FANDOM


"Linea di confine" è l'undicesimo episodio della Seconda stagione di Lost, e il 36esimo dell'intera serie. Jack, Locke e Sawyer seguono un determinatissimo Michael che si è diretto nella giungla per affrontare gli Altri e salvare Walt. Sun ha una discussione con Jin quando l’uomo esprime il desiderio di partecipare alla spedizione. Hurley e Charlie discutono di donne.

TramaModifica

FlashbackModifica

2x11 jack christian.jpg

Jack e Christian osservano la lastra di Angelo Busoni

Jack e suo padre Christian stanno osservando le lastre di un uomo anziano avente un tumore alla schiena che risulta inoperabile. L’uomo, però, insiste risolutamente dicendo che vorrebbe che almeno venisse fatto un tentativo e sua figlia Gabriela appoggia la scelta del padre e chiede a Jack di provare a compiere un altro miracolo come quello che, si è informata, lui è riuscito a compiere su Sarah. Lei ed il padre sono venuti apposta da Jack perché hanno letto di quell’operazione e vorrebbero che lui tentasse di ripetere quel prodigioso evento che ha salvato sua moglie. Jack resta molto interdetto a quelle parole e, dopo averci pensato un po’ ed aver analizzato meglio le lastre dell’uomo, accetta di compiere quell’intervento. Angelo Busoni e Gabriela ringraziano il giovane medico mentre Christian esce dalla stanza dopo aver lanciato al figlio uno sguardo di disapprovazione.

Qualche tempo dopo, in piena notte, Jack sta visitando Angelo in ospedale: Gabriela entra nella stanza e chiede notizie della situazione del padre. Jack risponde che aveva sperato che le analisi fossero migliori di quelle che sono. Gabriela ammette di non credere ai miracoli e dice a Jack che sua moglie deve essere una donna molto speciale se riesce ad accettare che suo marito passi la notte in ospedale. Jack, resosi conto dell’ora, saluta l’uomo e la donna e torna a casa. Arrivato in camera da letto Jack scopre che Sarah è sveglia e lo sta aspettando. La donna, mentre Jack si spoglia per andare a dormire, si alza dal letto e comincia a prepararsi per uscire ed andare in palestra. Avvicinandosi al marito Sarah gli racconta che ha avuto un ritardo ma che è stato un falso allarme e lei non è incinta. Jack appare sollevato e chiede alla moglie se ne voglia parlare. Sarah però, di tutta risposta, afferma che non c’è nulla di cui loro debbano parlare ed esce dalla camera.

Gabriela è nello studio di Jack e sta firmando i documenti per l’operazione. La donna è risoluta nella sua scelta e dice a Jack che comunque andrà lei gli sarà grata perché ha dato a lei e suo padre una speranza. In quel momento Christian entra nell’ufficio di Jack e chiede ai due se per caso abbia interrotto qualcosa: Gabriela risponde che lei stava per andarsene ed esce dall’ufficio. Christian porge al figlio alcune cartelle cliniche da firmare e poi gli suggerisce di fare molta attenzione a quello che sta accadendo perché potrebbe essere molto pericoloso: deve assolutamente non permettere a quel qualcosa che sta nascendo con Gabriela di farsi strada dentro di lui. Jack, offeso, rinfaccia al padre che quel consiglio arriva dalla persona sbagliata.

2X11-SarahJack.jpg

Sarah e Jack si confidano i loro segreti

Tempo dopo nello spogliatoio di una sala operatoria Jack prende a pugni un armadietto: dopo sette ore di operazione era riuscito ad asportare il tumore ma il cuore di Angelo Busoni non ha retto e l’uomo è morto. Christian cerca di consolare il figlio dicendogli che non poteva evitare quello che è successo. Quando Jack afferma di voler avvisare Gabriela dell’accaduto Christian gli comunica che l’ha già avvisata lui e gli consiglia di tornare a casa da sua moglie. Mentre si avvicina alla sua auto nel parcheggio dell’ospedale Gabriela scende da un’auto lì vicino e, in lacrime, ringrazia comunque Jack per aver tentato di operare il padre. Jack abbraccia la donna per consolarla e questa, in un attimo di debolezza, lo bacia. L’uomo risponde al bacio ma dopo poco si stacca da Gabriela e le dice che lui non può farlo. Quindi, incredulo per quanto è successo, entra in macchina e lascia la donna in lacrime nel parcheggio.

