FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"Ulteriori istruzioni" è il terzo episodio della Terza stagione di Lost, e il 52esimo dell'intera serie. Locke, dopo aver avuto una visione, decide di partire con Charlie per andare a salvare Eko. Hurley torna alla spiaggia e riferisce ai compagni il messaggio degli Altri. Desmond, confuso, comincia a fare affermazioni che sembrano dimostrare che l'uomo vede nel futuro.

TramaModifica

FlashbackModifica

Locke sta guidando il suo pick-up sotto la pioggia lungo una strada di campagna. D’un tratto l’uome vede un ragazzo a bordo strada che sta facendo l’autostop: John accosta ed offre una passaggio al ragazzo. Il ragazzo dice di chiamarsi Eddie e di essere in cerca di un lavoro perché è scappato di casa dove, con la madre morta ed il padre ubriaco, la sua vita era diventata insopportabile. Poco dopo, mentre la pioggia smette di cadere, il camioncino viene fermato da una pattuglia della polizia. L’agente, fatti scendere John ed Eddie dal veicolo, chiede all’uomo patente e libretto e cosa stia trasportando: John risponde di avere un carico di cibo e di armi e mostra all’agente la documentazione necessaria. L’agente, insospettito, dice a John che potrebbe multarlo per aver dato un passaggio ad un autostoppista ma Eddie risponde senza incertezze che John è suo zio e che è andato a prenderlo. L’agente pur non essendo per nulla convinto li lascia andare via. Appena prima di risalire sul pick-up Eddie chiede a Locke cosa lui ci faccia con tutte quelle armi.

3X03 LockeCommune

Locke recita una preghiera nella comune

Poco più tardi Locke conduce Eddie alla sua nuova casa, una comune rurale vicino a Humboldt County, California. Eddie chiede a John cosa sia una sorta di grossa tenda coperta di stracci e con un foro in centro sul soffitto: John spiega al ragazzo che si tratta di una Capanna Sudatoria dove le persone possono ritirarsi a riflettere e ad indagare sul senso della vita e sulla ricerca di quale sia il loro scopo nell’esistenza. John conduce poi Eddie ad una lunga tavolata sotto gli alberi dove i membri della comune stanno per mettersi a pranzo. John presenta il ragazzo agli amici ed afferma che Eddie è in cerca di un lavoro. Mike e Jan, i capi della comunità, affermano che gli amici si John sono loro amici ed invitano i due a mangiare con loro. Locke recita la preghiera prima del pasto: l’uomo ringrazia il Signore per averlo aiutato a superare tutte le cose brutte che la vita gli inflitto e per avergli fatto trovare una vera famiglia, indubbiamente migliore della sua.

Sei settimane dopo Eddie e John si aggirano per la comune scherzando su una ragazza che, a detta di Eddie, sembra aver addocchiato John. L’uomo commenta che la ragazza potrebbe avere la metà dei suoi anni ed Eddie afferma che probabilmente lei sta cercando una figura paterna, come fanno tutti. Accortosi che a quelle parole John si è irrigidito Eddie gli chiede scusa e gli chiede notizie su suo padre: John dice che non c’è nulla di cui parlare e conclude l’argomento. Mentre i due si dirigono verso il frutteto Eddie nota una serra dove alcuni uomini stanno scaricando del concime. Quando Eddie mostra curiosità per quello che avviene all’interno di quella serra John gli dice di lasciar perdere e glissa sulle sue domande cuoriose. Eddie afferma allora che in nella famiglia della comune ci sono troppi segreti per i suoi gusti e che pensa di aver capito quello che loro gli stanno nascondendo. Il ragazzo chiede a John di entrare a fare parte dell’attentato dinamitardo che pensa che John ed i suoi compagni stanno organizzando. John, divertito, promette che parlerà del suo desiderio a Mike e Jan.

Più tardi John raggiunge la serra e viene fatto entrare dall’uomo che sta di guardia. Entrato nella serra, piena zeppa di piantine di marijuana, Locke vede Mike e Jan raccogliere freneticamente la maggior parte possibile di soldi e di droga all’interno di una serie di borse: i due discutono fra di loro e sembra abbiano fretta di lasciare quel posto. Quando Locke chiede loro cosa stia succedendo i due gli rispondono malamente e lo accusano di aver portato Eddie all’interno della loro comunità. Jan mostra a John un foglio che attesta che Eddie è in realtà un poliziotto sotto copertura e che si è servito di lui per entrare nella comune e smascherare i loro traffici. John, stupito, afferma che la cosa non è possibile ma Mike e Jan ribattono che il suo incontro con il ragazzo non è stato fortuito e che questi l’ha manipolato per raggiungere i propri scopi. John, sconvolto, tranquillizza i due amici affermando che lui vuole tenere insieme la famiglia e quindi risolverà personalmente la questione.

3X03 EddieLocke

Locke minaccia Eddie con un fucile

Locke ed Eddie sono a caccia nella foresta. Eddie chiede all’amico se lui abbia avuto occasione di parlare a Mike e Jan del suo desiderio di entrare a far parte dell’affare. John risponde che i due vogliono vederlo alla serra quella sera stessa: il ragazzo, felice, esprime la sua soddisfazione. Improvvisamente John indica qualcosa alle spalle del ragazzo e questi si volta puntando il fucile. John punta il proprio fucile contro il ragazzo e resta ad osservarlo perplesso. Quando Eddie si volta di nuovo chiede a John cosa lui stia facendo: John gli racconta di aver scoperto che lui in realtà è un poliziotto e che si è servito di lui per scoprire il traffico di marijuana. Eddie confessa che John è stato scelto come gancio perché era arrivato da poco nella comune e perché il suo profilo psicologico diceva che lui era una persona facilmente manipolabile. John, ferito, minaccia il ragazzo di ucciderlo ma questi afferma che sa che lui non è un assassino e che non gli sparerà. Eddie quindi si volta e si incammina verso gli alberi alle sue spalle. John, combattuto, tenta di premere il grilletto ma non riesce a trovare il coraggio e lascia che il ragazzo si allontani.

Sull'isola Modifica

Locke si aveglia nella giungla: sopra di sé il sole penetra a fatica fra le foglie degli alberi. John, ferito e sporco, giace di schiena sull’erba. John sente dei rumori accanto a sé e poco dopo l’uomo vede passare Desmond, completamente nudo, fra l’erba alta: l’uomo si guarda attorno spaesato e poi scompare fra gli alberi. John cerca di chiamare l’amico ma sembra essere privo della voce; quindi l’uomo si alza. Accortosi di un rumore in avvicinamento Locke alza lo sguardo appena in tempo per ripararsi dalla caduta del bastone di Eko che cade dai rami dell’albero sopra di lui. John raccoglie il bastone intagliato, lo osserva e poi torna al campo. Arrivato alla sua tenda Locke comincia a tagliare il telo che la copre e ne smonta una parte portando via anche alcuni pali. Claire e Charlie notano lo strano comportamento dell’uomo e Claire chiede a Charlie cosa John stia facendo. Quando Charlie non sa rispondere Claire lo spinge a raggiungere Locke per informarsi.

Charlie raggiunge Locke nello spiazzo antistante la chiesa ancora in costruzione: John sta tentando di costruire qualcosa al centro della chiesa. Charlie chiede all’uomo dove lui si stato nell’ultimo giorno e cosa sia successo dopo l’esplosione. John comunica a gesti e spiega al ragazzo che non può parlare perché è rimasto senza voce. L’uomo poi comincia ad indicare la sua gola e tutto l’ambiente circostante. Charlie non riesce inzialemente a capire cosa Locke gli stia suggerendo ma dopo alcuni sforzi riesce a capire le incredibili intenzioni di Locke: l’uomo vuole parlare con l’Isola. Più tardi Locke raggiunge Charlie e, servendosi di un taccuino, gli dice che ha bisogno del suo aiuto: John vorrebbe che lui facesse la guardia mentre lui comunicherà con l’Isola. Charlie, incredulo e sarcastico, chiede a John come lui possa chiedergli un favore del genere dopo che in passato lui l’ha picchiato erroneamente convinto che lui si stessa ancora drogando. Locke scrive allora un appunto sul taccuino e lo mostra al ragazzo: questi, incuriosito, legge l’appunto e chiede a John che cosa sia una Capanna Sudatoria. John gli fa segno di seguirlo.

John ha costruito una capanna sudatoria all’interno della struttura della chiesa e sta preparando una strana poltiglia. Quando Charlie scherza dicendo che spera che John non stia per assumere della droga visti i suoi saldi principi morali Lock usa il taccuino per ribadirgli di fare la guardia alla capanna mentre lui sarà dentro e di non seguirlo per nessun motivo al mondo. Charlie promette. Entrato nella capanna Locke ingerisce una parte della poltiglia che ha preparato: poi versa dell’acqua sul fuoco al centro della tenda e se ne versa una parte addosso per rinfrescarsi. Fatte queste operazioni Locke si concentra e cade in una sorta di trance: una visione prende subito forma di fronte ai suoi occhi.

CharlieClaireVision3x03

Charlie, Claire e Aaron come una famiglia nella visione di Locke

Boone appare seduto di fianco a John: l’uomo sorpreso fissa il ragazzo e cerca di parlargli. Boone, leggendo le sue labbra, capisce che Locke gli sta chiedendo scusa per quello che è successo, per il scrificio che l’Isola ha preteso portandosi via la sua vita. Boone dice a Locke che lo perdona ma che lui non potrà parlare fino a quando non avrà qualcosa di importante da dire. Il ragazzo poi continua dicendo a Locke che lui è lì per aiutarlo a ritrovare la strada che gli consentirà di riunire la famiglia. Boone afferma poi di voler mostrare qualcosa a Locke ma, quando questi prova ad alzarsi, non riesce a farlo perché le gambe non lo sorreggono. Boone allora mostra all’uomo una sedia a rotelle e gli dice che lui avrà bisogno di usarla se vorrà seguirlo.

Boone3x03

Boone e Locke all'aeroporto

Boone accompagna Locke, bloccato su una sedia a rotelle, attraverso l'aeroporto: il ragazzo dice a John che c’è qualcuno lì che ha bisogno del suo aiuto. Locke indica Charlie, Claire ed Aaron che, felici come una bella famiglia, sono in attesa al check-in: Boone afferma che non si tratta di loro perché loro saranno felici ancora per un po’. John osserva Jin e Sun parlare fra di loro e Boone commenta che Sayid penserà a loro. Hurley, dietro al bancone della biglietteria, sta digitando i Numeri in un terminale. Desmond è vestito da pilota ed è accompagnato da tre hostess attraenti: quando Locke lo indica Boone commenta che Desmond si aiuterà da solo. Kate e Sawyer stanno scherzando facendo la coda per passare sotto il metal detector; lì vicino a loro Jack viene perquisito con un metal detector manuale, che emette lo stesso suono del timer del computer del Cigno, impugnato da Ben. Quando Locke li indica disperatamente Boone commenta dicendo che lui ora non può aiutarli, almeno non ancora: per prima cosa lui deve risolvere i suoi problemi.

D’improvviso Boone scompare dal fianco di John e ricompare in cima ad una scala mobile: il ragazzo fa segno a Locke di raggiungerlo. Abbandonata la sedia a rotelle Locke striscia fino in cima alla scala mobile e scopre il il bastone di Eko sporco di sangue. Locke osserva le sue mani sporche di sangue e poi osserva Boone: il ragazzo, ora ferito e a sua volta sporco di sangue, osserva il bastone che John impugna e dice a Locke che lui deve aiutarlo e che non ha molto tempo per farlo. In quel momento la visione termina e John si ritrova nella Capanna Sudatoria: sconvolto l’uomo si alza e si dirige verso l’uscita della capanna quando un orso sembra saltar fuori dalle fiamme ed attaccarlo. John si ritrova fuori dalla capanna, spaventato da quello che ha appena visto. Quando Charlie, preoccupato, chiede a John cosa sia successo egli afferra un coltello e, con un filo di voce, risponde che ora lui deve andare a salvare la vita di Eko.

Hurley canteen

Il ritorno di Hurley

Locke e Charlie si addentrano nella foresta in cerca di Eko. Camminando fra i cespugli i due trovano la croce di Eko impigliata fra i rami di un arbusto, alcune tracce di sangue e molti segni sul terreno che inducono a pensare che Eko sia stato trascinato via da un orso polare. Charlie fa notare che Sawyer aveva ucciso l’orso polare ma John ribatte che Sawyer ha ucciso solo uno degli orsi polari. Mentre si addentrano sempre di più fra gli alberi i due raggiungono il bordo di un grosso cratere nella foresta, quello che resta dell’implosione del Cigno. Poco lontano Locke scorge il cadavere di un cinghiale morto da poco ed alcuni campioni di pelo di orso polare. In quell’istante i due sentono ringhiare e vedono muoversi i cespugli: i due si mettono a correre a perdifiato nella foresta, inseguiti da un qualche animale inferocito. D’un tratto Locke si ferma vedendo i cespugli di fronte a lui muoversi: l’uomo estrae allora un coltello e lo scaglia fra i rami. Un’esclamazione soffocata esce dal cespuglio e Hurley esce tremando allo scoperto reggendo la sua borraccia con il coltello conficcato nel mezzo.

Hurley racconta a Locke e a Charlie cosa è accaduto quando si sono imbattuti negli Altri e come loro abbiano preso in ostaggio Jack, Kate e Sawyer ed abbiano invece lasciato lui libero in modo che potesse tornare da loro per raccontare quello che era successo: Hurley aggiunge che assieme agli Altri c’era anche il falso Henry Gale e che questi sembrava essere il loro capo. Locke, ascoltate le notizie, ordina a Hurley di tornare alla spiaggia e di fare quello che gli Altri gli hanno detto di fare. Lui invece continuerà la sua missione perché ha un compito da assolvere: salvare Eko. Hurley chiede a Charlie cosa sia successo ad Eko e questi gli risponde che sembra che l’uomo sia stato preso da un orso polare. Hurley, spaventato, si allontana fra gli alberi.

3X03-DesmondNaked

Desmond incontra Hurley nella giungla

Proseguendo nel loro inseguimento Charlie e Locke arrivano in prossimità di una grotta: John afferma con sicurezza che Eko si potrebbe trovarsi là dentro e si prepare ad entrarvi. Per prima cosa costruisce una torcia, poi si sporca il volto e la faccia con del fango e quindi afferra una bomboletta di lacca. Charlie afferma di voler andare con lui ma Locke ribatte che lui farebbe meglio a tornare alla spiaggia perché non ha alcun motivo di rischiare la vita per salvare Eko. Charlie ribatte che nemmeno lui ha un motivo ma John ribatte che lui lo farà perché deve farlo. Nel frattempo Hurley sta camminando fra gli alberi quando sente dei fruscii fra i cespugli: spaventato il ragazzo si guarda attorno e vede di fronte a sé Desmond, nudo. Hurley chiede all’uomo cosa gli sia successo e Desmond risponde che si è ritrovato in quello stato dopo l’esplosione del Cigno. L’uomo chiede poi a Hurley di andare alla spiaggia a procurargli dei vestiti: il ragazzo offre a Desmond una maglietta di scorta che aveva portato con sé.

3X03 CharlieLockeEko

Charlie e Locke trasportano Eko fuori dalla grotta

Proseguendo sempre più in profondità nella grotta, con la torcia in mano, Locke trova un camioncino giocattolo giallo Tonka: il giocattolo sembra essere lì da un sacco di anni. Poco più avanti Locke si imbatte in alcuni scheletri umani che hanno indosso delle tute con il logo della Perla. Improvvisamente, poco oltre, John scorge Eko sdraiato sul pavimento e seriamente ferito e contuso: Eko guarda l’amico e lo chiama per nome. In quell’istante un ruggito risuona nella caverna ed un orso bianco afferra le gambe di Eko e tenta di trascinare via l’uomo. Locke afferra le mani di Eko e tenta di trattenere il compagno: poi, giudicando impari la lotta, John afferra la bomboletta di lacca e la torcia e le usa assieme per creare una sorta di lanciafiamme rudimentale con cui colpisce l’orso. Approfittando di quell’istante di paura dell’animale John offre un braccio ad Eko e lo trascina correndo verso l’uscita della caverna. Giunti all’aperto Locke ed Eko cadono a terra ai piedi di Charlie.

Desmond, dopo essersi vestito con la maglia di Hurley, spiega al ragazzo di aver usato la chiave del fail-safe per evitare che l’Isola esplodesse e liberare l’energia elettromagnetica accumulata: Hurley, sorpreso, chiede all’amico se sia stato quello che ha fatto tremare tutta l’isola e che ha reso il cielo viola. Hurley ricorda che l’evento è successo quando lui e gli altri si trovavano sul molo, appena prima che Sawyer, Jack e Kate venissero incappucciati. Desmond dice di non ricordare nulla di quello che è successo ma rassicura Hurley dicendogli che Locke ha promesso di andare a salvare i loro tre compagni dispersi e che quindi lui non deve preoccuparsi per loro. Hurley, interdetto, fa notare a Desmond che John non ha mai detto nulla dele genere: l’uomo ha infatti solo affermato di voler andare in cerca di Eko. Desmond, a sua volta sorpreso, chiede scusa al ragazzo e gli dice che, essendo ancora sotto shock, deve essersi confuso.

Charlie e Locke trasportano di peso il corpo di Eko: mentre camminano Charlie chiede a Locke cosa lui abbia visto nella capanna sudatoria. L’uomo confessa di aver visto Boone e che il ragazzo gli ha detto che lui doveva riparare ai suoi errori. John lamenta di non aver ascoltato quello che Eko gli diceva e di aver voluto impedirgli di premere il pulsante. Arrivati in prossimità di un torrente i due depositano Eko a terra e Charlie si offre di andare a prendere dell’acqua per dissetarlo. Mentre il ragazzo è via Locke chiede scusa a Eko per quello che ha fatto e per non avergli dato ascolto: se gli avesse dato retta avrebbe potuto aggregarsi a Jack, Sawyer e Kate nella loro missione ed avrebbe potuto porteggerli. Eko, rimasto fino a quel momento incosciente, spalanca improvvisamente gli occhi e dice a John che lui è ancora in tempo per farlo e per rimediare ai propri errori: dopo tutto lui è un cacciatore. John ascolta le parole dell’uomo senza fiatare. Quando Charlie arriva, poco dopo, Eko è nuovamente incosciente: Charlie osserva incuriosito il volto di Locke e si chiede cosa l’abbia turbato.

3X03 NikkiClaire

Nikki e Claire al campo

Quando Charlie, Locke ed Eko arrivano al campo Claire, Nikki e Paulo si stringono loro attorno e chiedono loro cosa sia successo. Quando Nikki consiglia di andare a chiamare Jack perché si prenda cura di Eko Hurley interviene e racconta che gli Altri hanno rapito Sawyer, Jack e Kate: tutti i naufraghi sono sgomenti e spaventati. Locke prende allora le redini del gruppo e rassicura il gruppo dicendo che lui ha intenzione di andare a salvare i loro amici e di riportarli sani e salvi al campo. L’uomo chiede poi a Nikki, Claire e Paulo di prendersi cura di Eko. Charlie si allontana dicendo che è stato un bel discorso. Hurley, sorpreso per le parole di Locke, osserva Desmond che tira sassi nel mare, in lontananza ed afferma ad alta voce di aver appena avuto un deja vu: poi il suo sguardo si fissa di nuovo su Desmond, preoccupato.

Curiosità Modifica

Generale Modifica

  • Quando Eddie viene condotto alla comune per la prima volta, indossa una t-shirt di Jeronimo Jackson.
  • Durante il primo flashback, quando il poliziotto sta controllando il porto d'armi di Locke, l'indirizzo che appare sul documento è Franklin Street 25164, San Francisco, CA. Tale indirizzo, in realtà non esiste, perchè i numeri di tale strada arrivano solo fino al 3199. Il CAP è 94099, anch'esso inesistente. Inoltre, sotto la voce "First Name" compare il nome Johnathan e sempre sul documento compare la data di nascita di Locke: 15 Novembre 1946.
  • Mentre Locke si sta trascinando con le braccia lungo la scala mobile si può sentire lo stesso rumore che si sentiva in Esodo, seconda parte quando Locke fu trascinato nella giungla dal mostro.
  • Uno degli scheletri nella tana degli orsi polari indossa una t-shirt col logo della stazione Perla.
  • La stanza principale della botola, dove c'era il computer, appare completamente distrutta: al suo posto c'è un ampio cratere da cui si diramano moltissime spaccature nel terreno.
  • Nella visione di Locke i sopravvissuti sono divisi in gruppetti esattamente come sono distribuiti in quel momento: Jack, Kate e Sawyer sono con Ben; Sayid è con Jin e Sun; Desmond è da solo. Hurley è separato dagli altri sopravvissuti.


Note di produzione Modifica

  • Inizialmente, quest'episodio doveva andare in onda come seconda puntata della Terza stagione ma è stato invertito con "La ballerina di vetro" per ragioni sconosciute.
  • In questo episodio appaiono per la prima volta Rodrigo Santoro e Kiele Sanchez rispettivamente nei ruoli di Paulo e Nikki. Sebbene ciò non accada davvero nell'episodio la sinossi dell'episodio prevedeva che Claire fosse scioccata per aver trovato Paulo e Nikki nella tenda di Jack. Questa scena inedita è contenuta nel cofanetto della terza stagione col titolo di "presentazione di Nikki e Paulo".
  • Nonostante il flashback termini con il confronto tra Locke e Eddie nella foresta, le immagini promozionali rilasciate dalla ABC mostrano automobili e della polizia e pattuglie alla comune e Eddie che indossa un distintivo. Queste foto indicano che è stata girata una scena con l'irruzione della polizia; tale scena fa parte delle scena tagliate contenute nel cofanetto della terza stagione, nella sezione Flashback di Lost.
  • Juliet non compare in questo episodio.
  • Secondo Kristin Dos Santos (di E! Online), Charlie e Claire avrebbero dovuto baciarsi in quest'episodio, ma l'idea è stata scartata.

Scene cancellateModifica

  • Dopo essersi confrontato con Eddie, Locke fa ritorno alla comune, dove ha appena fatto irruzione la polizia. Mike, Jan e tutti gli altri membri sono appena stati arrestati. Mentre Locke osserva la scena dai margini della foresta, Eddie guarda verso di lui, ma non è chiaro se viene visto da Locke che si gira e scappa nella foresta.

Bloopers ed erroriModifica

  • Locke va alla spiaggia e mostra a Charlie un appunto con scritto "Ho bisogno che tu stia di guardia". In seguito, nella capanna sudatoria, Locke prende lo stesso quaderno e mostra a Charlie la stessa pagina. La calligrafia è diversa e al posto di "guard" (guardia) compare "gaurd".

Tecniche cinematograficheModifica

  • La scena della visione di Locke, sebbene sia ripresa in modo analogo al resto della serie, è molto particolare dal punto di vista della fotografia. Mentre effettuava le riprese, infatti, Michael Bonvillain ha usato un angolazione molto stretta per creare un senso di discontinuità e ha cambiato l'angolazione più volte (cosa veramente insolita) per modificare la luminosità dell'immagine. Tutte le altre stranezze visive sono state aggiunte nel corso della post-produzione, tra queste il forte contrasto e i colori scuri opprimenti, che sono stati modificati nella fase di correzione del colore del Digital Intermediate. Lost ha sempre colori ritoccati pesantemente: ciò spicca nella visione di Locke perchè questa scena adotta uno stile diverso dal resto dell’episodio.
  • Vengono anche utilizzate copie multiple e offuscate di immagini sovrapposte durante il montaggio (tecnica utilizzata anche in Si vive insieme, si muore soli, quando Kelvin salva Desmond). Queste tecniche conferiscono alla sequenza un aspetto molto diverso da quello delle immagini dell'isola o dei flashback.
  • Rispetto a quasi tutto il resto della serie la scena della tana degli orsi polari non è girata a Ohau ma sull'isola grande delle Hawaii, in un canale vulcanico, costituito da lava. La scena è stata filmata da John Bartley.

Tematiche ricorrentiModifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni
  • Locke alla fine dell'episodio, si pone come il nuovo leader del gruppo (Leadership)
  • Eko si sta avvicinando alla morte ma viene salvato da Locke. (Vita e morte)
  • Eddie si reca alla comune sotto copertura: è un infiltrato. (Truffe e inganni)
  • Locke scopre l'inganno di Eddie e lo invita ad andare a caccia con lui con ben altre intenzioni. (Truffe e inganni)
  • I primi fotogrammi dell'episodio mostrano l'occhio di Locke. (Occhi)
  • Eddie dice a Locke che lui non è un assassino ma un brav'uomo. Locke non è in grado di premere il grilletto per uccidere Eddie. (Redenzione)
  • Locke salva Eko dopo che Boone gli ha detto di riparare al suo errore. (Redenzione)
  • Sul bastone di Eko sono incisi i numeri "4:8:15:16". (Numeri)
  • Il numero di matricola di Eddie in qualità di impiegato del Dipartimento di Polizia della Contea di Humboldt è 84023. (Numeri)
  • Eddie dice a Locke di averlo scelto apposta. Ben, quando si finge Henry Gale, dice di aver scelto Locke. (Fato contro libero arbitrio)
  • Quando sono davanti alla tana degli orsi polari Locke dice a Charlie che entrerà lì dentro perché lo deve fare. (Fato contro libero arbitrio)
  • Charlie accoglie Locke dicendogli "Non chiami, non scrivi" (Elenco di frasi ricorrenti)
  • Charlie dice a Locke: "Non dirmi che non lo posso fare". (Elenco di frasi ricorrenti)
  • Mike dice a Eddie: "John è davvero un ragazzo speciale". (Elenco di frasi ricorrenti)
  • Piove quando John offre un passaggio a Eddie. (Pioggia)
  • Eddie chiede a Locke perché ci siano così tanti segreti nella loro "famiglia" e gli pone delle domande riguardo la serra. (Segreti)
  • Quando Eddie chiede a Locke di suo padre, John risponde che non c'è nulla di cui valga la pena parlare. (Problemi familiari)
  • Menzionando il discorso di Locke prima che questi lo pronunci effettivamente, Desmond rivela accidentalmente ad Hurley di poter, in qualche modo, prevedere il futuro. (Premonizioni)

Riferimenti culturaliModifica

Riferimenti e citazioni culturali in LOST
(solo riferimenti diretti)
ArteLibriAutoGiochiFilm e TVMusicaFilosofiaReligione e ideologie
  • Vision quest (rito di iniziazione dello sciamanesimo) [1]. Dopo aver costruito una capanna sudatoria, Locke inizia un "Vision Quest", un rito di passaggio, tipico di alcune culture dei nativi americani. Può essere considerato una parte dello sciamanesimo [2], più precisamente il rito di apprendimento e iniziazione per ottenere le abilità dello sciamano. Lo sciamanesimo fa parte di un gruppo di credenze e pratiche che riguardano la comunicazione con il mondo degli spiriti. (Religione)
  • BBC (British Broadcasting Corporation). Charlie afferma di guardare documentari sulla natura alla "Beeb", nomignolo con cui viene chiamata l'emittente inglese. (TV)
  • Il Signore degli Anelli[3]. Charlie ha sentito dire che gli alberi sono ottimi interlocutori. Questa frase contine un riferimento ironico al ruolo interpretato da Dominic Monaghan nel film, in cui il suo personaggio trascorre del tempo a parlare con gli Ent, un tipo di creature mute. [4]
  • La Sacra Bibbia.
    • All'inizio dell'episodio, quando il bastone di Eko cade e John lo raccoglie, possiamo vedere che su di esso c'è l'incisione "Alza gli occhi e guarda verso Nord. Giovanni, 3:05"; l'iscrizione porterà, durante il corso della stagione, a scoprire la stazione "La Fiamma".
    • Sul bastone compare anche la scritta "Rom 6:12", che è un riferimento ai versetti della lettera ai Romani "Non lasciare quindi che il tuo corpo mortale sia posseduto dal peccato".
    • L'impossibilità di Locke di parlare dopo l'implosione della botola allude alla storia di Zaccaria, (Luca, cap. 1 vv. 1-20 e 62-64). Zaccaria non credeva al messaggio degli angeli che avrebbe avuto un figlio e per questo divenne muto. Quando Zaccaria ritrovò la fede che aveva perso, riottenne di poter parlare di nuovo. Zaccaria diede prova della sua fede chiamando il figlio Giovanni, come gli aveva detto di fare l'angelo.
    • Verso la fine della visione di Locke, egli si trova in fondo ad una scala mobile, Boone lo chiama dall'alto, dicendogli "Sali, John!". Questo può essere considerato un riferimento a "Rivelazione 4:1", che dice "Dopo di questo ho guardato, e di fronte a me c'era una porta spalancata per il Regno dei Cieli. E la voce che avevo sentito prima parlarmi, simile ad uno squillo di tromba, disse 'Sali e ti mostrerò cose deve accadere dopo di questo'". Il libro della Rivelazione descrive una visione degli eventi futuri che vennero mostrati all'apostolo Giovanni.
  • I Feel Like Going Home. Questa canzone viene trasmessa mentre Locke è alla guida. canzoni di LOST

Sebbene questa canzone sia stata incisa da Muddy Waters, la versione contenuta in Lost è quella di Corey Harris (dal suo album "Between Midnight and Day") oppure dei Whiteley Brothers (traccia 8 dell'album "Bluesology").

  • Stati di allucinazione [5]. Charlie dice: " Aspetterò qui, nel caso in cui tu ti trasformi in una scimmia", che è un riferimento al film di fantascienza del 1980 dal titolo, per l'appunto Stati di allucinazione, in cui il protagonista assume droghe che lo privano della sua sensorialità, facendolo precipitare in uno stato di regressione che lo porta ad assomigliare ad un umanoide simile ad un uomo di Neandertal.
  • L'incredibile Hulk[6]. Hurley chiede a Desmond se si trasformerà in Hulk da quando è stato coinvolto nell'implosione della botola e da tutti gli effetti collaterali che ne possono derivare. Hulk era un fumetto pubblicato dalla Marvel, creato da Stan Lee nel 1963. (Libri)

Tecniche narrativeModifica

Tecniche narrative
FlashbackFlashforwardIroniaGiustapposizioneArchetipoMindfuckColpi di scenaSimbolismoForeshadowingCliffhangerRedshirtPersonaggi mai mostrati


GiustapposizioneModifica

  • Il primo fotogramma mostra l'occhio di Locke e rimanda al primo fotogramma del primo episodio, in cui si vede l'occhio di Jack, così come il fatto che entrambi vedano qualcuno correre nella giungla (in questo episodio Desmond, nell'altro Vincent). (Pilota, prima parte)
  • Quando Locke non riesce a parlare, l'apparizione di Boone gli dice: "Non ti preoccupare, parlerai quando avrai qualcosa da dire che valga la pena", che è la stessa frase detta da Horace Goodspeed a Ben la prima volta che giunge sull'isola. (L'uomo dietro le quinte)
  • Eddie dice a Locke che gli sparerà, ciò rimanda alla frase detta da Colleen a Sun, "tu non sei un'assassina". In questo episodio Locke rinuncia a sparare, mentre Sun uccide Colleen. (La ballerina di vetro)
  • Boone nella visione di Locke dice: "John, sali quassù" per salvare Eko ma in realtà Locke deve scendere nella tana per salvarlo.
  • Locke era nella stazione La Perla al di sotto di dove si trovava Eko quando è stato ucciso dal fumo nero.

ForeshadowingModifica

Riferimenti ad altri episodiModifica

  • Il titolo dell'episodio è un riferimento all'episodio ?, in cui Eko dice a Locke di aspettare ulteriori istruzioni riferendosi all'apparizione in sogno di Yemi.
  • Il fatto che Locke affermi di essere un cacciatore rimanda all'episodio Inseguimento in cui Locke dice a Jack: "Tu fai il dottore, lasciami fare il cacciatore".
  • Boone dice a Locke che parlerà quando avrà qualcosa che valga la pena dire, proprio come Horace Goodspeed dice a Ben. (L'uomo dietro le quinte)

Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Ulteriori istruzioni/Theories
  • Di chi sono gli scheletri nella tana dell'Orso polare?
  • Da dove viene il camion giocattolo?
  • La tana degli orsi fa parte del sistema di tunnel disegnati sulla Porta blindata?
  • Come hanno fatto Locke, Desmond ed Eko a salvarsi dall'implosione della botola?
  • Perché Locke è diventato temporaneamente muto?
  • Che cos'è successo agli abiti di Desmond dopo l'implosione?

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale