FANDOM


Il piccolo principe è il quarto episodio della Quinta stagione di Lost, il novantesimo dell’intera serie. Kate scopre che qualcuno conosce il segreto delle vere origini di Aaron. Nel frattempo i continui spostamenti nel tempo mettono i sopravvissuti sull'isola in estremo pericolo di vita.

TramaModifica

Sull'IsolaModifica

1° novembre 2004Modifica

Sawyer, Locke, Juliet, Miles, Charlotte e Daniel sono alla Mesa. Daniel e Juliet, preoccupati, si stanno prendendo cura di Charlotte, svenuta, ma la ragazza non rinviene. Quando Sawyer si avvicina chiedendo ripetutamente cosa sia successo alla ragazza Juliet gli chiede di allontanarsi. Rimasti soli Juliet chiede a Daniel se lui sappia cosa sia successo a Charlotte e perché la ragazza si sia sentita male. Daniel spiega che il corpo umano ha un orologio biologico interno ed i continui spostamenti temporali possono avere strani effetti sulla sincronia di quell’orologio. Juliet chiede all’uomo come mai anche loro non stiano soffrendo gli stessi sintomi: Daniel ribatte di non saperne il motivo.

Nel frattempo Locke dice a Sawyer che è necessario che ora loro raggiungano la Stazione Orchidea: è da lì che gli spostamenti nel tempo sono cominciati e forse è lì che finiranno. Inoltre è stato dall’Orchidea che Ben è riuscito a lasciare l’Isola e se anche lui riuscirà a fare lo stesso ed a riportare tutti i loro compagni sull’Isola tutto tornerà a posto. Sawyer obietta che i loro amici sono saltati in aria con la Kahana ma John afferma con risolutezza che sono vivi e che lui è disposto a dare la sua vita pur di convincerli a tornare. Per raggiungere l’Orchidea si serviranno del gommone che è rimasto sulla spiaggia: in quel modo impiegheranno la metà del tempo. Sawyer sembra voler obiettare ancora ma Locke gli chiede se lui non voglia rivedere Kate. In quell’istante Miles richiama l’attenzione dei due gridando che Charlotte si è risvegliata. La ragazza da principio non riconosce Daniel, poi capisce dove si trova ed afferma di sentirsi meglio e di potersi muovere. Sawyer comunica ai compagni che ora si dirigeranno alla spiaggia e da lì, con il gommone, raggiungeranno la Stazione Orchidea.

Swanlight

Locke e Sawyer guardano la luce venire dalla botola

Più tardi la sera è scesa sull’Isola: il gruppo sta attraversando la giungla diretto alla spiaggia. Sawyer chiede a John come riuscirà a convincere Kate a tornare sull’Isola. Lui ha visto Kate sull’elicottero e sa che la ragazza non voleva altro che lasciare l’isola. In quel momento il gruppo nota, poco distante, un fascio di luce che si innalza dalla giungla verso il cielo. John, più sorpreso di tutti, sembra capire di che cosa si tratti e dice al gruppo che è meglio che girino al largo. Miles chiede a John se lui sappia in quale momento nel tempo loro si trovino ma John, per tutta risposta dice ai compagni di seguirlo lontano dalla luce: i compagni, pur se curiosi, ubbidiscono.

SawyerClaire

Sawyer osserva la nascita di Aaron nella giungla.

Poco dopo, mentre camminano, Daniel chiede a Charlotte se ora si senta meglio. La ragazza gli dice si star bene e di non preoccuparsi per lei che non è una bambina. Nel frattempo Miles si asciuga il naso che ha cominciato a sanguinargli: Juliet nota la cosa e gli chiede se stia bene: Miles risponde affermativamente. In quell’istante alcune urla strazianti squarciano il silenzio della notte. Sawyer, imbracciando il fucile, dice ai compagni di non muoversi e si dirige verso la fonte delle urla. Poco dopo, spostando delle grosse foglie Sawyer scorge con grande sorpresa Kate e Claire: la ragazza sta per partorire. In assoluto silenzio Sawyer ascolta Kate fare coraggio a Claire e, dopo alcuni sforzi e molte grida, aiutare la ragazza a dare alla luce Aaron. Nel momento in cui Kate, entusiasta, fa le congratulazioni a Kate e le mostra il suo bambino però, Sawyer avverte il suono che anticipa un nuovo spostamento temporale e poco dopo un bagliore accecante nasconde ogni cosa.

2008Modifica

E’ nuovamente pieno giorno: Locke raggiunge Sawyer e gli chiede cosa abbia visto. L’uomo, fissando senza parole il punto in cui ha appena visto Claire partorire, dice a John che qualunque cosa fosse ora se ne è andato. Poco più tardi John chiede nuovamente a Sawyer di dirgli cosa ha visto: Sawyer ribatte di non aver visto nulla. John, per nulla convinto, spiega che entrambi sanno in che momento di trovavano nel tempo appena prima dell’ultimo spostamento. Sawyer chiede a Locke se la luce che loro hanno visto poco prima era proveniva dal bunker. John, guardandosi alle spalle per assicurarsi che nessuno li stia ascoltando, conferma a Sawyer che la notte in cui Boone morì lui tornò alla botola e cominciò a tempestarla di pugni per la rabbia di non avere una spiegazione a quello che stava succedendo. Improvvisamente una luce si illuminò dall’interno della botola e lui la interpretò come un segno. Sawyer gli chiede perché lui non abbia voluto dirigersi di nuovo alla botola, magari per avvisare se stesso di comportarsi diversamente in modo da evitare tutto quello che era seguito all’apertura della botola. Locke afferma tranquillamente di non avere intenzione di fare nulla del genere: tutto quello che lui ha vissuto, infatti, gli è servito ad arrivare dove è ora.

Mentre camminano Miles di avvicina a Daniel e lo informa di aver perso sagnue dal naso. Quando Daniel appare preoccupato Miles gli chiede perché quella cosa stia succedendo solo a lui ed a Charlotte: Daniel afferma di non esserne sicuro ma di ipotizzare che gli scompensi del salti temporali siano tanto maggiore quanto maggiore è stato il tempo di permanenza della persona sull’Isola. Miles ribatte di essere arrivato sull’isola molto dopo gli altri. Daniel gli chiede allora se è sicuro di non essere mai stato sull’Isola in precedenza, prima dell’arrivo della Kahana. Miles, incredulo, resta senza parole.

AjiraBottle

La bottiglia Ajira trovato all'interno di una delle canoe

Poco dopo il gruppo arriva al campo: il campo esiste ma tutto sembra abbandonato e saccheggiato da molti anni. Infatti il gruppo trova alcune strutture danneggiate e le provviste rubate. Locke trova il guinzaglio che teneva Vincent e Daniel osserva che il gommone è sparito. Charlotte ipotizza che i loro compagni sopravvissuti alla pioggia di frecce infuocate potrebbero averlo preso ma Sawyer non ne capisce il motivo. Miles, indicando due canoe sulla spiaggia, ipotizza che forse i loro compagni sono fuggiti dalle persone arrivate con le canoe. Miles trova una bottiglia in una delle canoe: Saywer legge l’etichetta sulla bottiglia e Juliet commenta che sembra appartenere alla compagnia aerea Ajira Airways, una compagnia aerea internazionale di proprietà indiana. Locke consiglia ai compagni di prendere una delle canoe e di raggiungere l’Orchieda con quella.

Poco dopo i sei stanno pagaiando nell’oceano diretti verso la Stazione Orchidea. John assicura che il viaggio non durerà più di un paio d’ore. Juliet nota che Sawyer è pensieroso e gliene chiede il motivo. Sawyer spiega alla donna di aver appena assistito al momento in cui Claire ha fatto nascere Aaron: Kate la stava aiutando. Improvvisamente un colpo di fucile colpisce l’acqua accanto alla canoa: i sei si voltano e vedono un’altra canoa che li sta inseguendo e da cui provengono i colpi di fucile. Il gruppo inizia a pagaiare il più velocemente possibile per allontanarsi dagli inseguitori. Juliet imbraccia un fucile e risponde al fuoco ferendo una delle persone sull’altra canoa. Improvvisamente il suono che anticipa un salto nel tempo comincia a farsi sentire e poco dopo tutto diviene bianco.

18 novembre 1988Modifica

5x04 Juliet'sBleedingNose

Sawyer indica a Juliet che il suo naso sta sanguinando

I sei si ritrovano sulla canoa sotto una pioggia torrenziale: pagaiando il più in fretta possibile i sei compagni si dirigono verso la punta dell’isola. Poco più tardi i sopravvissuti riescono a raggiungere la riva. Juliet chiede a Sawyer se ha intenzione di dirle quello che ha provato prima, nella giungla, quando ha rivisto Kate. Sawyer le dice che era cosi vicino da poterla toccare o da poterle parlare; Juliet gli domanda perché non l’abbia fatto. Sawyer, pensieroso, risponde che quel che è fatto ormai è fatto. Poi Sawyer scorge qualcosa e fa notare a Juliet che sta perdendo sangue dal naso. Charlotte avverte il gruppo di aver trovato qualcosa sulla spiaggia: si tratta dei detriti di quella che sembra essere una nave. I frammenti sembrano essere recenti. Locke, poco distante, identifica su uno degli oggetti una scritta francese: "bésixdouze".

Nello stesso momento, in mezzo all’oceano, quattro uomini e due donne stanno discutendo fra loro in francese su una scialuppa di salvataggio: i sei sembrano essere appena scampati ad un naufragio. Mentre la scialuppa viene scossa violentemente dalle onde e la pioggia continua a cadere incessantemente la donna scorge una figura galleggiare poco distante su quella che sembra essere una porta di una nave. I quattro remano fino alla figura, che respira ancora, e la issano a bordo della loro scialuppa. Quando il copro viene voltato l’identità del naufrago è rivelata: si tratta di Jin.

JinmeetDan

Jin incontra Danielle Rousseau, ragazza

Il mattino seguente il gruppo francese ha raggiunto la spiaggia: Jin giace riverso sulla sabbia. Quando riprende conoscenza Jin osserva i sei scaricare dalla scialuppa gli oggetti che sono riusciti a salvare dal naufragio. Uno di loro ha sintonizzato una radio e dagli altoparlanti si sente la sequenza dei Numeri ripetuta continuamente. Gli altri uomini si chiedono se l’isola sia disabitata. Una donna si avvicina a Jin e gli parla in inglese: anche i suoi compagni si riuniscono attorno a Jin per interrogarlo. Jin spiega loro di essere stato sbalzato via da una nave che è affondata. La donna commenta che deve essersi trattato della stessa tempesta che ha affondato la loro nave. Uno degli uomini, Montand, chiede a Jin da dove arrivi e da quanto tempo fosse in acqua: quando Jin non sa rispondere con precisione l’uomo si innervosisce. La donna, visibilmente incinta, offre a Jin da bere: l’uomo accetta e beve volentieri. La donna, sorridendo, gli chiede come si chiami: Jin si presenta. La donna si presenta a sua volta: dice di chiamarsi Danielle Rousseau ed a questa rivelazione Jin resta completamente esterrefatto.

Flashforward Modifica

2 gennaio 2005Modifica

Kaaron

Kate, sul Searcher, culla Aaron addormentato

Qualche giorno dopo il salvataggio dall’Isola Kate e Jack sono soli sul pontile del Searcher: Kate ha in braccio Aaron profondamente addormentato. I due discutono di cosa fare del piccolo bimbo. Kate dice che ha pensato di dire che Aaron è suo figlio, che lei era incinta di sei mesi quando c’è stato l’incidente e che ha partorito sull’Isola. Dopo aver perso tante persone sull'isola non potrebbe sopportare che succedesse qualcosa anche ad Aaron. Jack, confuso, spiega a Kate che l’indomani ha intenzione di dire a tutti che dovranno mentire su tutto quanto è successo sull'Isola. Da solo, però, lui non sarà mai capace di convincerli e quindi chiede quindi a Kate di dargli supporto e se lei è dalla sua parte. Kate sorridendo risponde che lei è sempre stata dalla sua parte.

2007Modifica

Report

Sun esamina la relazione di sorveglianza che ha richiesto

Kate sta provandosi un vestito nero nella camera d’albergo di Sun. La donna la raggiunge e le chiede se è sicura di fare quello che ha deciso: Kate assentisce e ringrazia l’amica per il vestito. Poi, dopo aver salutato Aaron ed averlo lasciato a Sun la ragazza esce dall’appartamento. Mentre Kate lascia la stanza un fattorino consegna a Sun riceve un pacco. La donna raggiunge la sua camera, apre il pacco ed osserva una relazione di sorveglianza, alcune fotografie che ritraggono Jack e Ben, assieme, di fronte all'agenzia di pompe funebri Hoffs-Drawlar ed una scatola di cioccolatini che nasconde una pistola. La donna afferra la pistola e pare incerta sul da farsi.

Più tardi Kate incontra Dan Norton nel suo ufficio: la ragazza garantisce la sua disponibilità a fornire i campioni di sangue che le sono stati richiesti a condizione che l’avvocato le dica chi è la persona per cui lui lavora e che le possa parlarle prima di consegnare i campioni di sangue. Norton ribatte dicendo che più tardi deve incontrarsi con il suo cliente e che quindi gli proporrà l’accordo. Allo stesso tempo, però, l’uomo afferma con sicurezza di sapere che il suo cliente rifiuterà l’accordo e ricorda a Kate che lei non è nella posizione di avanzare richieste. Il suo cliente vuole l’affidamento di Aaron e lei non potrà fare nulla per impedirlo. Kate resta sgomenta e senza parole.

5x04 Hurley'sInTheHouse

Hurley si mette in contatto con Jack dalla prigione

Nel frattempo Jack sta rianimando Sayid all'ospedale. Sayid vuole andarsene il prima possibile per raggiungere Hurley prima che lo possa fare Ben: Jack ribatte che Ben sta dalla loro parte ed impedisce a Sayid di muoversi dicendogli che, essendo lui stato privo di coscienza per 42 ore a causa di una forte dose di tranquillanti, ora deve riposare. In quell’istante una dottoressa, presentandosi come la capa dei servizi clinici dell'ospedale, entra nella stanza e chiede a Jack di uscire. Jack ubbidisce: la donna rimprovera Jack spiegandogli che lui non può portare pazienti in ospedale perché è stato sospeso per uso improprio di sostanza stupefacenti e l’ospedale è responsabile di quello che lui fa all’interno delle mura dell’edificio. Quando il cellulare di Jack suona l’uomo si allontana dalla dottoressa. Hurley chiede a Jack come stia Sayid e poi gli dice di essere al sicuro da Ben e di essersi fatto imprigionare in una prigione di Los Angeles, come gli aveva consigliato Sayid: in quel modo Ben non riuscirà mai a mettere le mani su di lui. Jack, senza parole, non riesce ad aggiungere nulla perché Hurley appende il telefono. Una porta si apre alle spalle di Jack e Ben lo saluta.

5x04 TakingCareOfSayid

Tony informa Sayid che si occuperà della medicazione.

Nel frattempo un infermiere entra nella camera di Sayid e gli comunica che deve mettere delle gocce nella flebo del paziente. Sayid, sospettando qualcosa, si butta giù dal lettino un istante prima che l’uomo spari due dardi sulla barella. Sayid salta alle spalle dell’infermiere, lo disarma e gli fa passare intorno al collo il cavo di una tendina. Sayid comincia a strangolare l’uomo e nella colluttazione i due cadono a terra. Sayid chiede all’uomo per chi lui stia lavorando: l’infermiere gli dice di controllare il biglietto che ha nella tasca. Sayid afferra allora la pistola e spara due dardi soporiferi all’infermiere che si addormenta all’istante. Sayid cerca poi nelle tasche dell’uomo e trova un foglietto con un indirizzo. Jack e Ben entrano in quel momento nella stanza ed osservano preoccupati la scena. Sayid chiede loro se sanno chi abita all’indirizzo che ha trovato nella tasca del suo aggressore: Jack, sorpreso, gli dice che quell’indirizzo è quello di Kate.

Uscendo dall’ospedale insieme ai due compagni Jack chiama immediatamente Kate al cellulare. Quando Jack dice a Kate di lasciare immediatamente la sua casa e di portare Aaron con sè la donna, seduta in auto sotto l’ufficio dell’avvocato, gli dice di essere a Los Angeles e di aver lasciato Aaron a Sun, anche lei a Los Angeles per lavoro. In quel momento un’auto esce dall’ufficio dell’avvocato e Kate chiede a Jack se lei lo può richiamare più tardi perché ora non è il momento migliore per parlare. Jack insiste per incontrarla il prima possibile e, di fronte alle sue insistenze, Kate acconsente ed i due si danno un appuntamento. Ben dice a Jack che andrà ad occuparsi di Hurley e Sayid, non fidandosi, dice che lo accompagnerà. Ben dice a Jack di recuperare Kate e di portarla al molo 23 del Long Beach Marina.

Jack raggiunge Kate: la ragazza è contenta ma allo stesso tempo continua a guardare l’uscita del parcheggio dello studio di Dan Norton e dice a Jack di avere altro per la testa: Jack le chiede di che cosa si tratti e, dopo alcune insistenze, Kate gli spiega che qualcuno sa che loro sanno mentendo, sa che lei non è la madre di Aaron e vuole portarglielo via. In quell’istante Dan Norton esce con la sua macchina dal parcheggio. Kate dice a Jack di salire in macchina o di andarsene: Jack sale in auto. Kate avvia il motore e segue l’auto dell’avvocato.

MeetAgain

Carole Littleton apre la porta a Jack

Dan Norton parcheggia la sua auto in prossimità di un motel. Kate e Jack si fermano poco distanti ed osservano l’uomo salire le scale: i due discutono che la persona che conosce la verità su Aaron deve per forza trovarsi all’interno di quel motel. Mentre discutono se sia importante saperlo o meno una porta del motel si apre e l’avvocato entra in una camera: a tenere aperta la porta è Carole Littleton. Kate e Jack concludono sgomenti che la nonna naturale di Aaron abbia in un qualche modo scoperto la verità e voglia riprendersi il nipote. Kate ha intenzione di andare sene ma Jack la convince che forse lui potrebbe convincere Carole a lasciar perdere.

Appena l'avvocato lascia il motel Jack sale nella stanza della madre di Claire e chiede alla donna se può entrare. La donna lo accoglie nella camera e gli chiede il motivo della sua visita. Jack spiega alla donna che ha seguito il suo avvocato e, quando la donna le chiede per quale motivo lo avrebbe fatto, Jack esordisce dicendo che tutto quello che lui e Kate hanno fatto per Aaron è stato fatto per il suo bene. Carole, sorpresa, chiede a Jack chi sia Aaron. Pochi minuti dopo Jack torna in macchina di Kate e le dice di raggiungere il prima possibile il molo 23 del Long Beach Marina e di chiamare Sun chiedendole di raggiungerli in quel luogo assieme ad Aaron. Quando la ragazza si rifiuta di partire prima che lui le abbia spiegato cosa è successo Jack la informa che la madre di Carole non sa nulla di Aaron e che è venuta a Los Angeles perché ha fatto causa di rimborso all’Oceanic, colpevole della morte della figlia. Kate gli chiede allora chi sia la persona che vuole Aaron.

Nel frattempo Ben e Sayid entrano in un parcheggio sotterraneo. Un uomo si avvicina al finestrino di Ben e gli consegna un fascicolo: si tratta di Dan Norton. L'avvocato informa Ben che la mattinata successiva Hurley verrà rilasciato: la perizia medica ha infatti dimostrato che l’uomo ucciso fuori dall'Istituto di Igiene Mentale Santa Rosa era già morto prima che Hurley fuggisse dall’edificio. Quando l’avvocato si allontana Sayid chiede a Ben chi sia quell’uomo: Ben risponde tranquillamente che si tratta del suo avvocato.

Watched

Sun osserva Ben e gli altri componenti dei 6 della Oceanic dalla sua macchina

Più tardi, quella sera, Jack e Kate raggiungono il molo. Kate chiede a Jack perché lui l’abbia chiamata proprio quel giorno. Jack le spiega dell’aggressione di Sayid e dell’indirizzo che hanno trovato nella tasca dell’aggressore. Kate è spaventata da quella scoperta. In quel momento un’altra auto si parcheggia di fianco alla loro. Jack e Kate scendono dalla macchina e si trovano di fronte Sayid e Ben: Kate, terrorizzata, chiede a Jack cosa Ben faccia in quel luogo e cosa voglia ancora da loro. Jack le dice di stare tranquilla: Ben è con loro ora. Jack aggiunge che Ben li aiuterà a salvare le persone che sono rimaste sull’Isola. Con un lampo di intuizione Kate accusa Ben di essere la persona che sta tentando di sottrargli Aaron. Jack cerca di difendere Ben ma questi lo interrompe ed ammette che Kate ha ragione. La ragazza gli chiede perché lui non possa lasciare in pace lei e suo figlio: Ben ribatte tranquillamente che Aaron non è suo figlio. Poco distante, in un’altra auto, Sun sta osservando tutta la scena. Sul sedile posteriore dell’auto Aaron sta dormendo tranquillamente. Sun osserva il sedile passeggero: su di esso si trovano le foto di sorveglianza contenute nella scatola che ha ricevuto e la pistola. Sun prende l'arma ed esce dall'auto.

CuriositàModifica

GeneraleModifica

  • Sul lato del furgone di Benjamin Linus c'è la scritta "Canton Ranier", che è un anagramma di "reincarnation", ovvero reincarnazione.
  • Ajira Airways è menzionato ufficialmente per la prima volta e sembra occupare una parte rilevante nella trama, dopo essere stato un sito viral per qualche tempo prima dell'inizio della quinta stagione.
  • In uno dei salti temporali i protagonisti si ritrovano nel periodo di tempo della prima stagione e personaggi come Boone, Shannon, Michael e Charlie sono esplicitamente citati durante l'episodio.
  • Verso la fine di questo episodio, i sopravvisuti possiedono i seguenti oggetti: il coltello di Locke, il machete di Sawyer, un fucile AUS M1 con 7 cartucce, un fucile AUS M1 calibro 30 con 11 cartucce, lo zaino di Daniel ed una canoa di legno.
  • Dan Norton chiama Ben "Signor Linus": è la prima volta che Ben rivela la sua vera identità fuori dall'Isola.
  • Si scopre che Jack è stato sospeso dalla sua pratica professionale per abuso di farmaci ed alcool.
  • Il report consegnato a Sun è in parte leggibile. Si tratta di una versione ricorretta presente su un gioco online dedicato al mondo di Lost.

Note di produzioneModifica

  • Desmond non appare in questo episodio.
  • Scene dall'episodio Non nuocere (per la precisione la nascita di Aaron) sono riutilizzate in questo episodio. Emilie de Ravin fa la sua prima apparizione nella stagione 5 come Claire Littleton ma solo attraverso filmati montati della prima stagione. Dominic Monaghan e Daniel Dae Kim, presenti nel montaggio originale, non sono visibili.
  • La ragazza senza nome della spedizione francese non viene citata nei credits, ma in una precedente immagine promozionale viene chiamata come "Alexandra Tobas".

Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni
  • La foto con Jack e Ben,(Bianco e nero).
  • Dopo il flash dove Sawyer, Miles, Daniel, Juliet e Charlotte sono sulla canoa, comincia a piovere.(Pioggia)
  • Piove quando Jack va a parlare con la madre di Claire.(Pioggia)
  • Durante lo spostamento temporale nel 1988, la pioggia improvvisa è un rimando a come sull'isola incominci o smette di piovere in pochissimo tempo
  • Ben è l'uomo che sta tentando di portar via Aaron da Kate. (Segreti)
  • Il numero di telefono di Jack che appare sul cellulare di Kate è nero su sfondo bianco (Bianco e nero)
  • Danielle è incinta di Alex (Gravidanze)
  • Jack controlla gli occhi di Sayid (Occhi)
  • Hurley è in prigione (Prigionia)
  • Sayid è rimasto svenuto per 42 ore (Numeri)
  • L'indirizzo di Kate è 42 Panorama Crest (Numeri)
  • Ben e gli Oceanic Six si incontrano al molo 23 al Long Beach Marina (Numeri)
  • Una registazione dei numeri viene ascoltata da un membro della spedizione francese alla radio (Numeri)
  • Sun riceve una scatola con 16 cioccolatini (Numeri)
  • La scialuppa della spedizione scientifica francese ha 8 lati.(Numeri), (Loghi DHARMA)
  • Il Jin del presente incontra dopo l'esplosione della nave, incontra e riconosce la Rousseau del passato (Connessioni tra i personaggi)
  • Sawyer spiega perché non ha contattato Kate mentre faceva partorire Claire affermando "Quel che è fatto, è fatto". (Fato contro libero arbitrio)
  • Il sempre duro e chiuso Sawyer si sente a suo agio nel confidarsi con Juliet (Relazioni)
  • Locke ribadisce che pur di salvare tutti lui è disposto a morire (Sacrificio)
  • Dan Norton è l'avvocato della madre di Claire e Ben Linus (Connessioni tra i personaggi)

Riferimenti ad episodi precedentiModifica

Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Il piccolo principe/Theories
  • Chi ha depredato il campo sulla spiaggia?
  • Chi erano gli inseguitori della canoa?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale