FANDOM


PRIMA SCENA - Giorno 2 - La giungla Modifica

TITOLO

[Jack, Charlie, e Kate camminano nella giungla. Il sole filtra tra gli alberi. Jack sta provando la ricetrasmittente.]

CHARLIE: Niente?

JACK: Dai chiedimelo un'altra volta.

CHARLIE: Scusa se ti sembro disperato, ma prima che il pilota venisse strappato via da quella cabina, ha detto che non ci troveranno mai se quella... ricetrasmittente non funziona. Quindi... ancora niente?

JACK: No.

CHARLIE: Ok.

KATE [a Charlie]: Che diavolo ci facevi chiuso nel bagno?

CHARLIE: Non ci arrivi da sola? Mi sentivo male. Vomito. L'unico mio tangibile contributo a questa gita.

KATE: No. Io sono contenta che tu ci sia.

CHARLIE: Fa comodo un vigliacco.

KATE: Non sei un vigliacco.

[Charlie rallenta il passo. Si sente un ticchettio.]

SECONDA SCENA - Flashback - Giorno 1 - Volo 815 Modifica

[Charlie, sull'aereo, picchietta il suo anello sul bracciolo del seggiolino, visibilmente innervosito.]

CINDY: Si sente bene, signore?

CHARLIE: Sto bene. Grazie.

CINDY: Vuole un bicchiere d'acqua…

CHARLIE [irritato]: No niente, grazie! Per favore!

CINDY [Annuisce, ma non convinta]: D'accordo!

[Charlie si volta indietro nel corridoio e vede gli assistenti di volo discutere infondo all'aereo. Un assistente si dirige verso Charlie, che si alza e va verso la cima dell'aereo. Passando di fianco a Locke e Rose, si scontra con Jack.]

CHARLIE: Permesso.

CINDY: Signore, mi scusi! [Più forte.] Signore mi scusi!

[Charlie cerca di entrare in bagno, ma le porte sono chiuse. Continua a percorrere l'aereo, gli assistenti di volo continuano a seguirlo. Attraversa una fila dove sono Shannon e Boone.]

CINDY: Mi scusi?

[Comincia la turbolenza. Si accende il segnale: "Allacciare le cinture". Cindy parla attraverso l'altoparlante.]

CINDY: Signore e signori, il comandante ha acceso il segnale di allacciare le cinture, per favore restate seduti con le cinture allacciate.

[Charlie entra dentro ad un bagno e chiude la porta. Si toglie una scarpa ed estrae un sacchetto di eroina.]

JD [dal di fuori della porta del bagno]: Signore, tutto bene?

CHARLIE: Un momento. [Charlie prende un po' di droga. Da fuori continuano a bussare.] Un momento.

JD: Apra subito la porta, per favore.

[Charlie si guarda nello specchio mentre assume la droga. Bussano più forte.]

JD: Apra subito la porta! [Bussa.] Signore!

[Charlie butta la droga nel water, quindi cerca di tirare lo sciacquone. All'improvviso c'è un grosso sbalzo a causa della turbolenza, Charlie salta sino al soffitto. Apre la porta e cade, un carrello gli corre addosso. Si sposta appena in tempo, con difficoltà procede verso i posti a sedere e si mette la maschera per l'ossigeno.]

TERZA SCENA - Giorno 2 - Il primo campo Modifica

[Shannon sta prendendo il sole. Arriva Boone.]

BOONE: Ehi. Stiamo recuperando dei vestiti. Vedo che hai ritrovato la borsa. Una mano ce la dai?

SHANNON: Non ne ho voglia! State perdendo tempo. Arriveranno.

[Boone si allontana.]

CLAIRE [seduta vicino a Shannon]: E' il tuo ragazzo?

SHANNON: E' mio fratello. Boone. Un'autentica piaga per l'umanità!

CLAIRE: Avevo anch'io una bella linea.

SHANNON: Sai che cos'è?

CLAIRE: Non ancora, non lo sento più, non si muove più da ieri.

[Jin prende un riccio di mare dall'acqua limpida. Sun lo osserva. Arriva Michael da dietro.]

MICHAEL: Mi scusi! Senta, per caso ha visto mio figlio?

SUN: [Dice qualcosa in coreano.]

JIN: [dice qualcosa e la riprende per il primo bottone della camicetta sbottonato, lei lo chiude subito.]

MICHAEL: Mi scusi. [fuori campo] Walt! Walt?

QUARTA SCENA - Giorno 2 - Zona sul retro del primo campo Modifica

[Walt ha un guinzaglio in mano.]

WALT: Vincent! Vincent! Vieni bello!

[Walt trova delle manette sul terreno.]

MICHAEL [arriva correndo]: Ehi! Che ti avevo detto dopo quello che è successo?

WALT: Credevo ci fosse Vincent!

MICHAEL: Ti avevo detto di non lasciare la spiaggia!

WALT: Qui è vicino alla spiaggia, pensavo andasse bene.

MICHAEL: Non ci riprovare. E cerca di ubbidire, non fare di testa tua.

[Walt lo guarda male. Michael guarda in basso e vede le manette in mano a Walt.]

MICHAEL: E queste?

WALT: Le ho appena trovate.

[Michael le osserva, poi si guarda intorno preoccupato.]

MICHAEL [Mettendo una mano sulle spalle di Walt]: Cammina!

QUINTA SCENA - Giorno 2 - Il primo campo Modifica

[Sawyer e Sayid si stanno picchiando sulla spiaggia. Gli altri stanno intorno a guardare.]

MICHAEL: Ragazzi smettetela. Dai basta.

JACK: Ehi. Piantatela. Piantatela!

MICHAEL: Fatela finita!

JACK: Fermi!

SAWYER: Lasciami! Figlio di puttana!

SAYID: Hai rotto adesso!

SAWYER: Ne vuoi ancora?

SAYID: Ripetilo! Dì a tutti quello che hai detto a me. Che sono stato io a far cadere l'aereo. Che è stata colpa mia!

SAWYER: Non ci sono dubbi, mi pare!

JACK: Che sta succedendo?

SAYID: Ibn Al-Kalb!

JACK: Mi spiegate?

MICHAEL [porgendo le manette a Jack]: Guarda, mio figlio le ha trovate nella giungla.

SAWYER: E quello là era in "business class", ultima fila e non si è mai alzato. Teneva le mani sotto una coperta.

SAYID: Oh.

SAWYER: E guarda caso, per chissà per quale ragione, l'uomo vicino a lui non si è salvato.

SAYID: Sei molto interessato al mio comportamento.

SAWYER: E all'imbarco ti ho visto, quando ti hanno fatto uscire dalla fila.

[Sayid cerca di avvicinarsi a Sawyer per colpirlo, ma viene fermato da Michael.]

SAWYER: Dai, fatti sotto coraggio!

KATE [grida]: Basta!

[Sayid si allontana.]

KATE: Abbiamo trovato al ricetrasmittente, ma non funziona. Qualcuno se ne intende?

SAYID: Sì. Posso provarci.

SAWYER: Oh sì. Perfetto! Affidiamoci a quello!

HURLEY: Ehi! Ci siamo dentro tutti. Trattiamoci con un po' di rispetto.

SAWYER: Chiudi la bocca, ciccione.

JACK: Ehi! Adesso basta.

SAWYER: Agli ordini dottore. Sei tu l'eroe.

BOONE: Avete trovato il muso? [Jack annuisce.] Superstiti?

JACK: No.

SAYID [guardando la ricetrasmittente]: E' un doppia banda militare, forse le pile sono cariche. Ma, la radio è andata.

KATE: La puoi aggiustare?

SAYID: Mi serve tempo.

ROSE [avvicinandosi]: Dottore, l'uomo con la scheggia nel petto, è il caso di dargli un'occhiata.

SESTA SCENA - Giorno 2 - Zona adiacente al primo campo Modifica

[Sayid, seduto sulla spiaggia, apre la ricetrasmittente. Arriva Hurley.]

HURLEY: Uh. Imbecille di un fumatore…

SAYID: C'è gente con gravi problemi.

HURLEY: Gente con problemi? Noi? Lui! Sei forte. Mi piaci.

SAYID: Sei forte anche tu.

HURLEY [ridendo]: Hurley. [Tende la mano a Sayid, che però è occupato con la ricetrasmittente.] Oh, scusa...

SAYID [appoggia la ricetrasmittente a porge la mano]: Sayid.

HURLEY: Perché te ne intendi?

SAYID: Ero ufficiale addetto alle comunicazioni.

HURLEY: Ah sì? E hai combattuto?

SAYID: Ho fatto la Guerra del Golfo.

HURLEY: Non mi dire! Ho un amico che ha fatto quella guerra. 104esima aviotrasportata. Tu dov'eri? Aviazione? Marines?

SAYID: Alla "Guardia Repubblicana".

[Hurley osserva Sayid dubbioso. Kate si sta rinfrescando nell'oceano. Arriva Sun e dice qualcosa in coreano indicando a Kate che la vogliono da qualche parte.]

SETTIMA SCENA - Giorno 2 - Il primo campo Modifica

[Kate cammina sulla spiaggia asciugandosi i capelli, arriva da Sayid.]

KATE: Funziona?

SAYID: Sembrerebbe. Solo che non ricevo segnale.

KATE: Più che riceverlo non dobbiamo inviarlo?

SAYID: Sì, ma dovremmo vedere qui delle barre. A indicare che la radio va, che c'è ricezione.

KATE: Niente barre.

SAYID: Potremmo trasmettere alla cieca, nella speranza che una nave raccolga la nostra chiamata di soccorso. Ma consumeremmo le batterie, non durerebbero a lungo. Una cosa però possiamo tentarla...

KATE: Quale?

SAYID: Andare più in alto, per cercare il segnale.

KATE: Quanto in alto?

[Sayid guarda in alto, fino in cima alla montagna. Vediamo lo Sceriffo Edward Mars con la scheggia nel torace e Jack che lo sta curando. Arriva Kate.]

KATE: Come sta? Puoi fare qualcosa?

JACK: Estrarre la scheggia.

KATE: Ieri avevi detto che togliendola forse...

JACK: Lo so, ma questo era ieri. A quest'ora doveva essere in ospedale. Se lo lascio così morirà entro un giorno. Se invece ora lo opero, contenendo l'emorragia, e lui non va in setticemia, e io trovo degli antibiotici... si può salvare.

KATE: Torno in escursione.

JACK: Cosa?

KATE: Sayid ha aggiustato la trasmittente, ma non si può usare. Non qui.

JACK: Kate, no, aspetta.

KATE: L'hai detto tu che va lanciato il segnale.

JACK: Hai visto no, che fine ha fatto il pilota.

KATE: Sì, ho visto. Chi ti dice, che siamo più al sicuro qui che nella giungla?

JACK: Aspettatemi. Non so quanto ci vorrà a... [Guarda lo Sceriffo Mars.]

KATE: C'è il rischio che la batteria si scarichi.

JACK: D'accordo. Ma se vedete, o sentite, qualcosa... qualsiasi cosa. Scappate.

OTTAVA SCENA - Giorno 2 - Scogliera vicino al primo campo Modifica

[Ci sono Sun e Jin sulla spiaggia. Jin sta tagliando il riccio di mare. Sun cerca di prenderne un pezzo ma lui gli da uno schiaffo sulla mano. Jin si alza e porta via degli assaggi di riccio. Sun lo guarda allontanarsi e poi si sbottona il primo bottone della camicetta. Jin offre il riccio a Hurley.]

HURLEY: Che roba è? Cosa? Quella? La dovrei assaggiare? [ridendo] Coso. Coso. Io ho... ho fame sì... ma, a vedere questa roba, mi è passata. [ride] No. No. No, grazie! Non mangio no. [ride]

[Walt sta leggendo un fumetto in spagnolo, c'è disegnato un orso polare.]

MICHAEL: E' un fumetto in spagnolo! Tu, sai lo spagnolo?

WALT: No. L'ho trovato.

MICHAEL: Sai che facciamo, appena torniamo, ti prendo un altro cane.

[Walt se ne va. Charlie prende la droga dalla tasca. Hurley sta facendo pulizia sulla spiaggia, arriva Jack.]

JACK: Ehi! Ti va di aiutarmi?

HURLEY: Va bene.

JACK: Voglio che frughi nelle valigie e raccogli tutte le medicine che trovi. Specie quelle che finiscono per -micina o -cillina. Sono antibiotici.

HURLEY: A che servono?

[Charlie continua a drogarsi. Shannon sta piangendo. Arriva Boone.]

BOONE: Che stai facendo?

SHANNON: Sono stata dura con lui.

BOONE: Cosa?

SHANNON: Quel tale all'imbarco, non ci ha voluto dare i posti in prima classe. Ci ha salvato la vita.

BOONE: Stiamo cercando di liberarci dei rottami. Dacci una mano. Finora sei stata inutile.

SHANNON: Sono stata che?

BOONE: Cosa vuoi che ti dica? Stai li sdraiata a guardare i cadaveri.

SHANNON: Ho subito un trauma io, chiaro?

BOONE: Tutti hanno subito un trauma. La differenza è che da allora sei riuscita solo a farti il pedicure.

SHANNON: Sai che ti dico? Già è facile prendere in giro me, ma tu sei un vero fuoriclasse. A quanto vedo.

BOONE: Vorrei tanto non essere costretto a prenderti in giro. Non avere occasioni, ma è un continuo, Shannon!

SHANNON: Va al diavolo! Tu non hai idea di quello che mi passa per la testa in questo momento.

BOONE: Invece io un idea ce l'ho. Anche se tu pensi il contrario.

SHANNON: No, tu non ce l'hai!

BOONE: D'accordo Shannon. Che ti passa per la testa?

[Shannon vede Kate e Sayid prepararsi a partire.]

SHANNON: Io vado con loro. Alla scalata.

BOONE: Ah sì?

SHANNON: Sì. Ti saluto.

BOONE: No, tu non vai Shannon. Shannon!

SHANNON [avvicinandosi a Kate e Sayid]: Voglio venire con voi.

BOONE: Non le date retta. Non è vero che vuole venire.

SHANNON: Io voglio invece.

BOONE: E' solo una pausa.

SHANNON: Che ne sai tu di quello che voglio!

BOONE: Un puntiglio per indispettire la sua famiglia, che al momento è composta da me.

SHANNON: Adesso basta, smettila di farmi la predica. [a Kate e Sayid] Io verrò con voi.

KATE: Guarda... non so se è il caso sai.

SHANNON: Parli proprio tu, che avrai due anni più di me? [a Charlie appena arrivato] Tu vai vero?

CHARLIE: Sì, e tu?

SHANNON: Sì.

CHARLIE: Sì, allora è sicuro che vengo.

KATE: Può aggregarsi chiunque. Ma si parte adesso!

CHARLIE [a Shannon]: A sentirla non si direbbe, ma è simpatica.

[Sawyer sta fumando seduto su un pezzo di aereo, legge una lettera. Osserva il gruppo che si allontana. Sayid, Kate, Charlie, Shannon e Boone che camminano nella giungla. Vengono raggiunti da Sawyer.]

KATE: Hai deciso di unirti a noi?

SAWYER: Ho una personalità molto complessa.

[Scalano una montagna.]

NONA SCENA - Il primo campo Modifica

[Michael è sulla spiaggia. Arriva Jack che apre delle valigie in cerca di qualcosa.]

MICHAEL: Che cosa cerchi?

JACK: Una lama. E tuo figlio?

MICHAEL: Walt? Per adesso sta bene.

JACK: Quanti anni ha?

MICHAEL: Nove... dieci. Dieci. Walt è preoccupato per il suo cane. Il cane era sul nostro aereo, i bambini sai...

JACK: Un labrador?

MICHAEL: Sì.

JACK: Sì? L'ho visto ieri, nella giungla.

MICHAEL: Cosa? Dove?

JACK: Laggiù. A un centinaio di metri. Stava bene.

[Jack trova un rasoio. Locke gioca a Backgammon seduto sulla spiaggia. Walt si avvicina incuriosito.]

WALT: Che cos'è, una dama?

LOCKE: No, questo è un gioco più bello... della dama. Giochi a dama con tuo padre?

WALT: No. Io vivo in Australia con mia madre.

LOCKE: Parli senza accento.

WALT: Sì, lo so, ho viaggiato tanto. Lei si è ammalata e due settimane fa è morta.

LOCKE: Un brutto mese per te.

WALT: Direi.

LOCKE: Il Backgammon è il gioco più antico del mondo. Gli archeologi l'hanno rivenuto durante gli scavi, tra le rovine dell'antica Mesopotamia. Ha 5000 anni. Più vecchio di Gesù Cristo.

WALT: Avevano anche i dadi?

LOCKE [annuendo]: Uhm. Ma non erano fatti di plastica. Erano dadi fatti di osso.

WALT: Forte.

LOCKE: Due giocatori. Uno contro l'altro. La luce... e l'oscurità! Walt. Vuoi sapere un segreto?

[Claire sta scrivendo sul suo diario. Jin si avvicina offrendo un riccio di mare.]

CLAIRE: No. Gr-Grazie davvero. No... [Jin insiste.] D'accordo, grazie!

[Ne mangia un po' e sente il bambino muoversi. Salta in piedi e invita Jin a toccare il suo pancione.]

CLAIRE [emozionata]: Oh, oh Dio. L'ho sentito. Ancora! Dai senti anche tu. Sentilo! Metti la mano dai, sentilo! Lo senti scalcia, ecco un altro, un altro calcio! Eh sì, senti qua, ecco, questo è il suo piede! Oh Dio si muove, sento che si gira. Io credo che tu sia un maschietto.

DECIMA SCENA - Giorno 2 - La giungla Modifica

[Il gruppo continua a percorrere la giungla.]

SAWYER: Ecco! Siamo in uno spazio aperto, prova la radio, controlla se funziona.

SAYID: Qui non c'è nessuna ricezione.

SAWYER: Prova!

SAYID: Non voglio sprecare la batteria.

SAWYER: Non ti ho chiesto di tenerla accesa tutto il giorno.

SAYID: La montagna ci ostacola.

SAWYER: Accendi quella dannata radio!

SAYID: Se l'accendo, potrebbe non rimanere energia sufficiente...

[Sentono un ruggito improvviso. C'è qualcosa che si muove nella giungla.]

SHANNON: Oh Dio.

BOONE: Che cos'è?

KATE: Viene di qua.

CHARLIE: Viene verso di noi.

KATE: Muoviamoci.

[Cominciano a fuggire.]

SHANNON: Lo sapevo, non ci dovevo venire! [Grida]

CHARLIE: Via! Via!

[Scappano, ma Sawyer rimane fermo.]

KATE [tornando indietro]: Sawyer!

SAYID [blocca Kate]: Lascialo stare!

[Sawyer viene raggiunto da un orso polare, lui estrae la pistola e con 10 colpi uccide l'orso.]

SHANNON: E'... è un grosso orso.

BOONE: L'ha ucciso lui il pilota?

[Kate guarda Charlie.]

CHARLIE: No. No, questa è una miniatura, è niente in confronto alla "cosa".

KATE: Ragazzi, questo non è un orso qualunque... è un orso polare.

UNDICESIMA SCENA - Giorno 2 - Il primo campo Modifica

[Jack e Hurley si stanno preparando per togliere la scheggia allo sceriffo Mars.]

HURLEY: E' svenuto?

JACK: Sì.

HURLEY: E se si sveglia mentre gli estrai la scheggia?

JACK: E' un rischio.

HURLEY: Ehi, sei sveglio? I soccorsi sono arrivati, siamo salvi. Siii! [Mars non reagisce.] Sì, è svenuto. Insomma che dovrei fare?

JACK: E' difficile che riprenda conoscenza, ma il dolore lo può svegliare. Se succede devi bloccarlo.

HURLEY: Eh... non sopporto la vista del sangue.

JACK: Non guardare.

HURLEY: Sì. Ma… la semplice idea mi fa stare male.

JACK: Cerca di resistere, ok? Non guardare.

HURLEY: D'accordo. [guarda in alto, e ripete tra se e se] Va bene ci provo. Va bene ci provo. Avanti!

[Jack estrae la scheggia.]

HURLEY: Coso.

JACK: Dammi quelle garze.

HURLEY: Coso.

JACK: Le garze, dai! Devo arrestare l'emorragia.

HURLEY: Non credo di farcela.

JACK: Oh.

HURLEY: "Oh" come? "Oh". Che succede qualcosa non va? [Hurley guarda la ferita.]

JACK: Passami le garze, mi servono per tamponare. Ehi! Non pensarci neanche! Ehi! [Hurley si sente male.] Non svenire Hurley! Ehi! [Hurley sviene sullo sceriffo.] Cavolo!

DODICESIMA SCENA - Giorno 2 - La giungla Modifica

[Il gruppo nella giungla osserva l'orso polare]

BOONE: Non può essere un orso polare.

SAYID e KATE [insieme]: E' un orso polare!

SHANNON: Un momento, di solito non vivono nella giungla.

CHARLIE: Giusto.

SAYID: Un orso polare non vive tanto a sud.

BOONE: Questo qui sì.

SAWYER: Viveva, finora.

KATE [a Sawyer]: Dimmi da dove spunta?

SAWYER: Dal paese degli orsi. Io che diavolo ne so?

KATE: La pistola dicevo.

SAWYER: L'ho trovata su un cadavere.

SAYID: Su un cadavere?

SAWYER: Sì, su un cadavere.

SHANNON: Non sali in aereo con la pistola.

SAWYER: Ci sali se sei uno sceriffo, dolcezza. Era sull'aereo.

KATE: Tu che ne sai?

SAWYER: Era a terra, aveva una fondina alla caviglia. La pistola, ho pensato, ci sarà utile. Infatti ci ho steso il bestione!

KATE: Come sai che era uno sceriffo?

SAWYER: Dal distintivo sul petto. [Sawyer mostra un distintivo.] Gli ho preso anche quello, mi piaceva.

SAYID: Io so chi sei, eri suo prigioniero.

SAWYER: Il suo che...?

SAYID: Hai tolto a uno sceriffo la pistola? Io ci credo sai, perchè sapevi che ce l'aveva, dovendoti riportare negli Stati Uniti. Le manette le portavi tu, è chiaro che sapevi di quell'arma.

SAWYER: Basta ora.

SAYID: Lo sapevi dall'inizio, figlio di puttana.

SAWYER: Sospetta pure di me, come io sospetto di te.

SAYID: Tu eri il prigioniero.

SAWYER: Certo! Sono un criminale. E tu un terrorista. Tutti qui facciamo una parte. [a Shannon] Tu quale fai?

[Kate prende la pistola a Sawyer.]

KATE: Qualcuno sa come si usa?

CHARLIE: Basta premere il grilletto.

SAYID: Non lo fare.

KATE: La voglio smontare.

CHARLIE: Ah.

SAYID: Il pulsante sull'impugnatura, premilo, uscirà il caricatore. C'è ancora un colpo in canna, con l'altra mano trascina indietro la canna.

[Kate segue le istruzioni di Sayid e consegna il caricatore a Sayid e la pistola a Sawyer.]

SAWYER [afferrando il braccio di Kate]: So che tipo sei.

KATE: Ne sei sicuro?

SAWYER: Sì. Ne ho avute come te.

KATE: Non credo sai, come me.

[Kate si allontana dal gruppo, è triste.]

TREDICESIMA SCENA - Flashback - Giorno 1 - Volo 815 Modifica

[Kate è a sedere al suo posto sull'aereo.]

MICHELLE: Ne vuole un altro?

KATE: No, sto... sto bene così grazie.

MICHELLE: Signore, lei, qualcosa? Un cocktail? Un analcolico?

EDWARD: Solo un caffè, dolcezza. Nero.

MICHELLE [guardandolo disgustata]: Un caffè allora.

EDWARD: Preoccupata? Lo sarei anch'io al posto tuo. Ma devi essere ottimista ragazzina, c'è sempre la lontana possibilità che si bevano la tua versione. Io ti credo, lo sai.

KATE: Non mi importa cosa credi tu.

EDWARD: Ah, lo so che è così. E' sempre stato così. Sicura che non vuoi un altro succo?

KATE: Sì, sicura.

[Kate beve con difficoltà a causa delle manette. Comincia la turbolenza.]

CINDY [all'altoparlante]: Signore e signori, il comandante ha acceso il segnale di allacciare le cinture, per favore restate seduti con le cinture allacciate.

KATE: Ho un favore da chiederti.

EDWARD: Ma davvero? Questa è una cosa nuova...

[La turbolenza causa un grosso scossone, una donna viene scagliata verso il soffitto. Una grande valigia nera bordata di metallo colpisce lo sceriffo nella testa, cominci a sanguinare e sviene. Scendono le mascherine e Kate cerca le chiavi addosso allo sceriffo per aprire le manette. Si mette una mascherina e la mette anche allo sceriffo. La parte posteriore dell'aereo si stacca.]

QUATTORDICESIMA SCENA - Giorno 2 - La giungla Modifica

[Kate è ancora ferma a pensare.]

SAYID: Dobbiamo muoverci.

[Jack è con lo sceriffo. Lo sceriffo si sveglia e afferra la camicia di Jack.]

JACK: No.

EDWARD: Dov'è lei?

JACK: Chi?

[Kate cammina con il gruppo. Sayid decide di estrarre la ricetrasmittente.]

SAWYER: Ah! Ora è il momento di provare la radio. Prima no... adesso sì!

SAYID: Siamo più in alto.

SAWYER: Sì, è vero!

SAYID: Una barra. Ehi! Abbiamo una barra! Mayday! Mayday! [Si sente un feedback.]

KATE: Che cos'è?

SAYID: Un feedback.

KATE: Un feedback da cosa?

SAYID: Non lo so.

SAWYER: Vi dico io che cos'è, non l'ha riparata la radio, ancora non funziona.

SAYID: No. No, no, no, no, non è rotta. Non trasmettiamo perchè qualcun altro sta già trasmettendo.

CHARLIE: Trasmette da dove?

SHANNON: Cosa?

SAYID: Da qui vicino. Il segnale è forte.

CHARLIE: Qui vicino? Vuoi dire sull'isola? Fantastico!

BOONE: Altri superstiti.

SHANNON: Del nostro aereo? E come potrebbero...

SAWYER: Che tipo di trasmissione è?

SAYID: Un telefono satellitare o un segnale radio forse...

KATE: La possiamo sentire?

SAYID: Fammi trovare la frequenza.

SAWYER: Ma quale trasmissione.

KATE: Lascialo stare.

CHARLIE: Sono sicuramente i soccorsi. [Sentono una trasmissione.]. E' francese! Arrivano i francesi! Sono pronto a gridare viva la Francia.

KATE: Non so il francese. Cosa dice?

SAYID: Qu-qualcuno parla francese?

BOONE: Lei.

SHANNON: No, io n... come ti salta in mente io...?

BOONE: Ma che dici? Se sei hai passato un anno a Parigi!

SHANNON: A bere, non a studiare!

[Si sente una voce maschile dalla radio.]

RADIO: Reiterazione 17294531.

CHARLIE: Allora? Cos'è?

SAYID: Oh, no, no, no, no, no, no, no, no, no, no.

KATE: "No, no, no" cosa?

SHANNON: Cosa "no"?

SAYID: La batteria si sta esaurendo!

KATE: Quanto tempo abbiamo?

SAYID: Non molto.

BOONE: Ti ho sentito parlare francese! Ascolta, senti che dice!

SHANNON: Non sono in grado!

SAWYER: Lo parli il francese o no? Ci sarebbe utile.

RADIO: Reiterazione 17294532.

CHARLIE: Che voce strana che cos'è. Che cos'è?

BOONE: Avanti! Dai, Shannon!

SHANNON: Sta ripetendo.

SAYID: Ha ragione.

BOONE: Allora?

SAYID: E' un anello. "Reiterazione", ripete lo stesso messaggio. E' un contatore. Il prossimo numero finirà per... "533".

RADIO: Reiterazione 17294533.

SAWYER: Qualcuno sa che significa?

SAYID: Si è il numero di volte che questo messaggio è stato ripetuto. Dura circa 30 secondi quindi, 17.724.000... [Cerca di calcolare mentalmente.]

BOONE: Coraggio Shannon, devi capire che cosa dice.

SAWYER: Scrivo 4 e porto 1.

RADIO: Reiterazione 17294534.

SHANNON: Lei dice... "Vi prego". Dice, "Vi prego, aiutatemi. Vi prego venite a prendermi."

SAWYER: O forse no, visto che non lo parli il francese!

KATE: Sta zitto, non sente!

BOONE: Sì, falla finita!

CHARLIE: Ragazzi, la batteria. La batteria.

RADIO: Reiterazione 17294535.

SHANNON [traducendo]: Sono sola ora. Ehm... Sola sull'isola. Vi prego, qualcuno venga. Gli altri sono... morti. Li ha uccisi. Li ha uccisi tutti.

BOONE: Brava.

SAYID: 16 anni.

SAWYER: Cosa?

SAYID: 16 anni... e 5 mesi. Ho fatto il conto.

BOONE: Mi spieghi di che parli?

SAYID: Delle iterazioni. E' una richiesta di soccorso. Chiede aiuto. E' un mayday. Se ho contato bene... viene trasmessa... e ritrasmessa... da 16 anni.

BOONE: Qualcun altro inchiodato qui?

KATE: Li avranno salvati.

SAWYER: Perché allora il messaggio gira ancora?

CHARLIE: Ragazzi... dove siamo?

TITOLI DI CODA


Transcript vdm
Stagione 1 123456789101112131415161718192021222324 / 25
Stagione 2 1234567891011121314151617181920212223 / 24
Stagione 3 12345678910111213141516171819202122 / 2322e / 23e
Stagione 4 12345
S1 DVD Extra Scene eliminateDietro le quinte con i Drive ShaftOrigine di LostLost: Nei luoghi delle ripreseBenvenuti Oahu
S2 DVD Extra Scene eliminateLost ConnessioniLost: Nei luoghi delle ripreseMisteri, Conspirazioni e TeorieSegreti della Botola
S3 DVD Extra Scene eliminateIl Mondo degli AltriAccesso: Garantito
Podcast
Ufficiale
11/08/0511/14/0511/21/0511/28/0501/09/06 (special)03/01/0605/15/0605/19/0605/26/0606/31/06 (ComicCon)10/03/0610/09/0610/17/0610/25/0610/30/0611/03/0611/06/0612/06/0601/30/0702/12/0702/20/0702/27/0703/05/0703/20/0703/26/0703/30/0704/05/0704/10/0704/16/0704/20/0705/04/0705/11/0705/21/0705/23/0708/02/07 (ComicCon)09/21/0702/01/08
Missing Pieces 12345678910111213
Misc. DiarioLost in 8:15Lost MomentsIntervista ad Oscar TalbotSussurri

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale