Fandom

Lostpedia Italia

Non a Portland

1 852pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"Non a Portland" è il settimo episodio della Terza stagione di Lost, e il 56esimo dell'intera serie. Mentre Jack ha il destino di Ben nelle sue mani, Kate e Sawyer aiutano Alex in cambio di una barca. Juliet, invece, prenderà una decisione che potrebbe mettere in serio pericolo se stessa e la sua gente.


TramaModifica

FlashbackModifica

3X07 Miami.jpg

La vista di Miami dalla casa di Rachel

Juliet siede sulla spiaggia guardando il sole che tramonta nell'oceano e piangendo. Poi la donna si alza, entra in un edificio e percorre un corridoio osservando dubbiosa un astuccio di cuoio che tiene in mano. D’un tratto da una porta esce Ethan che saluta cordialmente la donna. Juliet entra in una stanza illuminata da una luce soffusa e si siede accanto ad un letto dove una donna sta dormendo. Juliet apre l’astuccio ed estrae un kit medico per le iniezioni che contiene anche un liquido denominato A4993-E3. In quel momento la giovane donna si sveglia. Juliet si prepara ad iniettare il liquido nel corpo della donna e la rassicura dicendole che le sta riservando quel trattamento non perchè sia un dottore ma perchè lei è sua sorella. Dopo aver eseguito l'iniezione alla sorella, Rachel, Juliet si alza e va alla finestra dove tira le tende e mostra la città di Miami sullo sfondo.

Più tardi, fuori dall’orario di lavoro, Juliet si reca al Laboratorio di Ricerche dell'Università Medica in Central Miami ed usa un tesserino magnetico per accedere all’edificio. Mentre cammina per i corridoi la donna riceve una telefonata: si tratta di Diana, una segretaria della Mittelos Bioscience, che le vuole confermare il suo appuntamento per domani con il Dr. Richard Alpert per un colloquio di lavoro. Juliet ringrazia. All'interno di un laboratorio Juliet prende diverse bottigliette del medicinale che poco prima ha iniettato alla sorella: d’un tratto la donna sente arrivare qualcuno e si nasconde dietro un banco. Un uomo ed una donna entrano nel laboratorio per appartarsi e cominciano a scambiarsi effusioni. D’un tratto il cellulare di Juliet riprende a suonare e la donna è costretta ad uscire allo scoperto. L'uomo, riconoscendola, le chiede cosa lei faccia nel laboratorio a quell’ora e presenta Juliet all’altra donna, Sherry, come la sua ex moglie. Juliet, in evidente imbarazzo, si incammina verso l’uscita della stanza. Il suo ex marito, Edmund, le chiede di spegnere le luci mentre esce.

3x07julietswomb.jpg

Juliet osserva la radiografia

Il giorno seguente Juliet è al lavoro nel laboratorio: Sherry la raggiunge e le comunica che Edmund la vuole vedere subito nel suo ufficio. Quando Juliet si stupisce che la donna lavori nel laboratorio lei le spiega che è la nuova assistente. Juliet raggiunge Edmund nel suo ufficio: l’uomo le confessa di aver capito su cosa lei stia svolgendo le sue ricerche e le chiede di entrare con lei in quell’affare. L’uomo dimostra di sapere più di quanto Juliet potesse immaginare e glielo dimostra affermando che sa anche che lei sta facendo dei test su sua sorella per vedere se quello che ha scoperto funzionerà. Siccome però la sua scoperta potrebbe essere invisa ed ostacolata da molti Edumnd offre a Juliet la sua esperienza e reputazione per appoggiarla: la scoperta che lei potrebbe aver fatto, infatti, potrebbe rivoluzionare il campo medico e renderli ricchi.

Più tardi Juliet è all'incontro con il Dr. Richard Alpert per la Mittelos Bioscience: l’uomo le sta mostrando i vantaggi di trasferirsi a Portland, nell’Oregon, luogo ove la Mittelos Bioscience ha la sede principale e dove lui la vorrebbe come capo di un dipartimento di ricerca. Juliet chiede ad Alpert perchè lui sia tanto interessato a lei: l’uomo le risponde che è a conoscenza del suo lavoro e sa che lei è riuscita a far ingravidare un topolino maschio. Lei è una persona davvero speciale e loro la vogliono alla Mittelos Bioscience. L’uomo poi mostra a Juliet l'ecografia di un utero e le chiede cosa lei ne pensi. Juliet afferma senza esitazioni che si tratta di un utero femminile che appartiene ad una donna di circa 70 anni. Il Dr. Alpert la informa invece che la donna ha 26 anni ed aggiunge che se lei deciderà di lavorare con loro avrà a disposizione fondi e strumenti illimitati per studiare quel caso. A quel punto Juliet scoppia in lacrime e confessa che l'ex-marito non la lascerà mai andare con loro: l’unica eventualità che potrebbe farla accettare sarebbe che un autobus investisse suo marito. Stupita dalle sue stesse parole Juliet abbandona in fretta la stanza, in lacrime, affermando che lei non è affatto speciale come loro credono.

Smokey-bus.jpg

Edmund poco prima dell’incidente

Tornata a casa Juliet racconta tristemente a Rachel del suo colloquio e del suo rifiuto. Rachel, al colmo della gioia, dice a Juliet che lei non ha fallito perché ha appena fatto il test di gravidanza ed esso è risultato positivo: è incinta. Le due sorelle, commosse, piangendo dalla gioia e si abbracciano: Rachel afferma che ora lei dovrà solo guarire per poter vedere suo figlio o sua figlia arrivare all’università. La donna consiglia alla sorella di affrontare l’ex marito e liberarsi di lui.

Juliet si precipita fuori dal laboratorio ed incontra Edmund che sta uscendo e sta parlando al cellulare con sua madre. Juliet comunica all’ex marito che Rachel è rimasta incinta e che quindi i suoi studi hanno avuto successo. Quando Edmund le chiede di poter vedere i suoi appunti e le propone di pubblicare le sue scoperte Juliet si dimostra contrariata ed afferma di non aver intenzione di rendere pubblici i risultati relativi alla sorella. I due cominciano a discutere ed Edmund scende dal marciapiede: impegnato a discutere con Juliet l’uomo non vede un autobus sopraggiungere e viene violentemente investito morendo sul colpo. Juliet, sconvolta, osserva la scena immobile.

3X07 Ethan.jpg

Ethan si presenta a Juliet

Più tardi Juliet si trova all'obitorio per identificare il corpo dell'ex-marito e per firmare alcuni documenti. Lasciata sola dal medico la donna inizia a piangere ma viene interrotta dall'arrivo di Ethan e del Dr. Alpert che le porgono le condoglianze. Sorpresa dall’arrivo dei due uomini Juliet si ricorda che, durante il suo colloquio di alcuni giorni prima, lei aveva detto che l'unica possibilità per cui avrebbe lavorato con loro era che il marito venisse investito da un'autobus. Alpert glissa sulla faccenda e conforta Juliet dicendole che si è trattato solo di un tragico incidente. L’uomo le propone di nuovo di unirsi a loro nella ricerca e le confessa di sapere l'esito sulla cura della sorella: quando la Mittelos decide di assumere qualcuno indaga a fondo sulla persona. Juliet domanda se Rachel potrebbe venire con lei a Portland ma Alpert le spiega che sarebbe molto difficile per lei ricevere le cure adeguate in quanto la sede della Mittelos non si trova propriamente a Portland.

Sull'isola dell’IdraModifica

3X07 KateSawyerEscape.jpg

Kate e Sawyer fuggono dalle gabbie

Nella sala operatoria dell'Idra Juliet osserva Jack usare il walkie-talkie per parlare con Kate: l’uomo dice a Kate di lasciare l'isola con Sawyer e di richiamrlo quando saranno al sicuro raccontandogli la storia che lui le raccontò il giorno dello schianto. Approfittando del fatto che le guardie sono distratte ed allibite da quello che sta succedendo Kate e Sawyer si liberano di loro e riescono a fuggire: Saywer infierisce violentemente su Pickett e lo scaglia violentemente contro il pulsante del marchingegno del cibo per gli orsi finchè l’uomo non viene colpito da una forte scarica elettrica e cade a terra privo di sensi. Poi Sawyer chiude la gabbia lasciando all’interno i loro guardiani. Nella sala operatoria, intanto, Juliet afferma che Jack sta bluffando ed ordina a Ivan di raggiungere Pickett e di ricatturare Kate e Sawyer ed eventualmente di ucciderli. Juliet rivela a Jack che i suoi amici non possono tornare al loro campo perchè in questo momento loro si trovano su un’isola diversa da quella su cui hanno fatto naufragio. Jack, amareggiato e deluso, rivela allora a Tom che è stata proprio Juliet a chiedergli di uccidere Ben fingendo un incidente sul tavolo operatorio. Juliet nega risolutamente ed i due litigano ad alta voce. Tom, spazientito, ordina a Juliet di lasciare la stanza: la donna, prima di uscire, gli dice di non credere a nulla di quello che Jack gli dirà.

3X07 AlexSawyerHideout.jpg

Sawyer, Kate ed Alex entrano nel nascondiglio segreto

Nel frattempo Ivan arriva alla gabbia in cui erano rinchiusi Kate e Sawyer e Pickett gli ordina di aprire immediatamente la gabbia e di liberarli. Kate e Sawyer intanto raggiungono la spiaggia e, non trovando un’imbarcazione che consenta loro di lasciare l’isola, chiamano Jack con il walkie-talkie dicendogli che necessitano di una barca. In quel momento un proiettile sparato da Pickett, Jason e da altre guardie distrugge la ricetrasmittente. Sawyer e Kate fuggono nuovamente dentro la giungla e poco dopo Sawyer finisce le munizioni: quando uno degli uomini prende Kate sotto tiro improvvisamente viene colpito e messo ko da una pietra lanciata da Alex, comparsa all’improvviso fra gli alberi. La ragazza grida a Kate ed a Sawyer di seguirla e mostra loro una buca nascosta coperta da erba e frasche: i tre si buttano all’interno della buca e la chiudono alle loro spalle. I loro inseguitori, incapaci di scorgerli, si allontanano nella foresta.

3X07 BenTalkingToJack.jpg

Ben parla a Jack dopo essersi svegliato

Nella sala operatoria, intanto, Tom chiede a Jack se Juliet gli abbia veramente chiesto di uccidere Ben: l’uomo risponde affermativamente. In quel momento Ben si risveglia e chiede a Tom di portargli Juliet perchè vuole parlarle. Tom esce dalla stanza e trova Juliet: l’uomo le dice che Ben vuole vederla e lei, dopo un attimo di perplessità, rientra nell’edificio. Intanto Kate, Sawyer ed Alex escono dal nascondiglio: la ragazza offre ai due la sua barca dicendo che potranno usarla per fuggire dall’isola a patto che loro la aiutino a liberare il suo ragazzo, Karl, tenuto prigioniero da qualche parte nell'Isola. Sawyer, riconoscendo il ragazzo che aveva tentato di farlo fuggire, accetta.

Nel frattempo nella sala operatoria Ben dice a Jack che si è già svegliato da qualche minuto ed ha sentito quello che è successo. Quando Juliet entra nella stanza Ben chiede di poterle parlare in privato. Jack si oppone a questa scelta ma Ben gli dice che gli restano pochi minuti da vivere: controvoglia Jack lascia la stanza e, assieme a Tom sale nella camera di osservazione sopra la sala operatoria. Gli spessi vetri della finestra non gli consentono di udire quello che i due sotto di lui stanno dicendosi ma alla fine Jack vede Juliet, pensierosa, prendersi la testa fra le mani ed abbandonare la stanza. Quando la raggiunge Juliet gli chiede di rientrare nella sala operatoria e di concludere l’operazione: in cambio lei farà in modo che i suoi amici riescano a scappare dall’isola.

3X07 KarlRoom23.jpg

Karl prigioniero nella Stanza 23

Juliet raggiunge la camera con i monitor ed osserva con attenzione gli schermi: la donna nota Alex condurre Sawyer e Kate in una certa zona della foresta che sembra riconoscere. Arrivati di fronte ad un enorme edificio con il simbolo dell’Idra sulla porta Alex afferma che Karl deve essere prigioniero al suo interno: di fronte alla porta un ragazzo di nome Aldo sta montando la guardia leggendo il libro di Stephen Hawking "A Brief History of Time". Alex, fingendo di aver catturato Kate e Sawyer, si avvicina al ragazzao e gli intima di aprire la porta affermando di aver appena catturato i due fuggiaschi. Quando Aldo sembra non crederle la ragazza gli dice di chiamare Ben, suo padre, per avere conferma di quello che lei dice. Aldo afferra allora un walkie talkie e chiama Pickett chiedendogli di farlo parlare con Ben. Approfittando di quell’attimo di distrazione Sawyer colpisce e disarma Aldo mentre Kate distrugge la radio mentre la voce di Pickett grida ad Aldo di non fidarsi di Kate e Sawyer. Alex chiede ad Aldo di Karl e solo quando Kate minaccia di sparargli alla gamba questi le dice che Karl si trova nella stanza 23, in fondo a destra.

I tre entrano nell’edificio e trovano la porta della cella in cui è tenuto Karl. Aperta la porta Kate, Sawyer ed Alex vedono il ragazzo legato ad una sedia, in uno stato di semi-incoscenza, nutrito tramite flebo e con addosso degli strani occhiali muniti di LED luminosi, costretto a guardare uno strano video pieno di immagini multiformi, scritte e suoni contorti. Per un attimo anche Sawyer rimane incantato al video ma quando Kate gli chiede di aiutarle a liberare il ragazzo Sawyer si riprende e si carica Karl sulle spalle, portandolo fuori. Poco dopo Pickett e gli Altri raggiungono la prigione e fanno rinvenire Aldo. In quel momento sopraggiunge Juliet: la donna li informa che Ben si è risvegliato ed ha ordinato loro di lasciar fuggire Kate e Sawyer: in cambio Jack concluderà l’operazione e lo salverà. Pickett non è affatto convinto dalle parole della donna ed è anzi sicuro che Ben preferirebbe morire piuttosto che lasciar fuggire i prigionieri. Detto questo l’uomo di avvia nella foresta all’inseguimento.

3X07 PickettIsDead.jpg

Pickett ucciso da Juliet a colpi di pistola

In sala operatoria, intanto, Jack comincia a concludere l’intervento: Tom, terrorizzato dalla vista del sangue, lo osserva da lontano. Improvvisamente Jack recide inavvertitamente una vena nella schiena di Ben: spaventato Jack chiede a Tom di dargli una mano con l’intervento e di vincere la sua paura altrimenti Ben morirà: l’uomo, pur se lottando contro se stesso, ubbidisce. Nel frattempo Kate, Sawyer, Karl ed Alex arrivano alla spiaggia dove la ragazza ha una canoa nascosta: Sawyer, spingendo la barca in acqua, ironizza con Alex sul fatto che lei sia la figlia del capo. Karl viene caricato sulla canoa: d’un tratto il ragazzo rinviene e sussurra una parola: Sawyer, avvicinatosi, riesce a distinguere il nome Pickett. Voltandosi l’uomo vede Pickett, poco lontano sulla spiaggia, che punta contro di loro una pistola. Appena prima di poter premere il grilletto, però, una voce femminile chiama Pickett per nome e poi fa fuoco su di lui, uccidendolo sul colpo: Juliet, con una pistola in pugno, esce dagli alberi. La donna consiglia ai fuggiaschi di scappare. Alex dovrà invece restare sull’Isola dell’Idra perchè solo in quel caso Ben, quando si sveglierà dopo l’operazione, lascerà viver Karl. La ragazza accetta il compromesso e saluta teneramente Karl. Juliet offre poi a Kate il suo walkie-talkie in modo che la ragazza possa chiamare Jack, come d‘accordo.

Il dottore, in piena operazione, chiede a Tom di reggergli la ricetrasmittente e si fa raccontare da Kate la storia che lui le aveva raccontato quando lei gli stava mettendo i punti sulla schiena, appena dopo l’incidente. Kate racconta a Jack l’episodio e sottolinea come lui fosse riuscito a mantenere la calma ed a salvare la vita di una donna a cui aveva inavvertitamente reciso un’arteria durante un’operazione. Nel frattempo Jack, rinfrancato da quel racconto, riesce a sistemare l’emorragia di Ben e conclude l’operazione. L’uomo fa inoltre promettere a Kate di non tornare mai indietro per cercarlo: quando la ragazza, commossa, comincia a protestare Jack chiede a Tom di spegnere il walkie-talkie.

3X07 KateSawyerBoat.jpg

Kate, Sawyer e Karl lasciano l’isola dell’Idra

Riluttanti ma vivi Sawyer, Karl e Kate salgono sulla canoa di Alex e, sotto lo sguardo attento di Juliet e della stessa Alex, spingono la canoa in acqua e cominciano a remare verso l’altra isola. Più tardi Juliet fa ritorno alla Stazione Idra ed incontra Jack: l’uomo le comunica che l'operazione è andata a buon fine e che Ben è salvo. L’uomo le chiede cosa ora sarà di lui: Juliet risponde che sarà riportato nella sua cella fino a che non avranno deciso del suo futuro. Jack, incalzante, però vuole sapere cosa le abbia detto Ben per convincerla a salvare la sua vita e quella dei suoi amici: Juliet, colta da una profonda tristezza confessa a Jack di essere sull'isola da 3 anni, 2 mesi e 28 giorni: Ben le ha promesso che se lei lo avesse lasciato vivere ed avesse collaborato per salvare i compagni di Jack lui l’avrebbe lasciata tornare a casa.

Curiosità Modifica

GeneraleModifica

  • La medicina che Juliet testa su sua sorella ha un' etichetta con su scritto "ESEMPIO DI PROVA A4993-E3".
  • Quando Juliet apre le tendine a Miami, si vede volare un aereo col simbolo della Oceanic.
  • Il test di gravidanza di Rachel è prodotto dalle industrie Widmore.
  • Sul tavolo accanto al kit di gravidanza di Rachel c'è una copia di Modelli di Vetro Trimestrali, 1998 Vol. 14, No. 1 Spring-Magazine. [1]
  • Juliet dice che è sull'isola da 3 anni, 2 mesi, e 28 giorni, il che renderebbe la sua data di arrivo sull'isola il 5 Settembre, 2001. Questa data differisce (antecedente) di qualche mese dall'arrivo di Desmond.
  • Nell'ufficio di Edmund Burke si può chiaramente vedere un trofeo di barca a vela.
  • L'autobus che investe Edmund può essere visto pochi secondi prima che lo investe, è fermo alla fermata dell'autobus che si trova alla sua sinistra mentre lo stesso Edmund cammina fuori dall'edificio.
    • L'autobus ha un annuncio delle barrette di cioccolato Apollo.
  • Questo è il primo episodio in cui uno degli Altri è pienamente il protagonista.
  • Il precedente episodio "Storia di due città" centrato su Jack caratterizza il flashback di Juliet.
  • Questo è il primo episodio in cui compare la guest star Nestor Carbonell come Richard Alpert.
  • Questo è il primo e unico episodio in cui non compaiono scene provenienti dall'isola principale.


Note di ProduzioneModifica

  • Charlie, Claire, Desmond, Hurley, Jin, Locke, Nikki, Paulo, Sayid, and Sun do not appear in this episode.
  • In an interview, Damon Lindelof and Carlton Cuse state that there are two Easter eggs in the episode.
    • The first was identified as an anagram: Mittelos which translates to "lost time" This was confirmed in the 02/12/07 Podcast.
    • The second was not identified, but is likely the backwards speech found in the Room 23 video: "Only fools are enslaved by time and space."


ErroriModifica

  • Contrary to the opening shot of Juliet's flashback - there are no sandy beaches across from the section of the Miami skyline shown from Rachel's room.
  • In Juliet's flashback, presumably taking place several years before 2006, she carries a handbag from the 2006 J. Crew collection. This bag also appears in "One of Us."
  • After Ben's Surgery when we see him lying on the operating table all patched up and Jack and Juliet are in the observation room, the rate of his pulse is audible which sounds normal, but on the screen of the monitor it shows his pulse still above normal at around 180+ bpm.
  • There are many medical errors and inaccuracies with Ben's spinal surgery:
    • To diagnose a spinal tumor, an MRI or CT scan is needed, not an X-ray. And to even try and use an X-ray, two views are needed, AP and lateral (Jack only saw an AP chest film).
    • If Ben were "one week" away from death, he would have had more noticeable symptoms: nerve problems arising from spinal cord compression, including paralysis, paraesthesia, loss of sympathetic tone, malaise, weight loss, loss of appetite, weakness, fatigue, etc.
    • When Ben was on the operating table, he was "anesthetized" by Jack, who asked him to count to 20. Ben wasn’t even intubated. Without intubation, Jack would not be able to monitor basic respiratory functions, such as CO2 build-up, and would have no method of ensuring prolonged sedation (gaseous agents are used continuously via secure airway). Further, Ben would not be able to breathe, as the muscle relaxants effectively stop the diaphragm from moving. To survive the surgery, he would have needed to be on some sort of positive controlled ventilation.
    • The small incision in the "kidney sac" would not have had the effect that Jack claimed. Kidneys are retro-peritoneal organs, and their containing sac is just a thin epithelial layer. There is no major blood supply to it, nor is it vital that it remains intact. A small incision would affect neither the kidney's function nor cause any significant hemorrhage.
    • The one-hour time limit was fictional. The kidney does have receptors and nervous mechanisms for detecting and controlling blood pressure via negative feedback loops, but making a "nick" in the cortex of the kidney would not initiate any response in blood pressure.
    • There was not enough blood loss to affect blood pressure. Humans can lose up to 15% of blood volume (about 750 mL in a 70 kg man) before blood pressure even begins to drop. Normal blood pressure is 120/80. But on the show, Ben's blood pressure drops to 60 systolic, which would be almost fatal. To maintain that low a level for an hour would be virtually impossible. Someone actually reaching a blood pressure of less than 60 would normally enter Stage IV hemodynamic shock, losing over 40% of blood volume (about 2 liters). Jack would have needed at least 4 cross-matched units of blood to resuscitate Ben.


Stanza 23Modifica

  • Karl is being subjected to some kind of psychological conditioning in room 23. (Psychology)
  • Pictures of Alvar Hanso and Gerald DeGroot can be seen.
  • A 1921 US coin is seen, with the old US motto "E pluribus unum" (From many, one). In 1956 it was changed to "In God We Trust." This coin is shown in the screen with the superimposed words "Everything Changes."
  • When the scene is played backwards, a woman's voice can be heard clearly amongst the flashing images and sounds repeating "only fools are enslaved by time and space." [2] (Time)
  • Many slides show close-ups of dolls, fish and women's eyes. (Eyes)
  • There are close-ups of a picnic table and swings, both featured in "L'inizio della fine" during Hurley's flashforward.
  • Among the messages shown, we can read: "We are the causes of our own suffering" and "God loves you as He loved Jacob".


Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni


Riferimenti Culturali Modifica

Template:NavMinor-CulturalReferences

  • A Brief History of Time. Aldo is reading this book by Stephen Hawking. Published in 1988, it was a landmark volume in science writing and in worldwide acclaim and popularity. (Books)
  • Star Wars. Sawyer tells Aldo that he can be used as the "Wookiee Prisoner Gag." It refers to the trick Luke Skywalker and Han Solo used when they pretended Chewbacca was their prisoner, in order to enter the prison area of the Death Star. (Movies and TV)
  • A Clockwork Orange. The Room 23 set up is reminiscent of the Ludovico technique in this film. (Movies and TV)
  • The Prisoner. The Room 23 set up is also reminiscent of this cult 60's TV show episode A Change of Mind. (Movies and TV)
  • Edmund Burke is yet another philosopher's name thrown in the universe of Lost. (Philosophy)
  • The Bible
    • Rachel (Juliet's sister) who is being treated for fertility problems shares her name with the Biblical character Rachel who also initially had fertility problems (Genesis 30:1). Rachel was also the favored wife of Jacob. (Religion)
    • One of the video clips in Room 23 showed a slide with the words "God loves you just as He loved Jacob." When these frames are on the screen, the background shows a staircase - a clear reference to the biblical story of Jacob's Stairway to Heaven. (Religion)
  • Yin and yang. A yin-yang symbol appears in Juliet and Rachel's apartment. (Religion)
  • Buddhism
    • One frame in the room 23 slides shows a black and white Buddha. (Religion)
    • A Room 23 video frame has the phrase "Plant a good seed and you will joyfully gather fruit," which is from the Buddhist text Dhammapada. Some of other sayings also appear to resemble Buddhist precepts such as the Four Noble Truths. (Religion)
  • Windmills of the Gods. The way in which Juliet's ex-husband dies -- and she is swayed into taking the job offer -- is very similar to the plot in this book by Sidney Sheldon. (Books)
  • Felicity Additionally, on the first season of this other J.J. Abrams show, a pivotal character was struck in exactly the same manner, from the same direction, though he miraculously survived. (Movies and TV)
  • Carrie, the Stephen King novel that Juliet and the book club were reading in "Storia di due città", appears again on Rachel's bedside table. It features a young girl with secret telekinetic powers. (Books)
  • Sheena, Queen of the Jungle. Sawyer calls Alex Sheena. Sheena is a jungle-dwelling comic book character, able to communicate with the wild animals. She was fiercely proficient in fighting with knives, spears, and bows, and improvised with makeshift weapons. She was featured in two TV series, one from 1955-1956 and the other from 2000-2002, and a 1984 movie starring Tanya Roberts. (Movies and TV)
    • In "Il lupo" it was Kate who was called "Sheena" by Sawyer.
  • Underdog. Sawyer refers to Alex as "Underdog," the main character from this children’s cartoon TV show. Like Superman's alter-ego Clark Kent, the cute puppy could transform himself from Shoeshine Boy into a superhero every time someone was in trouble. The TV series aired from 1964 to 1973. (Movies and TV)
  • Cheech & Chong. Karl is called "Cheech" by Sawyer. Cheech Marin and Tommy Chong were a comedy duo who found a wide audience in the 1970s and 1980s for their stand-up routines, which were based upon the era's hippie, free love and especially drug culture movements. The duo released a number of successful comedy albums, and starred in a series of low-budget films. (Movies and TV)


Analisi della Trama Modifica

Template:NavMinor-Analysis

  • The rivalry between Pickett and Sawyer is resolved with Pickett's death. (Rivalries)
  • Juliet is offered a position to lead a group of scientists, but she says she "isn't a leader". (Leadership)
  • The A-Mission to escape Hydra Island has been accomplished. (A-Missions)
  • Alex is willing to let Sawyer and Kate use her boat if they help her find Karl. (Economics)


Tecniche letterarieModifica

Template:NavMinor-LiteraryTechniques

  • Juliet impulsively says she wishes Edmund to be hit by a bus, and he actually dies that way soon after she says it. (Irony)
  • Both Juliet's sister and the 26-year old woman are pregnant. (Juxtaposition)
  • Juliet tells Alpert, "Whatever you think I am, I'm not." (Regularly spoken phrases)
  • Juliet tells Alpert that she's not a leader. Yet while on the Hydra island she displays her leadership qualities by tracking Kate, Sawyer and Alex in her charge to allow Kate and Sawyer to escape, even making the decision to kill Pickett to ensure their survival. (Juxtaposition)  (Irony)


Riferimenti fra gli episodiModifica

  • Jack tells Juliet she has three minutes to speak with Ben on the operating table. She shortly thereafter kills one of her own people. This parallels the episode "Tre minuti", where Ms. Klugh tells Michael he has three minutes to talk to Walt, and shortly thereafter Michael kills Ana Lucia and Libby.
  • Tom mentions the sky turning purple in relation to why Ben can't be brought off the Island for surgery. ("Si vive insieme, si muore soli")


Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale