FANDOM


"Tre minuti" è il ventiduesimo episodio della Seconda stagione di Lost, e il 47esimo dell'intera serie. Mentre i sopravvissuti piangono la morte di Ana Lucia e Libby, Michael continua ad aumentare le pressioni sui suoi compagni per convincerli ad unirsi a lui nel salvataggio di Walt dagli Altri.

TramaModifica

FlashbackModifica

2X22-MichaelWaltComputer

Michael riceve indicazioni da Walt riguardo al posto in cui è tenuto prigioniero

Tredici giorni prima Michael raggiunge Locke nell’armeria e gli chiede di prestargli un’arma per fare un po’ di pratica nel tiro al bersaglio. John accetta e gli consegna un fucile: Michael chiede poi a Locke alcuni proiettili e, quando l’uomo glieli porge, Michael inavvertitamente urta la scatola che li contiene e li rovescia a terra. Quando John si china per raccoglierli Michael lo colpisce con il calcio del fucile egli fa perdere conoscenza. Michael si avvicina allora al computer ed attende spasmodicamente di poter comunicare con Walt: al momento opportuno Michael scrive al figlio dicendogli che lui sta partendo in quel momento per andare a recuperarlo. L’uomo chiede a Walt dove lui si trovi e Walt gli dice di dirigersi a nord fintanto che non vedrà una gorssa roccia con un buco al centro. In quel momento Jack scopre Locke svenuto nell’armeria. Michael sopraggiunge alle sue spalle e gli comunica che ora lui andrà in cerca di Walt e nessuno potrà fermarlo per è un suo diritto quello di andare a riprendere suo figlio. Poi, senza sentir ragioni, Michael chiude Jack e Locke nell’armeria.

Mentre corre attraversando l’Isola d’un tratto Michael incontra un uomo, Danny, uno degli Altri, mentre questi gli sta dando le spalle. Michael punta il fucile contro di lui e gli ordina di arrendersi. L’uomo gli chiede se lui sia il padre di Walt. Michael, sorpreso, non si accorge che alle sue spalle è comparso l’uomo con la barba con altri uomini. Michael viene disarmato del fucile ma riesce a liberarsi degli uomini che tentano di catturarlo e scappa. L’uomo con la barba estrae allora dell bolas e le lancia verso Michael catturandolo: poi l’uomo dice ai suoi complici di legare Michael e di incappucciarlo: i suoi amici verranno di sicuro a cercarlo.

2X22-Alex

Alex aspetta gli Altri vicino al fuoco

Michael viene trascinato fino ad un accampamento dove Alex li sta aspettando accanto al fuoco. L’uomo barbuto toglie il cappuccio dalla testa di Michael e questi gli sputa in faccia. Danny compare vicino a loro trascinando Kate legata ed imbavagliata, catturata mentre seguiva seguiva il gruppo Jack, Locke e Sawyer che erano a loro volta all’inseguimento di Michael: l’uomo avvisa il gruppo che gli amici di Kate stanno per arrivare. L’uomo con la barba avverte Michael che se dirà una sola parola non rivedrà mai più Walt, poi ordina che Michael venga legato e si dirige nella radura per parlare con Jack ed i suoi compagni.

L’uomo con la barba si mostra a Jack, Locke e Sawyer ed i quattro inziano a discutere sulla linea di confine. Quando l’uomo con la barba chiede ad Alex di portargli il prigioniero la ragazza chiede a Danny di sostituirla: l’uomo accetta e conduce Kate, ancora incappucciata, nella radura. Approfittando di quel momento Alex chiede a Michael come stia Claire e se la ragazza abbia avuto un bambino o una bambina. Michael, stupito, non capisce e resta in silenzio. L’uomo con la barba, intanto, ha usato Kate come oggetto di scambio per avere le armi dei suoi amici. Dopo averle raccolte ed aver liberato Kate l’uomo con la barba si ritira nella giungla. Ritornando vicino a Michael l’uomo consegna ai compagni le armi sequestrate e fa un cenno ad Alex: la ragazza si scusa con Michael e poi lo colpisce con il calcio di un fucile facendogli perdere i sensi.

Thedoor

Michael osserva una porta sorvegliata da due uomini armati

Undici giorni prima Michael e gli Altri stanno scendendo da una collina: Michael, legato, è in difficoltà perché sta marciando senza mai potersi riposare. Mentre scende il gruppo passa davanti ad un grosso sasso con un foro al centro e Michael lo osserva con attenzione prima di essere spinto avanti. Poco dopo l’uomo con la barba annuncia che sono arrivati a destinazione. Il gruppo si avvicina a una serie di tende e capanne ed alcuni uomini e donne vestiti poveramente osservano il gruppo passare. Michael vede una porta sul fianco della montagna e due uomini armati che le fanno la guardia: sulla porta è visibile il simbolo della DHARMA.

L’uomo con la barba fa sedere Michael ed ordina ad Alex di andare a annunciare che sono ritornati. Danny si avvicina a Michael e gli preleva un campione di sangue. Poco dopo Michael è raggiunto da una donna: Michael le chiede informazioni su Walt. La donna si presenta come Ms. Klugh e non risponde a Michael: la donna chiede invece a Michael se lui sia il padre biologico di Walt e se Walt non sia mai apparso in luoghi in cui non avrebbe dovuto trovarsi. Michael non sa rispondere alla seconda domanda e si difende dicendo che il ragazzino è vissuto lontano da lui per molto tempo; poi l’uomo chiede insistentemente di vedere suo figlio. Ms Klugh ribatte che per essere una persona che ha tanta voglia di riabbracciare il figlio non sembra saperne poi molto su di lui. Poi la donna si allontana lasciando Michael senza parole.

Tre giorni prima Michael si trova imprigionato in una capanna: è piena notte. Ms. Klugh entra nella capanna e gli porta da mangiare. Michael chiede alla donna quando si decideranno ad ucciderlo, visto che è una settimana che lo tengono imprigionato lì senza avergli fatto nulla. Michael afferma poi che magari Walt non è neanche vivo ma Ms. Klugh ribatte che suo figlio è proprio fuori dalla porta della capanna. La donna racconta a Michael che nel frattempo uno dei loro compagni è stato catturato dagli amici di Michael: se lui riuscirà a liberare il loro uomo potrà riunirsi con Walt e loro due saranno liberi. Michael insiste violentemente nel voler vedere Walt e grida alla donna di concedergli di vederlo. Ms. Klugh chiede allora a Danny di portare il ragazzo dentro la capanna e dice ha Michael che loro avranno solo tre minuti per parlare.

MichaelsPaper

La lista che viene consegnata a Michael

Danny conduce Walt dentro la capanna e Michael è sollevato nel vedere il figlio ancora vivo. Walt racconta a suo padre che quelle persone lo hanno costretto a fare dei test e riesce ad accennarre che gli Altri non sono quelli che dicono di essere ma fingono. Ms. Klugh a quel punto interviene e dice a Walt che non gli è permesso parlare di quello altrimenti verrà riportato immediatamente “nella stanza”. Walt resta in silenzio. Terminato il dialogo Danny fa per riportare fuori il ragazzino ma questi riesce a sfuggirgli fra le braccia, corre verso suo padre e lo abbraccia ripetendogli che gli vuole bene. Michael, in lacrime ma ancora legato, ripete al figlio che anche lui gli vuole bene e che lo porterà via da lì. Poi Danny solleva di peso il ragazzino e lo porta fuori dalla capanna.

Michael singhiozza disperatamente. Ms Klugh dice a Michael che oltre a liberare il loro uomo lui dovrà fare anche un’altra cosa. Michael accetta di fare qualsiasi cosa loro gli chiederanno pur di avere indietro suo figlio. La donna consegna a Michael una lista su cui ha scritto quattro nomi: Ms. Klugh dice a Michael che lui dovrà portare loro quelle quattro persone, esattamente quelle quattro: in caso contrario non rivedrà Walt mai più. Michael osserva la lista e vede che essa contiene i nomi di Kate, Jack, Hurley e di un certo James Ford che l’uomo dice di non sapere chi sia. Ms. Klugh gli dice che lui conosce quell’uomo come Sawyer e che lui dovrà inventarsi una scusa per portarli tutti e quattro lì da loro. Michael accetta la proposta ma aggiunge che in cambio loro dovranno dargli anche la barca.

Sull’isolaModifica

2x22 hurley

Hurley afferma che come prima cosa devono seppellire Libby ed Ana Lucia

Michael sta bruciando un foglio di carta, osservandolo con attenzione, appena fuori dalla Stazione Cigno. Jack esce dalla porta del bunker e gli chiede cosa lui stia facendo; Michael risponde che sta prendendo un po’ d’aria. Jack gli chiede di entrare perchè devono parlare. Dentro il bunker Michael, Kate, Hurley, Jack e Sawyer discutono del numero delle loro armi e di che cosa ora dovranno fare. Jack propone di attaccare gli Altri servendosi di ogni componente del loro gruppo, mentre Michael insiste che sarà sufficiente che vadano loro cinque così gli Altri non li sentiranno arrivare. D’un tratto Hurley sbotta dicendo che loro stanno discutendo delle loro cose quando non hanno ancora sepolto Ana Lucia e Libby. Jack e d’accordo con lui: quella sera seppelliranno i cadaveri e la mattina dopo partiranno verso il villaggio degli Altri. Hurley scaverà la fossa per Libby mentre Kate e Sawyer si occuperanno di quella quella di Ana Lucia.

Più tardi, Michael è nella botola e sta pulendo il sangue sul pavimento. Eko entra nella stazione, di ritorno dall’escursione con Locke, e comincia ad aiutarlo aiuta. Michael chiede ad Eko se lui, come prete, creda nell’inferno. Eko racconta che una volta venne da lui un ragazzo che aveva picchiato a morte il suo cane e che temeva, per questo, di finire all’inferno. Il cane aveva aggredito la sua sorellina e lui l’aveva ucciso per difenderla. Eko gli disse che il Signore avrebbe capito il suo gesto se lui si fosse pentito. Il ragazzino però non voleva il perdono: aveva invece paura che, se fosse andato all’inferno, il cane sarebbe stato lì ad aspettarlo. Michael resta senza parole ascoltando quel racconto. Poco dopo, fuori dal bunker, Michael si ferma per vomitare. Jack lo sente e lo rassicura dicendogli che salveranno Walt. Michael insiste dicendo che è necessario che vadano solo loro cinque e che solo lui può decidere chi salverà suo figlio perché lui è suo padre. Jack, un po’ sorpreso per le insistenze dell’uomo, alla fine accetta e gli dice che sarà lui a decidere.

Charlie-with-vaccine

Charlie consegna a Claire il vaccino che ha trovato nelle scorte

Claire si sta occupando di Aaron quando Charlie si avvicina: la ragazza è ancora fredda nei suoi confronti. Charlie offre a Cliare una valigetta piena di vaccini e un iniettore pneumatico che ha trovato fra le scorte arrivate giorni prima e che ha tenuto per loro. Il vaccino va somministrato ogni 9 giorni e lui ha già testato che è innocuo. Claire, sopresa e felice, ringrazia Charlie e sembra si stia cominciando a fidare di nuovo di lui: poco dopo la ragazza nota Jack e Michal arrivare sulla spiaggia ed è felice di vedere che Michael è sano e salvo. Sun vede Michael e Jack arrivare ed è sorpresa quanto Claire. Emozionato, Jin raggiunge Michael e lo abbraccia. Sun, sorpresa, nota poi che ci sono due corpi coperti nel cimitero e che Kate sta scavando una nuova fossa. La ragazza chiede a Michael di chi si tratti. Michael le risponde che Libby ed Ana Lucia sono state assassinate.

Più tardi Michael, pensieroso, sta accarezzando Vincent sulla spiaggia. Nel frattempo, Jack e Sawyer sono nella tenda di quest’ultimo e stanno recuperando tutte le armi. Sawyer chiede a Jack che cosa sia successo tra lui e Kate la sera precedente. Jack risponde che lui è Kate sono rimasti intrappolati in una rete e Sawyer, infastidito, ribatte chiedendogli se si dica così per indicare quello che hanno fatto. Quando i due escono dalla tenda si imbattono in Sayid. L’uomo chiede loro se è vero che Henry sia scappato e chi lo stia seguendo. Jack risponde che Locke ed Eko sono sulle sue tracce. Sayid vede le pistole e chiede ai due compagni quando partiranno per l’incursione al villaggio degli Altri. Jack ribatte dicendogli che lui non può venire perché Michael ha già deciso chi andrà con lui ma Sawyer consegna a Sayid una pistola e lo invita a unirsi al loro gruppo.

1x22 eko

Eko inserisce i Numeri nel computer del Cigno

Eko in quel momento è nel bunker e si accorge che il crocifisso che porta al collo è attirato da qualcosa oltre un muro. In quel momento il timer inizia a suonare così l’uomo inserisce i numeri nel computer e resetta il timer. In quel momento arriva Charlie: il ragazzo rimprovera Eko di essersene andato senza avergli detto nulla. Eko si scusa e chiede a Charlie di portargli lì la sua roba perché lui ha intenzione di trasferirsi nel bunker. Charlie, incredulo, gli chiede cosa ne sarà della chiesa ma Eko risponde che ora lui deve fare un’altra cosa. Charlie, ferito e deluso, dice ad Eko di andarsi a prendere da solo le sue cose e si allontana. Michael è seduto sulla spiaggia quando Sawyer lo raggiunge e lo informa che Sayid si unirà a loro nella spedizione. Michael, sconvolto, gli dice che lui non aveva il diritto di dirlo a Sayid e che sarebbero bastati loro cinque: quando Sawyer gli risponde dicendogli che una persona che è stata in guerra sarà loro sicuramente utile, Michael non sa cosa ribattere ed appare preoccupato e pensieroso.

3min-cap-06

Vincent deposita una statuetta della Vergine ai piedi di Charlie

Michael raggiunge Sayid nella sua tenda e gli dice che lui non è benvenuto nella missione di salvataggio. Michael dice che il motivo per cui non vuole che lui si unisca loro è perché si tratterà di una missione di salvataggio mentre Sayid vorrà solo vendicarsi dell’uomo che si faceva chiamare Henry. L’uomo spiega poi a Sayid che sa che lui lo vuole aiutare ma lui vuole gestire la cosa a modo suo: Sayid, perplesso, stringe la mano di Michael e decide di tirarsi indietro e di non partecipare alla missione: l’uomo augura a Michael buona fortuna. Charlie fatica a mettere insieme il tetto della chiesa, ora che è solo a lavorarci. Vincent gli si avvicina e deposita una statuetta della Vergine ai piedi di Charlie. Charlie, incredulo, chiede al cane chi lo abbia mandato e poi lo segue fino alla tenda di Sawyer dove il cane ha scoperto il nascondiglio di Sawyer: Charlie scopre le altre statuette e, pensieroso, le prende tutte. Poco dopo, in riva al mare, Charlie lancia le statuette, una dopo l’altra, nell’oceano. Osserva a lungo l’ultima e poi getta anche quella: voltandosi verso la spiaggia Charlie vede Locke che lo sta osservando.

3min-cap-04

Sawyer racconta a Jack di essere stato con Ana Lucia

Jack è nel bunker e vede Eko dietro al computer: Jack gli chiede cosa sia successo nella giungla. Eko risponde che non sono riusciti a trovare le tracce di Henry. Jack lo informa che seppelliranno Ana Lucia e Libby al tramonto: Eko risponde che pregherà per loro a suo modo. Jack raggiunge Sawyer ed i due cominciano a controllare le armi in loro possesso: i due discutono su chi parlerà al funerale. Sawyer viene a conoscenza che il cognome di Ana Lucia era Cortez e, dopo alcune perplessità, rivela a Jack di essere stato con lei quando lei gli aveva rubato la pistola. Jack sembra perplesso da quella confidenza e chiede a Sawyer perché gli abbia raccontato quella cosa. Sawyer risponde che gliel’ha raccontato perché Jack è la cosa più vicina a un amico che lui abbia e perché Ana Lucia ormai è morta. Kate e Hurley stanno scavando le fosse: Michael si avvicina ed incomincia ad aiutare Kate a scavare. L’uomo spiega ai due che partiranno il mattino seguente alla volta del villaggio degli Altri. Hurley dice che lui non verrà. Michael, di sasso, cerca di convincere Hurley ad andare con loro affermano che gli Altri hanno ucciso Libby ma Hurley non cambia idea e solo l’intervento di Kate che rimprovera Michael per la sua poca sensibilità riesce ad evitare una discussione fra i due uomini.

3MIN4

I naufraghi si radunano per il funerale di Libby ed Ana Lucia

Quella sera i sopravvissuti si avvicinano alle tombe scavate da poco mentre il sole comincia a tramontare. Locke siede solo sulla spiaggia: l’uomo estrae un coltello, si toglie la stecca alla gamba e si allontana verso la giungla lasciando le sue stampelle sulla sabbia. Sayid e Jack passeggiano verso le tombe: Sayid dice a Jack che crede che Michael sia stato compromesso e che qualunque padre farebbe qualsiasi cosa per il proprio figlio. Sayid è infatti convinto che sia stato Michael a liberare l’uomo che si faceva chiamare Henry e che ora li voglia portare in una trappola. Jack vorrebbe smascherare Michael ma Sayid gli consiglia invece di far finta di nulla, per ora, lasciandogli la falsa sicurezza di avere la situazione sotto controllo.

Jack parla di Ana-Lucia spiegando che lei era un poliziotto e che era una donna di poche parole: allo stesso modo farà lui. Hurley parla di Libby ma subito si emoziona e non riesce a continuare. Poi, presa un’improvvisa decisione, Hurley si volta verso Michael e gli dice che lui ha deciso che andrà con loro. Claire prende Charlie per mano. Poi, mentre tutti i naufraghi si accingono a dare l’ultimo saluto alle loro compagne Sun si volta verso il mare e rimane di stucco, poi la donna avvisa gli altri indicando quello che ha visto: poco lontano, in mare, una barca a vela si sta avvicinando.

CuriositàModifica

Generale Modifica

  • I funerali di Libby ed Ana Lucia così come gli altri eventi di questo episodio (esclusi i flashback di Michael) avvengono esclusivamente il giorno del ringraziamento del 2004.
  • Per coincidenza, i nomi delle 4 persone sulla lista di Michael sono i 4 candidati che sono ancora in vita quando Jacob sceglie il nuovo protettore dell'isola nel penultimo episodio della serie "Quello per cui sono morti". Sawyer si riferisce anche sarcasticamente a Kate ed ad Hurley come grandi candidati per la missione.

Note di produzione Modifica

  • Ana Lucia e Libby non compaiono in questo episodio. I loro corpi coperti sono impersonati da 2 comparse.
  • Malcolm David Kelley viene reinserito nei crediti.
  • Questo è il terzo episodio che si svolge interamente sull'isola.
  • Le didascalie del flashback sono diverse rispetto a quelle usate regolarmente.

Errori Modifica

  • Prima di questo episodio Locke aveva conservato sette statuette della Vergina Maria. Una di esse verrà poi frantumata da Jack per usare la droga ed alleviare le pene di Libby. Per questo motivo Charlie non avrebbe potuto gettare sette statuette nell'oceano.
  • Quando Jack si sveglia nell'episodio "Linea di confine", guarda il computer del Cigno, non vede nessuno e chiama Locke. Tuttavia in questo episodio, Michael viene mostrato seduto al computer quando Jack chiama.
    • Gli eventi raffigurati nell'episodio "Linea di confine" hanno mostrato Jack svegliarsi subito dopo che Locke cadda a terra evada all'armeria in circa 15 secondi. Tuttavia, Michael ha bisogno di circa un minuto per digitare sul computer dopo aver eliminato Locke. È possibile che sia stato descritto in modo diverso perché Jack era intontito, avendo così una percezione distorta del tempo.
  • Quando Michael chiude la porta per intrappolare Locke e Jack, la mano che chiude la porta non è la sua.
  • La zona in cui Michael ha il suo confronto con gli Altri e viene preso è diversa da come Locke la descrive nell'episodio "Linea di confine". Qui è fuori all'aperto, ma il luogo dove Locke, Jack e Sawyer sono andati era in mezzo alla foresta e dove Locke rintraccia gli indizi di una lotta.
  • Quando Sawyer invita Sayid ad accompagnare il gruppo ad aggredire il campo degli Altri, gli porge una pistola Sig Sauer. Più tardi, quando Sayid sta preparando la sua borsa, ha una Glock.
  • Quando Michael legge la lista all'inizio dell'episodio, il pezzo di carta è rosa. Quando la signora Klugh dà la lista a Michael il pezzo di carta è giallo. Questo potrebbe essere causato della differenza di luce.

Tematiche ricorrenti Modifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni

Riferimenti culturali Modifica

  • Pippi Calzelunghe: nella versione originale Sawyer chiama Kate come questo personaggio della popolare serie di libri per bambini di Astrid Lindgren. Pippi è una ragazza di nove anni, che vive con una completa mancanza di supervisione adulta. Lei è molto non convenzionale, assertiva, e straordinariamente forte.
  • Il gorilla Lilla: nella versione originale Sawyer chiama Hurley Grape Ape. Il gorilla Lilla era una serie televisiva d'animazione statunitense della Hanna-Barbera andata in onda dal 1975 al 1978.
  • Moby Dick: nella versione originale Sawyer chiama Sayid Captain A-rab, una variante del capitano Achab, un personaggio di questo romanzo del 1851 di Herman Melville. Achab è il capitano tirannico che è guidato dal desiderio maniacale di uccidere la balena che lo aveva mutilato.
  • Bob Dylan's 115th dream: nella versione originale Sawyer chiama Sayid Captain A-rab, potrebbe anche essere un riferimento a questa canzone del 1965 di Bob Dylan. La canzone è un'avventura surrealista in cui il narratore, che chiama se stesso Captain Kidd, scopre l'America prima della visita di Cristoforo Colombo, insieme al suo equipaggio ed a Captain A-rab, solo per scoprire che non è il luogo puro e primitivo che a prima vista sembrava essere.
  • Forze speciali: nella versione originale Sawyer chiama Sayid red beret. I berretti rossi sono indossati dalla guardia repubblicana irachena ed il riferimento è per Jack con la similitudine dei berretti verdi degli Stati Uniti.
  • Quella sporca dozzina: nella versione originale quando Sawyer parla di possibili membri per una missione fa riferimento a questo film di guerra del 1967 di Robert Aldrich dove è presente un gruppo di eroi non convenzionali e/o criminali.

Tecniche di narrazione Modifica

  • Subito dopo la sepoltura di Libby, la barca di Desmond che porta il suo nome appare al largo della costa.
  • L'episodio termina con una barca a vela che si avvicina all'isola.
  • I flashback di Michael rivelano che ha mentito sul suo tempo trascorso lontano dal campo, e le sue vere intenzioni per riprendersi Walt.
  • Ms. Klugh dice a Michael che qualcuno che vuole il suo figlio indietro così tanto, sicuramente non lo conosce abbastanza. La stessa frase è stata detta a Michael da Lizzy (l'avvocato di Susan Lloyd) durante le udienze di custodia nell'episodio "Alla deriva".

Analisi della storia Modifica

  • Michael sceglie chi deve andare in missione nel campo degli Altri.
  • Durante il funerale di Libby, Hurley dice che l'ha aiutato.
  • Claire tiene la mano di Charlie durante il funerale di Ana Lucia e Libby.
  • Gli Altri consegnano un messaggio alla linea di confine.

Connessione tra gli episodi Modifica

Riferimenti ad altri episodi Modifica

Allusioni ad altri episodi Modifica

For someone who wants his son back so badly, you don't seem to know much about him, Michael."

"Per essere uno che vuole così disperatamente il figlio indietro, non sembri sapere molto su di lui, Michael."

  • Il riferimento è alle parole che vengono dette dall'avvocato di Susan mentre sono in lotta per la custodia di Walt

For someone who wants to retain his paternal rights so badly, you don't seem to know much about your son, Mr. Dawson

Per qualcuno che desidera ottenere i suoi diritti di paternità così disperatamente, non sembra che lei conosca molto di suo figlio Sig.Dawson

("Alla deriva")

  • Walt dice che gli Altri sono fingendo. Questo era implicito quando Kate aveva trovato la barba finta nella stazione Caduceo. (Maternità)
  • Charlie usa la stessa battuta (Non chiamare, non scrivere) che Eko disse a Bernard. (S.O.S.)

Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Tre minuti/Theories
  • Quali tipi di test hanno effettuato su Walt?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.