Arrivato a casa Jack lava i piatti assieme a Sarah. Quando la donna gli chiede come Gabriela abbia preso la morte del padre Jack le risponde che lei lo ha baciato. Sarah si impietrisce e comincia a piangere. Jack chiede scusa alla moglie, le dice che ha commesso un errore e che ora ha intenzione di rimediare non permettendo mai più al suo lavoro di mettersi fra loro due. Sarah, in lacrime, gli confessa che lei ha intenzione di andarsene di casa perché non può più andare avanti così. Racconta a Jack che lei si sta vedendo con un altro uomo e che quindi è meglio che loro si separino. Poi, lasciando Jack in lacrime, la donna gli dice che il suo lavoro verrà sempre prima di tutto per lui. Poi, dicendogli addio, va a prendere le valigie che ha già preparato.

Sull'isolaModifica

MichaelGun.jpg

Michael tiene Locke e Jack sotto tiro

Jack si sveglia improvvisamente nel bunker e va in cerca di Locke. L’uomo non è al computer e Jack lo trova, svenuto, disteso sul pavimento dell’armeria. Mentre Jack si avvicina a John per soccorrerlo Michael compare alle sue spalle e gli punta un fucile contro. Michael dice a Jack che lui ora andrà in cerca di Walt e che nessuno glielo potrà impedire perché, in quanto suo padre, quello è un suo diritto. Jack offre all’uomo il suo aiuto nella ricerca ma Michael rifiuta affermando di dover fare quella cosa da solo. Poi, prima che Jack possa impedirglielo, Michael chiude lui e John nell’armeria. Quando Locke riprende conoscenza, Jack gli spiega quello che è successo. Locke confessa di aver dato A Michael un fucile perché lui voleva impratichirsi nell’uso delle armi. Sulla spiaggia, intanto, Kate sveglia Sawyer tirandogli addosso una banana: la ragazza dice a Sawyer che Jack deve cambiargli le bende e quindi che loro due faranno bene ad andare al Cigno. Sawyer, scherzando, accetta la “proposta” della ragazza.

2X11-HuntingPartyArmoy.jpg

Locke e Jack vengono salvati da Sawyer

Quando i due arrivano nel bunker scoprono che Jack e Locke sono chiusi nell’armeria. Mentre Kate inserisce i numeri e preme il bottone, Sawyer libera i due uomini imprigionati. I due hanno nel frattempo deciso di andare in cerca di Michael e cominciano ad armarsi per la missione. Sawyer decide di unirsi a loro, affermando di aver bisogno di stare vicino al suo dottore. Jack, Locke e Sawyer escono dal bunker e trovano subito le tracce di Michael: quando Kate chiede a Jack se l’uomo ha preso una pistola anche per lei Jack le risponde duramente che lei non verrà e si fermerà al bunker per premere il pulsante. Kate insiste sul volere andare con loro ma Jack è irremovibile ed i tre uomini partono lasciando Kate delusa e senza parole.

TheHuntingParty.jpg

Jack, Sawyer e Locke partono all’inseguimento di Michael

Durante l’escursione Sawyer chiede a Jack il motivo per cui non abbia voluto far partecipare Kate alla spedizione. Jack risponde che Sawyer potrebbe tornare indietro per consolare la ragazza visto che lui la ama. Quando Sawyer chiede spiegazioni per quella frase Locke lo interrompe affermando che Michael non sembra affatto essere diretto nel luogo dove lui, Sawyer e Jin hanno trovato i sopravvissuti della sezione di coda ma bensì punta a nord, verso l’interno dell’isola. Sulla spiaggia Kate spiega a Hurley quanto è successo. Quando la ragazza si allontana Sun chiede a Hurley cosa avesse Kate da essere così agitata e Hurley le racconta l’accaduto. Jin, lì accanto, capisce abbastanza da decidere di raggiungere gli altri per salvare Michael. Sun però interviene e dice al marito che lui non può andare perché lei ha paura di perderlo di nuovo. Quando Jin le fa notare che Michael è suo amico, Sun replica che lei è sua moglie: Jin, deluso, appoggia a terra il suo zaino.

I tre in spedizione, intanto, fanno una pausa. Jack afferma con sicurezza che quando raggiungeranno Michael lui riuscirà a convincerlo a tornare indietro. Locke è invece convinto del fatto che Michael non si farà distogliere dai suoi propositi e chiede a Jack quale diritto loro abbiano di dire alla gente quello che secondo loro è più giusto fare. Più tardi, mentre scalano una collina, Locke chiede a Sawyer come mai lui abbia scelto il nome di Sawyer visto che il suo vero nome è James: l’ha visto sulla lista dei passeggeri compilata da Hurley. Quando Sawyer ribatte che quelli non sono affari suoi i tre sentono una serie di spari poco distanti. Jack corre nella direzione dei suoni e poco dopo sbuca in una radura, subito seguito dagli altri due.

2X11-Mr.Friendly.jpg

L’uomo con la barba compare fra gli alberi

Locke trova un segno di proiettile sul tronco di un albero ed alcuni bossoli di fucile per terra; poi l’uomo comincia a cercare segni del passaggio di Michael. Sawyer incoraggia gli altri a proseguire prima che si faccia notte e Jack gli domanda se lui si trovi lì per salvare Michael o per vendicarsi di chi gli ha sparato quando era sulla zattera. Sawyer risponde che ognuno di loro ha i suoi motivi e si incammina. Quella sera Jack accende due torce per aiutare Locke a trovare la tracce di Michael. Locke vorrebbe tornare indietro perché ha perso le tracce dell’uomo e non riesce più a trovarle. Jack gli dice che lui non ha perso le tracce ma che semplicemente non vuole cercarle perché non ha interesse a salvare Michael. D’un tratto i loro litigi vengono interrotti da una voce che dice a Jack che dovrebbe seguire il consiglio di Locke e tornare alla spiaggia. Un uomo con la barba compare sul bordo della radura, un po’ in ombra, e Sawyer riconosce in lui colui che gli ha sparato quando era sulla zattera: senza alcun preavviso Sawyer alza la pistola e tenta di sparare all’uomo. Appena prima che lui faccia fuoco, però un proiettile lo colpisce e lo ferisce ad un orecchio. Jack chiede all’uomo dove sia Michael ma questi gli risponde che Michael non riuscirà mai a trovarli e consiglia a John di accendere un fuoco perché è tempo che loro quattro si facciano una bella chiacchierata.

2X11-SayidHurleyCharlie.jpg

Sayid, Hurley e Charlie nella Stazione Cigno

Nella Stazione Cigno, intanto, Charlie e Hurley stanno ascoltando un vecchio disco dei Geronimo Jackson. Hurley chiede a Charlie cosa lui ne pensi di Libby: lui pensa sia una bella ragazza e forse potrebbe avere delle chance con lui. Charlie chiede invece a Hurley se pensa che lui manchi a Claire. In quel momento sopraggiunge Sayid: l’uomo chiede dove si trovino Jack e Locke. Hurley e Charlie gli dicono che i due uomini, assieme a Sawyer ed a Kate, sono partiti all’inseguimento di Michael che era partito in cerca di Walt. Nella giungla, intanto, l’uomo con la barba rassicura John, Sawyer e Jack dicendo loro che Walt sta bene e che è un ragazzo davvero speciale. L’uomo rimprovera poi i tre perché dal loro arrivo sull’Isola si sono comportati come degli ospiti che, invitati in casa altrui, si comportano come a casa loro e vanno curiosamente in cerca di misteri che non dovrebbero riguardarli. L’uomo conclude dicendo che l’isola non è dei naufraghi del Volo 815 ma è loro perché loro sono arrivati per primi: se i naufraghi sono rimasti vivi fino a quel momento è solo perché loro, finora, li hanno tollerati.

KateHostage2x11.jpg

Kate viene tenuta in ostaggio dall’ uomo con la barba

Jack dice all’uomo che lui non crede ad una sola sua parola e che pensa che lui sia lì da solo con un complice fra i cespugli per cercare di spaventarli: se così non fosse non avrebbero avuto bisogno di mandare Ethan a spiarli. L’uomo con la barba afferma che quella è una teoria interessante e, tutto a un tratto, grida “Accendete!”. Immediatamente moltissime torce vengono accese fra gli alberi della radura circostante, ognuna in mano ad una persona: Sawyer, Locke e Jack si accorgono di essere completamente circondati. L’uomo con la barba avverte poi i tre dicendo che in quel preciso punto esiste una linea di confine e che a loro non è permesso attraversarla. Se decideranno di farlo lo faranno a loro rischio e pericolo. Poi l’uomo chiede ai tre di consegnargli le armi, di girarsi e di tornare sulla loro spiaggia: Jack rifiuta risolutamente.

2X1-JackAnaLucia.jpg

Jack fa una proposta ad Ana Lucia

L’uomo con la barba chiede allora ad Alex di “portarla qui”. Kate, incappucciata, viene quindi consegnata all’uomo e questi le punta una pistola alla gola minacciando di ucciderla se loro non gli consegneranno le armi: spiega che la ragazza li stava seguendo quando loro lphanno catturata. Jack, Sawyer e Locke, costretti, depositano a terra le loro armi e l’uomo con la barba spinge verso di loro Kate. Poi, rapidamente come era comparso, l’uomo scompare fra gli alberi mentre le torce si spengono.

E’ l’alba sulla spiaggia. Sun si siede vicino a Jin sulla sabbia. L’uomo le dice che non gli piace quando qualcuno gli dice quello che deve fare; Sun risponde che lei l’ha fatto per quattro anni ed anche a lei non piaceva. Jin, comprensivo, capisce e le dà ragione. Sulla strada del ritorno, Kate dice a Jack che è molto dispiaciuta per quello che è successo e che non avrebbe dovuto seguirli: l’uomo, un attimo prima di riprendere il cammino, le dice che spiace anche a lui. Arrivato sulla spiaggia Jack va da Ana Lucia e le dice che ha saputo che lei era una poliziotta e che ha ucciso uno di loro. Quando la ragazza risponde affermativamente Jack, soddisfatto, le chiede quanto tempo secondo lei occorra per creare un esercito.

CuriositàModifica

GeneraleModifica

  • Nella versione originale inglese, Gabriela Busoni e il padre Angelo Busoni sono italiani e parlano tra di loro in italiano.
  • Quando il gruppo di ricerca parte per trovare Michael, tutti i loro nomi (eccetto quello di Kate che non doveva partecipare) cominciano con la lettera J: Jack Shephard, James Sawyer Ford e John Locke.
    • Se fosse partito anche Jin ci sarebbe stata un'altra J.
  • L’uomo con la barba dice, in riferimento all’Isola, “Ditemi, quando andate in casa di una persona per la prima volta, vi togliete le scarpe?”. E’ da notare che per molte culture togliersi le scarpe quando si entra in casa di qualcuno non è un gesto di familiarità, ma una cosa comune.
  • L’uomo con la barba dice a Jack che qualcuno molto più intelligente di chiunque di noi una volta ha detto che sin dagli albori del tempo gli uomini sono stati benedetti dalla curiosità. Questa è una parte del discorso di Alvar Hanso del 1967 al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (come dimostra il sito web della Fondazione Hanso).
  • Hurley trova un disco dei Geronimo Jackson nel bunker. I produttori affermano che si tratta di un gruppo abbastanza sconosciuto degli anni 70.
  • Eko e Libby non compaiono in questo episodio.

Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale