FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"L'uomo di Tallahassee" è il tredicesimo episodio della Terza stagione di Lost, e il 62esimo dell'intera serie. Mentre Kate e Sayid tentano di salvare uno stranamente distaccato Jack dalle mani degli Altri Locke si confronta con Ben e gli chiede informazioni su quello che sta succedendo sull’Isola.

TramaModifica

FlashbackModifica

3x13 TMFT governo.jpg

Locke parla con un’impiegata per ottenere un assegno per disabili

Locke sta rispondendo alle domande di un'impiegata del governo che sta valutando se l’uomo abbia ancora diritto di ricevere gli assegni governativi per disabili. La donna chiede a John notizie sui suoi genitori e, saputo che l’uomo è stato dato in affidamento, se abbia mai cercato di ritrovare i suoi genitori biologici. Quando Locke protesta per il tipo di domande che gli vengono poste la donna ribatte che deve capire se le sue condizioni di salute siano in via di miglioramento. L’impiegata chiede poi a Locke per quale motivo lui abbia smesso di allegare le ricevute dei trattamenti a cui viene sottoposto per ottenerne il rimborso. John risponde di aver cessato di sottoporsi alle terapie perchè erano una perdita di tempo. L’impiegata, allora, appone un timbro sulla pratica ed afferma che, vista la sua condizione, i pagamenti verranno momentaneamente sospesi. John chiede alla donna se secondo lei lui soffra di un’invalidità temporanea e la donna risponde che la depressione può considerarsi tale.

Più tardi, nel suo appartamento, Locke rimane sorpreso sentendo qualcuno che bussa alla sua porta. Andando ad aprire alla porta John si trova di fronte un giovane che si presenta come Peter Talbot: il ragazzo chiede a Locke se lui conosca Adam Seward, un uomo che afferma di essere un imprenditore informatico in pensione dell'Ontario e che, dopo aver frequentato sua madre per alcuni mesi, le ha ora chiesto di sposarlo. Peter però è molto sospettoso nei confronti dell’uomo e vorrebbe saperne di più sul suo passato. Cercando fra i documenti del futuro patrigno il ragazzo ha trovato delle cartelle cliniche che dimostrano che l’uomo in passato ha ricevuto un rene da John e per questo vorrebbe ricevere da lui qualche informazione su Adam, anche noto come Anthony Cooper. Locke, colpito, dichiara che la sua donazione del rene è stata anonima e che quindi non conosce Adam e non può aiutare Peter.

3x13 TMFT negozioFiori.jpg

Locke si confronta con il padre nel negozio di un fiorista

Il giorno seguente Locke entra nel negozio di un fiorista ed osserva suo padre scegliere i fiori per il suo matrimonio assieme ad una donna. Quando Anthony lo vede, sorpreso, inventa una scusa con la sua futura moglie e lo raggiunge. John dice al padre che ha saputo che lui sta per sposarsi e gli chiede perché non l’abbia avvisato delle sue nozze. Anthony, sorpreso, gli chiede come lui abbia saputo delle nozze: John racconta allora al padre come il suo futuro figliastro sia andato a cercarlo per avere informazioni su di lui, perché non si fida. John, avendo capito che il padre sta per sposare la donna solo per mettere le mani sui suoi soldi, gli intima minacciosamente di annullare le nozze: lui infatti non gli permetterà di rovinare la vita di un’altra persona. In caso contrario John andrà a raccontare alla donna ed a suo figlio tutto quello che sa sul vero Anthony Cooper. Anthony, dopo un po’ di tentennamenti, accetta di annullare le nozze.

Qualche giorno dopo, arrivando a casa, Locke viene fermato dal Detective Mason e dal Detective Reed: i due agenti chiedono a John se lui conosceva un ragazzo di nome Peter Talbot. Inizialmente John nega risolutamente ma quando i due detective affermano di sapere che il ragazzo qualche giorno fa è andato a fargli visita nel suo appartamento, Locke afferma che il ragazzo è effettivamente passato a casa sua perché era un ambulante in cerca di clienti. Il detective Mason afferma che la famiglia del ragazzo possiede una fortuna, oltre 200 milioni di dollari, e si informa su cosa il ragazzo abbia tentato di vendergli. La donna aggiunge poi che nella tasca del ragazzo hanno trovato un foglio con il nome di John ed il suo indirizzo e, allo sguardo interrogativo di Locke, rispondono che purtroppo il ragazzo è morto.

3x13 TMFT lockePrecipita.jpg

Locke precipita dall’ottavo piano di un palazzo

Il giorno seguente Locke raggiunge il padre nel suo appartamento in cima ad un alto edificio e lo affronta chiedendogli se lui abbia ucciso Peter Talbot. Anthony, sorpreso, afferma che non ne avrebbe avuto alcun motivo ma John gli fa notare che il ragazzo aveva scoperto tutto di lui e quindi era diventato un testimone scomodo. Quando John chiede al padre se abbia annullato il matrimonio, questi risponde di non aver ancora trovato l’occasione giusta: comunque è stata la sua futura moglie stessa che ha annullato le nozze in seguito al lutto che l’ha colpita. Non si sente pronta a sposarsi in quel momento. Cooper afferma che vuole solo ricavare ancora qualche guadagno dalla donna e poi lascerà la città: l’uomo dichiara infatti di essere un truffatore, non un assassino. John, sospettoso, afferma allora che suo padre non avrà alcuna obiezione se lui telefonerà a Mrs. Talbot per avere conferma che il loro matrimonio è stato annullato: Anthony gli indica tranquillamente il telefono. John comincia a comporre il numero di telefono della donna ma, improvvisamente, Anthony si scaglia verso di lui e lo spinge contro la finestra che si frantuma in mille pezzi: John precipita dall’ottavo piano dell’edificio e si schianta a terra.

I detective Mason e Reed fanno visita a Locke, bendato e contuso, in un letto d’ospedale. I due spiegano all’uomo che suo padre è fuggito in Messico ed è riuscito a far perdere le proprie tracce. Interrotti da un infermiere che vuole aiutare John a spostarsi dal letto i due promettono a Locke di fargli avere notizie sul padre non appena lo troveranno. John rifiuta di muoversi dal letto e, sgomento. si accorge di non essere in grado di muovere alcun muscolo al di sotto del bacino. Il terapista però è inflessibile e porta dentro la stanza una sedia a rotelle. John osserva terrorizzato l’oggetto e protesta di non volerla usare. L’infermiere però solleva John di peso e lo deposita controvoglia sulla carrozzina a rotelle, sistemandogli le gambe. Poi, quando l’uomo si allontana dalla camera, John osserva la sua condizione e scoppia in lacrime.

Sull’isolaModifica

Sayid kate locke jungle.gif

Il gruppo guarda Jack

Locke, Sayid, Kate e la Rousseau, nascosti fra i cespugli, osservano con attenzione ed incredulità Jack e Tom giocare a football nel prato di fronte al Villaggio degli Altri: il dottore sembra divertirsi molto e l’atmosfera è molto distesa. Danielle, stufa ed annoiata, si volta e si allontana dal gruppetto. Juliet arriva e parla nell’orecchio a Jack, come a dirgli qualcosa di segreto. Jack la segue ed i due si dirigono verso una casa. Juliet entra e scompare all’interno. Sayid, intanto, si accorge che Danielle è scomparsa e lo cominica agli amici. John estrae un binocolo ed osserva Jack: dalla porta della casa l’uomo vede uscire Ben su una carrozzina a rotelle. Jack e Ben si stringono la mano. John, sconvolto, afferma che sarà più difficile di quanto aveva pensato.

3x13 TMFT ateam watches jack.jpg

Il gruppo di salvataggio osserva Jack entrare nella sua casa

Il trio, confuso per il comportamento di Jack, decide sul da farsi. Kate imbraccia il fucile ed afferma che lei ha intenzione di andare al villaggio degli Altri per salvare Jack. Sayid però fa notare alla ragazza che sembra che il loro amico non abbia il minimo bisogno di essere salvato e paradossalmente appare che si trovi molto bene con gli Altri. Locke suggerisce allora ai compagni di aspettare la notte prima di avvicinare Jack, da soli, in modo da potergli parlare e, nel caso in cui lui decidesse di restare al villaggio, obbligarlo a seguirli. Più tardi il gruppo osserva Jack separarsi da Juliet e tornare in quella che sembra essere la sua casa. Mentre Sayid e Locke accerchiano la casa Kate entra in casa di Jack da una porta laterale. La ragazza striscia silenziosamente fino nel soggiorno e trova Jack intento a suonare il pianoforte. Terminata la canzone Jack si volta ed osserva sorpreso Kate: poi, quasi infastidito, l’uomo intima alla ragazza di scappare perché lui è costantemente sorvegliato dalle telecamere. Prima che la ragazza possa capire due uomini, Ryan ed un ragazzo, entrano nella stanza trascinando Sayid e catturando e legando Kate. Interrogata dagli uomini sotto gli occhi di Jack la ragazza mente affermando che solo lei e Sayid sono venuti al Villaggio.

Nel frattempo, nella sua casa, Ben si sveglia a causa di un rumore sospetto nella sua stanza. L’uomo accende la luce e vede Locke che gli sta puntando una pistola addosso. Ben, sorpreso e spaventato, chiede all’uomo di abbassare la pistola perché non c’è bisogno di minacciarlo. John ribatte che lui non ha intenzione di minacciare nessuno ma che vuole semplicemente che Ben gli dica dove si trovi il sottomarino. Quando Ben ribatte che non esiste nessun sottomarino John gli dice che è stato Mikhail a parlargli del sottomarino poco prima che lui lo uccidesse. In quel momento Alex entra nella stanza e John le punta contro la pistola. Pochi istanti dopo Tom e Richard Alpert entrano nella casa: John trascina Alex sul lato opposto della stanza e si nasconde con lei in un armadio. Tom informa Ben che Sayid e Kate sono arrivati al villaggio. Ben ordina all’uomo di scoprire come i due abbiano fatto a trovarli, poi chiede a Tom di uscire dalla stanza. Rimasto solo con Richard, Ben chiede all’uomo di portargli immediatamente "L'uomo di Tallahassee".

3x13 TMFT locke ben dignity.jpg

Locke porta una sedia a rotelle a Ben

Locke, uscito dall’armadio, chiede a Ben chi sia l’uomo di Tallahassee ma Ben evita la domanda. Minacciando Ben John intima allora ad Alex di andare a prendere il suo zaino, lasciato fuori, e di portarglielo immediatamente. La ragazza ubbidisce e lascia la stanza. Rimasti soli Ben chiede aiuto a John per salire sulla sua sedia a rotelle: l’uomo afferma che John dovrebbe sapere cosa significa aver bisogno di un po’ di dignità. Poi, mentre John gli si avvicina con la carrozzina, Ben gli chiede come lui abbia intenzione di guidare il sottomarino e cosa vi sia nello zaino. Di fronte al silenzio dell’uomo Ben afferma che se lui ha conosciuto Mikhail significa che è stato alla Stazione Fiamma ed ha trovato l’esplosivo: lui non vuole scappare con il sottomarino, vuole distruggerlo. Poi Ben ripercorre ad alta voce la vita di John e conclude dicendo di sapere che l’uomo ha passato quattro anni su una sedia a rotelle e che conosce anche la ragione per cui lui ci è finito sopra. Ben chiede a John se gli abbia fatto male: John ribatte di aver sentito la sua schiena spezzarsi e chiede a Ben come questo avrebbe potuto non fargli male.

Jack kate recroom.gif

Jack va a trovare Kate

Kate è tenuta prigioniera in una sala ricreativa in cui ci sono un tavolo da biliardo, un tavolo da ping-pong e due flipper. La ragazza sta cercando di liberarsi quando Tom entra nella stanza assieme a Jack: Tom avvisa Jack di stare attento suggerendogli che la stanza è sotto osservazione e poi lascia i due da soli. Jack, incalzato dalla domande di Kate, le racconta che quello è il posto in cui vivono gli Altri e che i sopravvissuti rapiti ed i bambini sono al sicuro. Kate, sorpresa, gli chiede se ora lui sia uno di loro ma Jack ribatte che lui non sta con nessuno. Quando la ragazza gli domanda spiegazioni sul perchè lui si stia comportando in quel modo così strano Jack ammette che ha un patto che gli Altri e che loro, l’indomani mattina, lo faranno tornare a casa. Jack promette a Kate che tornerà con i soccorsi e salverà lei e tutti i loro compagni. Juliet entra in quel momento nella stanza e dice a Jack che è tempo che loro vadano. Jack chiede ancora un minuto e la donna lascia la stanza. Jack allora, si avvicina a Kate e le promette che tornerà per lei con i soccorsi, poi esce dalla stanza e lascia la ragazza sola con i suoi pensieri.

3x13 TMFT locke ben talk.jpg

Ben e John discutono delle loro guarigioni

Nella casa di Ben, intanto, l’uomo si dimostra molto interessato alla guarigione di Locke. Ben afferma che per tutto il periodo in cui è rimasto imprigionato nella Stazione Cigno si è continuamente domandato come lui fosse gradito ma non poteva chiederglielo esplicitamente perché avrebbe rivelato di sapere troppe cose su di lui. John lo invita a domandargli quello che vuole. Ben gli chiede se la sua guarigione dalla paralisi sia stata immediata: John risponde affermativamente. Locke chiede allora a Ben se lui si stia chiedendo come mai la propria guarigione non sia stata altrettanto rapida e come mai lui si sia ammalato. Ben, evitando di rispondere, chiede a Locke se lui voglia distruggere il sottomarino perchè ha paura che, abbandonando l'Isola, lui possa tornare su una sedia a rotelle. Locke, ignorandolo, gli chiede se in casa ci sia qualcosa da mangiare.

Alex raggiunge le altalene del villaggio dove Sayid e stato legato e dove [[[Ryan]] sta facendo la guardia. Alex dice a Ryan che suo padre vuole lo zaino dei prigionieri. Ryan, sospettoso, gli chiede perché lo voglia ma la ragazza ribatte di non conoscerne il motivo. Mentre si allontana dalle giostre con lo zaino in spalle Sayid le dice che assomiglia molto a sua madre. La ragazza, stupita, ribatte che sua madre è morta. Sayid replica che quello è sicuramente quello che le è stato raccontato. Ryan, arrabbiato, colpisce Sayid al ventre e gli intima di tenere la bocca chiusa. Alex, sorpresa e colpita, si allontana.

Locke, in casa di Ben, chiede all’uomo da dove arrivi l'elettricità: Ben, scherzando, risponde che l’energia è generata da due enormi criceti che girano in una ruota. Mentre John addenta un pezzo di pollo trovato in frigo Ben tenta di convincerlo a non distruggere il sottomarino: quell’azione, infatti, gli creerà dei grossi problemi con la sua gente. Ben aggiunge di essere nato su quell’Isola ma che molti dei suoi compagni sono stati ingaggiati e portati lì e che hanno bisogno di avere l’illusione che, qualora lo volessero, il sottomarino potrebbe portarli via dall’Isola. In cambio della rinuncia a suoi propositi Ben promette di mostrare a Locke tutte le cose che lui ha sempre voluto conoscere sull’Isola. L’uomo dice a Locke di immaginare che l'Isola sia gigantesca scatola che può contenere e far avverare qualsiasi suo desiderio. Locke, sprezzante, ribatte che spera che la scatola sia sufficientemente grande da contenere un altro sottomarino. L’uomo rinfaccia poi a Ben di essere un ipocrita perché finge di non aver nulla ma invece ha tutto quello che desidera: luce, acqua ed armi. Ben chiede a Locke come lui faccia a pensare di conoscere l'isola più di lui che vi è nato sopra e che vi è vissuto ben più di soli 80 giorni: John ribatte di conoscere meglio l’Isola perchè, al contrario di Ben, lui non è più su una carrozina a rotelle.

3x13 TMFT locke enters submarine.jpg

Locke dentro il sottomarino

Alex ritorna nella casa del padre con lo zaino di Locke. L’uomo, controllatone il contenuto, dice che ora la ragazza lo condurrà al sottomarino: una volta arrivato là lui la lascerà andare. Ben supplica un'altra volta Locke chiedendogli di desistere dal suo piano e mettendolo a conoscenza del suo patto con Jack. Ben afferma che il sottomarino partirà quella sera con Jack e che, a causa dell’impossibilità di comunicare con il mondo esterno in seguito alla scarica elettromagnetica avvenuta recentemente, nessuno riuscirà più a tornare sull’Isola. Locke, incurante della parole dell’uomo, esce dalla casa. Mentre camminan Alex dice a Locke che Ben lo sta manipolando, come fa sempre con tutti. Arrivati al molo la ragazza mostra a Locke il sottomarino e poi riparte verso il Villaggio: nascosta fra le frasche, intanto, Danielle osserva commossa e di nascosto la figlia. Locke, giunto in fondo al molo, entra nel sottomarino vuoto e si guarda intorno, accendendo le luci. Poi l’uomo si dirige verso il fondo del sottomarino.

3x13 TMFT sub explodes.jpg

L'esplosione del sottomarino

Nel frattempo, a casa di Ben, Jack e Juliet vanno a trovare l’uomo. Jack chiede a Ben un ultimo favore e cioè che i suoi amici vengano rilasciati nel momento della sua partenza. Ben, dopo averci pensato, dà la sua parola e stringe la mano a Jack affermando che libererà i suoi amici subito dopo che lui avrà lasciato l’Isola. Juliet, commossa, ringrazia Ben di aver tenuto fede alla sua promessa. Poco più tardi, Jack, Juliet ed alcune guardie arrivano al molo nello stesso istante in cui Locke sta abbandonandolo. Ryan punta il fucile verso l’uomo e lo costringe ad inginocchiarsi ai suoi piedi. Locke, teso, osserva Jack e gli chiede scusa. Jack, sorpreso, gli chiede per quale motivo dovrebbe scusarlo. In quell’istante, alle spalle di Locke, il sottomarino esplode violentemente. Jack, sconvolto, osserva Locke con odio e delusione.

Qualche ora più tardi Locke si ritrova legato e rinchiuso in una stanza in un sotterraneo. In quel momento Ben e Richard entrano nella stanza. Locke, rassegnato, si sfoga dicendo a Ben che lui lo ha sempre manipolato perché in realtà voleva che il sottomarino venisse distrutto. Ben confessa che John ha effettivamente realizzato il suo sogno perché ha impedito che Jack lasciasse l’Isola, cosa che avrebbe sminuito il suo carisma presso i suoi compagni, senza obbligarlo a rompere il patto o a doverlo uccidere, entrambe azioni che lo avrebbero altrettanto sminuito agli occhi degli altri. Ben ordina poi a Richard Alpert di togliere a John le manette John.

3x13 TMFT tallahassee man revealed.jpg

L'uomo di Tallahassee viene rivelato

Locke chiede sarcasticamente in merito alla scatola magica dell’Isola: Ben ribatte che ora lui gli mostrerà cosa ne è uscito fuori. Mentre Ben, Richard e Locke camminano dei sotterranei Ben dice a Locke che quando gli aveva chiesto se gli avesse fatto male lui in realtà non intendeva in senso fisico ma voleva sapere cosa lui avesse provato dopo aver preso coscienza che suo padre aveva tentato di ucciderelo. Ben spiega a Locke di aver capito che l’uomo ha distrutto il sottomarino perché ha paura di suo padre e l’isola rappresenta l’unico posto in cui l’uomo non potrà mai trovarlo. Ben aggiunge inoltre che John sembra avere una strana comunione con l'isola e questo lo rende molto estremamente importante. Lui ora vuole aiutarlo e, quando Locke gliene chiede il motivo, Ben risponde che il motivo sta nel fatto che lui è su una sedia a rotelle mentre John non più. Poi, arrivati di fronte ad una porta, Ben chiede a Richard di aprirla e poi invita John a guardarvi dentro. John, sospettoso, si sporge oltre la soglia. Osservando l’interno l’uomo spalanca gli occhi in un misto di paura e shock: legato, imbavagliato ad una sedia all’interno della stanza, terrorizzato, si trova suo padre, Anthony Cooper.

CuriositàModifica

Generale Modifica

  • Questo episodio ad un certo punto doveva chiamarsi 'Last Man Standing'.
  • Nel flashback, quando l'impiegata del governo sta facendo le domande, notiamo che il nome scritto sul documento è Johnathan Locke (già visto nell'episodio Ulteriori istruzioni) e scopriamo che Locke abita a 168 San Juan St, Tustin, California.
  • In alcune case degli Altri, in diverse stanze delle stesse case e in alcuni dipinti si possono vedere immagini che rappresentano l'isola.
  • L'appartamento di Cooper è il numero 3801: ciò significa che è posizionato all'ottavo piano nel terzo palazzo.
  • "Anthony Cooper, Adam Seward" è un anagramma per "Sawyer, the con man, a poor dad", “Sawyer, il truffatore, un povero papà”.
  • La Pontiac dorata appare di nuovo in questo episodio: passa sulla strada mentre Locke sta parlando con suo padre e lo sta minacciando di far saltare il matrimonio.
  • Il padre di Locke versa due bicchieri di MacCutcheon whisky.
  • C'è un largo uso del colore rosso in questo episodio, proprio come nell'episodio di Desmond ("Deja Vu”), inclusa la stessa bottiglia di whisky (e anche le magliette, il Maggiolone di Locke, i fiori, le luci, cuscini, ecc.).
  • Locke cade in un giardino di palme che è attualmente un ottagono, esattamente come come gli altri ottagoni visti precedentemente sui loghi della DHARMA.
  • In "Chiusura" Sawyer afferma di essere stato a Tallahassee.
  • In "Storia di Kate," Kate stava comprando un biglietto dell'autobus per Tallahassee quando fu arrestata.
  • La canzone che Jack suona al pianoforte è composta da Michael Giacchino.

Tematiche ricorrentiModifica

  • Peter Talbot muore misteriosamente. (Vita e morte)
  • Il padre di Locke cerca di uccidere il figlio. (Problemi familiari)
  • Jack sta suonando il pianoforte quando Kate entra nella sua casa. (Bianco e nero)
  • Anthony Cooper definisce se stesso truffatore ed infatti sta truffando Mrs. Talbot. (Truffe e inganni)
  • Locke era depresso e viveva da solo con un cartello di "Vietato Disturbare" sulla porta. (Isolamento)
  • Peter Talbot dice che Cooper non deve essere una cattiva persona se qualcuno gli ha donato un rene. (Bene e male)
  • Locke cade dall’ottavo piano e si rompe la schiena: l’incidente lo paralizza per 4 anni fino a quando l'aereo non si schianta sull’Isola. (Numeri)
  • Kate viene imprigionata in una stanza di svago su di un tavolo da biliardo. (Giochi)
  • L'orologio di Ben mostra le 3:20 (20+3=23). (Numeri)
  • Ben menziona una scatola magica che può far avverare i desideri. (Parapsicologia)
  • Alex litiga con il padre e pensa che sua madre sia morta. (Problemi familiari)
  • Tra Jack e Locke si riaccende la solita rivalità in seguito alle azioni di Locke. (Rivalità)
  • Quando Locke e suo padre, Anthony Cooper, stanno parlando nel negozio di fiori, di fronte alla cassa, si può notare che il fiore di fronte a Locke costa $48. (Numeri)
  • Locke si riferisce agli Altri in generale ed a Ben in particolare come a dei farisei. (Religione)

Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: L'uomo di Tallahassee/Theories
  • Perché Locke è bagnato quando è scoperto ad aver distrutto il sottomarino?


Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale