shannon prende una pistola dalla valigetta e la punta contro Locke, sta piovendo. (Pioggia)
  • In risposta all'affermazione di Kate secondo la quale Sayid non avrebbe mai lasciato che Shannon sparasse a Locke lui le risponde che c'è sempre una scelta. (Fato contro libero arbitrio)
  • Per tutto l'episodio Locke inganna Sayid: riguardo la sua cicatrice e riguardo la vera natura della botola. (Truffe e inganni) (Segreti)
  • Nella versione originale Charlie chiama Aaron Turnip-Head e Chucky mentre Sawyer lo chiama Baby Huey. (soprannomi)
  • Il numero 815 compare su una finestra dall'edificio che Sayid lascia. (Numeri)
  • Sayid ed Essam si incontrano in una moschea. (Religione)
  • Come gesto di simpatia e di scuse, Locke consegna lo zaino di Boone a Shannon. (Redenzione)
  • Shannon cerca di uccidere Locke, ritenendolo colpevole della morte di Boone. (vendetta)
  • Sayid è arrestato all'aeroporto di Heathrow e tenuto i una cella per 18 ore. (Prigionia)

Riferimenti culturaliModifica

  • Baby Huey: nella versione originale, mentre il bambino sta piangendo sulla spiaggia, Sawyer lo chiama in questo modo. Baby Huey è un personaggio dei cartoni animati degli anni '50.
  • La bambola assassina: nella versione originale Charlie viene chiamato Chucky da Sawyer. In questa fortunata serie horror, lo spirito dello strangolatore di Chicago, Charles Lee Ray, si trasferisce nel corpo di un bambolotto: Chucky appunto.
  • Half-Life: i coinquilini di Essam Tasir stanno giocando a questo spara-tutto in prima persona quando Sayid li vede per la prima volta.
  • Itsy Bitsy Spider: Charlie canta al neonato questa famosa canzoncina per bambini che descrive le avventure di un ragno mentre sale, scende e risale una grondaia di un condotto di scolo.
  • I Got You (I Feel Good): Hurley canta, sempre al bambino, questa famosa canzone di James Brown (comunemente nota semplicemente come I Feel Good) che fu pubblicata come singolo nel 1965.
  • Guardia repubblicana irachena: viene menzionato che Sayid faceva parte della guardia repubblicana. Il nucleo della milizia irachena era originariamente formato dalle guardie del corpo di Saddam Hussein e successivamente allargato alle altre forze militari.

Tecniche di narrazioneModifica

  • Sull'Isola, Sayid cerca di evitare che Shannon uccida Locke; a Sydney l’uomo tenta di persuadere Essam ad andare avanti con la sua idea della missione suicida, che avrebbe ucciso centinaia di persone innocenti.
  • Sia nel presente sia nel flashback Sayid viene messo in una situazione molto difficile: viene obbligato dal suo amore per qualcuno (Nadia e Shannon) a tradire/interrogare un amico (Essam e Locke) e questo è legato ad una morte (persone innocenti e Boone).
    • Entrambe queste azioni sono legate al concetto di "bene superiore": evitando la morte di molte persone a Sydney e mettendo alle strette un possibile assassino (Locke). In entrambi i casi chi mette in moto le rivelazioni è personalmente coinvolto e non molto oggettivo nella definizione del concetto di "bene superiore".
    • Nel passato Sayid preferì il "bene superiore" alla sua amicizia con Essam, causando il suicidio di quest'ultimo, con suo grande rimpianto. Sull'Isola, Sayid sceglie di non lasciare che Shannon uccida Locke e sacrifica il suo rapporto con lei (almeno per il momento), in modo da salvare l'uomo che avrebbe potuto aiutarli a scappare. Sayid, comunque, lascia intendere che forse in futuro si pentirà della sua scelta.
  • Dopo aver fallito nel tentativo di convincere Jack a riposarsi, Kate mischia del sonnifero al succo d'arancia destinato al dottore a sua insaputa, per farlo dormire. Nell'episodio "In fuga" Kate suggerisce a Sun di drogare Jin, per impedirgli di andare sulla zattera e prendere così il suo posto; anche nell'episodio "Lo voglio" Kate droga suo marito in modo da poter scappare liberamente.
  • Mentre stanno ultimando i lavori per la zattera, Walt fa al padre una serie di domande, tra le quali: "Se attaccasse uno squalo?". Nell'episodio "Alla deriva" i sopravvissuti dopo l'esplosione della zattera vengono attaccati da uno squalo della DHARMA.
  • Charlie, cantando ad Aaron la canzoncina del ragno, dice sbagliando che il ragno morirà affogato. Lo stesso Charlie morirà affogato nell'episodio "Attraverso lo Specchio".

Connessione tra gli episodi Modifica

Riferimenti ad altri episodi Modifica

  • Locke rivela a Sayid che è stato lui a sabotare la missione per triangolare il segnale radio. (La falena)
  • Sayid parla del coraggioso tentativo di Boone di salvare Joanna dall'annegamento. (Il coniglio bianco)
  • Viene menzionata l'insurrezione di Nadia. (Solitudine)
  • Sayid chiede a Locke se è stato lui ad incendiare la prima zattera. (Cambiamenti)
  • Locke spiega a Sayid l'incidente accaduto a Boone. (Deus Ex Machina)
  • Sayid nota la cicatrice sulla schiena di Locke e gli chiede come se la sia procurata. John gli risponde dicendogli che è una ferita di guerra. (Deus Ex Machina)
  • Jack è arrabbiato perché aveva basato le cure di Boone sulla bugia di Locke. (Non nuocere) (Deus Ex Machina)

Allusioni ad altri episodi Modifica

  • Sayid tenta di convincere Essam a seguire la via del martirio, sostenendo che l'uccisione di persone innocenti sia per un "bene superiore". Prima anche Christian Shephard parlando con Jack sul fatto che sia un chirurgo menziona il "bene superiore". (Inseguimento)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale