FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 


"Una di noi" è il sedicesimo episodio della Terza stagione di Lost, e il 65esimo dell'intera serie. Jack, Kate, e Sayid tornano alla spiaggia con Juliet. Nel frattempo al campo dei sopravvissuti Claire è colpita da una strana malattia.

TramaModifica

FlashbackModifica

3x16 Mittelos gate.jpg

Juliet e Rachel arrivano alla Mittelos Bioscience

Juliet e Rachel arrivano al cancello della Mittelos Bioscience. Juliet abbassa il volume della radio, che trasmette la canzone "Downtown", ed abbassa il finestrino. Ethan Rom e Richard Alpert escono dal centro per dare il benvenuto alle due donne. Richard saluta Rachel ed informa Juliet che, per una questione di sicurezza, sua sorellal non può accompagnarla oltre il cancello d’ingresso al centro ed invita le due donne a prendere il loro tempo per salutarsi. Juliet, commossa, dice addio a Rachel e le promette che sei mesi dopo sarà di ritorno, giusto in tempo per la nascita di suo nipote. Juliet ha un piccolo momento di incertezza nel partire ma Rachel la rassicura dicendole che il suo cancro se n'è andato completamente, grazie a Juliet, e che lei finalmente potrà avere un bambino. La donna dice alla sorella che lei ha lavorato tutta la vita per arrivare dove è arrivata ed ora non deve voltarsi indietro. Juliet, commossa, abbraccia Rachel e poi sale sull’auto che la sta aspettando appena oltre il cencello.

3x16 Juliet arrives.jpg

Juliet arriva sull'isola

Dopo aver firmato alcune carte nella sala d'aspetto della Herarat Aviation, Ethan chiede a Juliet se può misurarle la pressione. Nel frattempo Richard Alpert scioglie nell’aranciata di Juliet una polverina bianca. Juliet, incuriosita, chiede all’uomo cosa sia la bevanda che le ha preparato e Richard risponde che si tratta solo di un tranquillante. Allo sguardo interrogativo della donna Ethan risponde che il viaggio sarà particolarmente faticoso. Juliet, insospettita, ribatte di aver accettato quel lavoro e tutta la segretezza che ne è seguita ma ora vuole sapere dove andrà a lavorare. Richard risponde alla donna di non poterle dire quale sarà la sua meta ma le ricorda che se lei lavorerà con loro potrà fare molto per aiutare tante persone: se però lei vuole tirarsi indietro è ancora in tempo a farlo. Juliet, convinta, beve l'aranciata in un sol sorso: Ethan le dice che probabilmente non avrebbe dovuto berla così in fretta ed un istante dopo Juliet si addormenta.

Molto tempo dopo Juliet si sveglia in un sottomarino e scopre di essere stata legata al lettino. Ethan però compare immediatamente al suo fianco e la libera spiegandole che le cinghie sono state necessarie perchè l’ultima parte del viaggio è sempre un po’ movimentata. Mentre l’uomo aiuta Juliet ad alzarsi le dice che avrà la voce rauca per almeno qualche oretta e poi la guida fino alla poppa del sottomarina dicendole che sono arrivati nel posto in cui lei lavorerà. Juliet si arrampica su per una scaletta e sbuca sul ponte del sottomarino: di fronte ai suoi occhi la donna ammira estasiata l’Isola. Mentre Juliet si guarda attorno Ben Linus la raggiunge sul pontile, le si presenta e le dà il benvenuto sull'isola.

Rachel's cancer.jpg

La scheda medica di Rachel

Nella sala operatoria della Stazione Caduceo un rumore continuo indica l’interruzione di un battito cardiaco: una donna incinta, Sabine, si trova su un tavolo operatorio. Attorno a lei Ethan la stava operando mentre Juliet e Goodwin osservano da lontano. Ethan si toglie i guanti e si rivolge a Juliet dicendole che per la donna ormai non c'è nulla da fare. Goodwin cerca di confortare Juliet dicendole di non prendersela per quel fallimento e che sarà lui a parlare a Ben. Più tardi Juliet è seduta, sola, su una scogliera quando viene raggiunta da Ben: l’uomo le dice che Sabine conosceva i rischi che avrebbe corso quando era rimasta incinta. Juliet dice a Ben che pensa che il problema sussista al momento del concepimento ma che potrà esserne certa solamente se potrà lasciare l'isola portando con sé a Miami una delle donne incinte. Ben rifiuta categoricamente la proposta. Julie afferma allora che non c’è più niente da fare lì per lei e che è tempo che lei torni a Miami per assistere la sorella che partorirà fra tre mesi. Ben informa Juliet che sua sorella non partorirà più perché il cancro le è ritornato e lei morirà prima di poter partorire. Di fronte allo sguardo sconvolto di Juliet Ben prende una scheda medica dalla sua borsa e la mostra a Juliet: i documenti contengono la prova medica del cancro di Rachel. Juliet, furente, si arrabbia con Ben e lo accusa di non averla informata subito della condizione della sorella. Ben ribatte che è stato Mikhail a fornirgli quelle informazioni e dice alla donna che lei è libera di andarsene dall’isola per assistere la sorella. L’uomo però promette che se invece Juliet rimarrà sull'isola e continuerà le sue ricerche Jacob curerà il cancro di Rachel e la farà guarire. Di fronte all’incredulità della donna Ben informa Juliet che nessuno sull'isola ha mai avuto il cancro: l’uomo rassicura poi la donna e le dice che deve fidarsi di lui. Juliet non risponde.

180px-Juliet and Goodwin.jpg

Juliet e Goodwin si baciano

Due anni e mezzo dopo Juliet sta mangiando del gelato a letto con Goodwin. La donna dice che il giorno seguente saranno passati tre anni dal suo arrivo sull'isola. In quel momento qualcuno bussa alla porta di casa e Juliet dice a Goodwin di aspettarla in camera da letto. Quando l’uomo la raggiunge la vede intenta ad osservare delle lastre che Karl le ha portato. Quando l’uomo le chiede di cosa si tratti la donna non risponde, esce di casa e raggiunge la casa di Ben. Quando l’uomo apre la porta e la accoglie al suo interno Juliet ribatte seccamente dicendo a Ben che ha appena scoperto che lui ha un tumore alla spina dorsale. Di fronte allo sbalordimento dell’uomo Juliet gli mostra le lastre e gli spiega che si tratta degli esami che lei gli ha fatto quando sospettava che lui avesse un’ernia del disco: si trattava invece di un esteso tumore alla sua quarta vertebra. Ben, sotto shock, si dirige verso la cucina e Juliet gli chiede il motivo per cui lui sia così sorpreso ed ipotizza che lui versi in quello stato perchè lui stesso le aveva assicurato che nessuno sull’isola si era mai ammalato di cancro. Juliet attacca Ben e gli dice che è un bugiardo e, piangendo, lo accusa di avergli mentito anche sulla condizione della sorella che ora sarà probabilmente morta malgrado le sue promesse. Juliet chiede a Ben di poter vedere sua sorella. Quando lui rifiuta la donna lo accusa di averle sempre mentito e gli chiede di poter tornare a casa. L’uomo dice a Juliet che non può lasciarla andare via e lascia la donna singhiozzante in cucina.

180px-Ben didn't lie.jpg

Ben dimostra a Juliet di non averle mentito

Il giorno seguente, esattamente come visto in "Storia di due città", mostra Juliet che si asciuga le lacrime ascoltando la canzone "Downtown" mentre si prepara per il suo incontro con il club del libro. Improvvisamente la casa comincia a tremare ed il gruppo si riversa verso l’esterno e solleva lo sguardo verso l’alto osservando il volo Oceanic 815 spezzarsi in due sopra l’isola e precipitare. Ben impartisce instruzioni a Goodwin e Ethan su come confondersi fra i passeggeri e su come procurargli delle liste. Poi l’uomo si avvicina a Juliet e le chiede di seguirlo perchè loro due devono parlare. Juliet e Ben si dirigono alla Stazione Fiamma e l’uomo comunica via radio a Mikhail del loro arrivo: l’uomo non risponde. Ben urla a Mikhail di che lui e Juliet si stanno avvicinando alla casa e quindi di non sparare. Entrati nella Fiamma ed accolti da Mikhail i due osservano una serie di schermi televisivi che mostrano l’incidente del volo Volo Oceanic 815 e le notizie televisive di tutto il mondo che ne comunicano la scomparsa da qualche parte nel pacifico. Mikhail dice a Ben che ha scoperto che il volo aveva a bordo 324 persone. Ben chiede all’uomo informazioni dettagliate su ogni passeggero e Mikhail risponde che ci sta già lavorando. Ben chiede quindi a Mikhail di collegarsi con Richard Alpert. Indossando un paio di cuffie Ben dice a Juliet che è rimasto molto ferito quando lei, il giorno prima, gli ha dato del bugiardo.

Uno degli schermi improvvisamente mostra l'immagine di un quotidiano di Miami che riporta la data di quello stesso giorno: il 22 settembre 2004. Ben dice a Juliet che tutto quello che sta vedendo avviene in diretta e poi dice a Richard, che manovra la telecamera, di procedere. L’inquadratura mostra si sposta e mostra mostrare Rachel in un parco occupata a giocare con un bambino. Ben spiega a Juliet che poco più di due anni prima il cancro di Rachel è sparito completamente e la donna ha partorito quel bellissimo bambino, completamente sano, che si chiama Julian. Juliet, felicissima, afferra lo schermo e scoppia in lacrime dalla gioia. Ben ringrazia Richard e gli dice di tornare al più presto perchè forse avrebbe dovuto occuparsi di alcuni ospiti. Quando Mikhail spegne il monitor Juliet grida e chiede disperatamente di poter vedere sua sorella ancora per qualche altro momento. Ben rimprovera Juliet e le dice che quello che ha appena visto dimostra senza ombra di dubbio che lui non le ha mentito. Juliet scongiura Ben di lasciarla tornare a casa ma l’uomo ribatte che quello non è mai rientrato nei loro accordi e che lei rimarrà sull'isola fino a quando non avrà concluso il suo lavoro. Juliet spiega che quel compito sarà impossibile perchè le madri continuano a morire. Ben ribatte allora dicendo che avrebbero trovato delle nuove madri e suggerisce che forse una di loro potrebbe essere sull’aereo.

Juliet repeat the plan.jpg

Juliet ripete a Ben il piano imparato a memoria

Mesi dopo, appena prima della fuga degli Altri dal villaggio Juliet e Ben siedono attorno al tavolo della cucina in casa di Ben. L’uomo le dice di ripetere nuovamente il piano. Juliet espone quello che farà i giorni seguenti: porterà Kate nella giungla, si ammanetterà a lei facendo finta di essere stata abbandonata. Nel caso in cui la ragazza scoprisse il suo piano, lei ammetterà di averla ammanettata a lei ma solo per guadagnarsi la sua fiducia. La donna verrà poi condotta alla spiaggia: non appena arrivata lì Juliet convincerà gli altri sopravvissuti a fidarsi di lei. Ben continua dicendo che l'impianto che hanno messo dentro a Claire è già stato attivato e che le farà accusare dei malori nel giro di 48 ore: lei dovrà salvarle la vita in modo da guadagnarsi la fiducia di tutti. Ben ha già mandato Pryce a mettere il siero nell'albero marchiato, quello che usava Ethan. I due si salutano quindi freddamente e Ben consegna a Juliet una maschera antigas dicendole che si sarebbero riviste la settimana seguente.

Sull'isolaModifica

3x16 making camp.jpg

Kate, Sayid, Jack e Juliet si preparano per accamparsi

Kate, Sayid, Jack e Juliet stanno ritornando al campo. Quando il gruppo si ferma e si appresta a preparare un accampamento Kate si offre di andare a raccogliere della legna assieme a Jack: rimasti solo la ragazza ne approfitta per porre a Jack qualche domanda a proposito della settimana da lui trascorsa assieme agli Altri. Jack racconta a Kate che dopo la sua partenza lui aveva fatto un patto per aiutarli a salvare Ben: in cambio loro gli avrebbero permesso di tornare a casa. Per questo motivo lui ha fatto tutto quello che gli hanno detto di fare e non ha posto domande. Kate, molto scettica sulle risposte di Jack, gli chiede se quello sia tutto. Jack risponde che è tutto. Nello stesso momento, in riva ad un torrente, Sayid si avvicina a Juliet e la interroga chiedendole chi lei sia. La donna gli dice che se lei gli dicesse tutto quello che sa lui poi la ucciderebbe. Sayid ribatte che lui la ucciderà se lei non gli dirà tutto quello che sa sulle liste e sui bambini ma proprio in quel momento Jack compare sulla riva del torrente e dice a Sayid che la donna è sotto la sua protezione e che parlerà quando si sentirà pronta a farlo.

Sulla spiaggia, intanto, Charlie sente piangere il piccolo Aaron: Claire, addormentata vicino alla culla, continua a riposare senza accorgersi che il figlio sta piangendo. Charlie prende in braccio Aaron e lo consola, poi sveglia la ragazza che, sorpresa di non essersi accorta di nulla, gli chiede di lasciarla dormire ancora un po’. Charlie, insospettito dall’atteggiamento della ragazza, prende con sé il bambino e la lascia riposare. Mentre Kate e Sayid si fanno strada nella giungla per tornare al campo, pochi passi indietro Jack e Juliet parlano di come gli altri sopravissuti reagiranno alla comparsa assieme a loro della donna. Nonostante Jack scherzi un pò sull’argomento dicendo che occorrerà solo lasciar passare un po’ di tempo affinchè tutti si abituino alla sua presenza e comincino a fidarsi di lei, Juliet sembra davvero preoccuparsi e ammette di essere un pò nervosa.

800px-3x16 claire morning sick.jpg

Charlie trova Aaron che piange mentre Claire dorme

Claire si risveglia e raggiunge Charlie e Hurley che stanno preparando la pappa per Aaron: la ragazza da l'impressione di stare parecchio male ed ha veramente una brutta cera. Sawyer si offre di procurarle alcune aspirine ma all'improvviso si immobilizza perché ha notato Jack comparire in fondo alla spiaggia. Tutta l'attenzione dei naufraghi si sposta su di lui, e tutti corrono incontro a lui ed a Kate e Sayid che compaiono pochi passi dopo. I tre vengono accolti con abbracci e grandi saluti: Sawyer in particolare sembra enormemente sollevato nel constatare che Kate è sana e salva. I due si abbracciano teneramente. D’un tratto, però, l’uomo nota anche Juliet ed il suo volto cambia espressione facendosi duro: infuriato l’uomo chiede ad alta voce cosa ci faccia quella donna assieme a loro.

Poco più tardi Juliet siede in riva al mare. Hurley si avvicina alla donna, si siede accanto a lei e, molto sospettoso, le chiede chi sia e perchè non fosse presente sul molo il giorno in cui lui, Kate, Sawyer e Jack vennero catturati dai suoi compagni. Ironicamente Juliet risponde che quel giorno lei aveva la giornata libera ed afferma di sapere che Hurley sta parlando con lei soltanto perchè gli è stato chiesto di tenerla d'occhio. Hurley racconta allora alla donna che l'ultimo degli Altri che è stato lì con loro, Ethan ha rapito Claire, è stato ucciso ed ora giace sepolto sul bordo della spiaggia. Juliet, pensierosa, osserva il punto indicato dal ragazzo e resta in silenzio.

800px-Hugo-Juliet.jpg

Hurley parla con Juliet sulla spiaggia

Quella sera Jack raduna tutti i sopravvissuti e racconta loro quello che è successo durante la sua permanenza con gli Altri. L’uomo capisce chiaramente che la maggior parte dei suoi compagni non approva la presenza di Juliet al loro campo, che non si fida di lei e che ha paura. Jack prova a calmare gli animi dicendo loro che anche la donna è stata abbandonata e che di lei ci si può fidare ma occorre darle un po’ di tempo perché è spaventata: ora lei è una di loro. Jack racconta della scelta di Locke di andare con gli altri, dell’esplosione del sottomarino che avrebbe potuto salvarlo e dell’operazione che ha salvato la vita di Ben. Sawyer dichiara che Jack avrebbe dovuto lasciarlo morire. Claire, nel frattempo, raggiunge barcollante il gruppo ed appare visibilmente malata. Improvvisamente la ragazza si accascia addosso a Charlie ed il ragazzo chiama aiuto. Jack solleva la ragazza, che nel frattempo comincia a perdere sangue dalla bocca, ed assieme a Charlie la trasporta nella sua tenda cercando di capire quale sia la causa di quell’emorraggia. Juliet prende da parte Kate e le spiega che crede di sapere cosa ci sia in Claire che non va e le dice che lo sa perché è stata lei stessa a causarlo. La donna chiede a Kate di portarle Jack perché vuole parlare con lui.

Sawyer e Sayid osservano da lontanto Juliet parlare con Kate e Jack e convengono di avere entrambi un brutto presentimento su quello che sta per accadere. Juliet rivela a Jack e a Kate che sull’Isola tutte le donne in stato di gravidanza sono sempre morte perchè misteriosamente il corpo della madre rifiuta il feto come fosse un corpo estraneo. La donna spiega che Ethan era stato mandato al loro campo per prelevare campioni di sangue da Claire e per somministrarle un medicinale che lei stessa aveva preparato e che avrebbe dovuto permettere alla donna di sopravvivere agli ultimi mesi di gravidanza visto che, malgrado il concepimento di Aaron non fosse avvenuto sull’isola, la ragazza presentava gli stessi sintomi della altre donne che erano poi morte.

E’ stato grazie a quel medicinale che Claire è riuscita a portare a termine la gravidanza ed a partorire senza complicazioni un bambino sano. Poi però, quando Hurley scoprì che Ethan non era sull’aereo, le cose sfuggirono dal controllo di Ethan e l’uomo fu costretto ad improvvisare ed a rapire Claire per somministrarle le cure necessarie. Juliet spiega inoltre che la ragazza ora soffre di una specie di astinenza da quel medicinale e che se lei non glielo fornirà al più presto, Claire morirà. Juliet dice di sapere dove Ethan teneva quel medicinale e si offre di andare a recuperarlo prima che Claire muoia. Jack e Kate, incerti sul da farsi, non sanno cosa rispondere. Poi di punto in bianco Jack prende una decisione e dice a Juliet di sbrigarsi e di andare a recuperare il medicinale.

Juliet raggiunge l'albero marchiato (esattamente con lo stesso marchio impressole dagli Altri sulla schiena) dove Ethan teneva nascosti i medicinali. Cercando fra l’erba la donna trova una valigetta nera e si appresta ad aprirla. In quel momento due voci le intimano di tenersi indietro e poco lontano appaiono Sawyer e Sayid: Sayid imbraccia un fucile e glielo sta puntando contro. Sawyer apre la valigetta e scopre all’interno, effettivamente, solo dei medicinali e delle siringhe. I due uomini dicono a Juliet che ora lei non tornerà al campo fino a che avrà risposto a tutte le loro domande. Juliet, senza perdere la calma, si dice meravigliata del fatto che proprio loro due siano diventati la polizia morale del campo. La donna affronta Sayid e chiede all’uomo se ha raccontato ai suoi compagni di tutte le torture che lui ha commesso; poi, rivolta a Sawyer, la donna chiede se l’uomo ha informato tutti dell’omicidio a sangue freddo che ha commesso la sera prima di imbarcarsi sull'aereo. I due uomini rimangono di stucco di fronte alle sue affermazioni. Juliet afferma allora con sicurezza che ora lei prenderà la valigetta e che tornerà al campo: se uno di loro glielo impedirà e non le consentirà di salvare Claire il sangue della ragazza ricadrà sulle loro mani. Afferrata poi la valigetta Juliet si dirige verso la spiaggia senza nessuno glielo impedisca.

800px-Injection03.jpg

Il nascondiglio delle medicine di Ethan

Arrivata alla spiaggia Juliet si appresta a soccorrere Claire: Charlie, sorpreso, non vuole che la donna si avvicini a Claire perché non si fida. Jack allora interviene ed esorta il ragazzo a fidarsi di lei e a permetterle di curare Claire con i medicinali. Charlie, perplesso, si fa da parte. Mentre Juliet si appresta ad iniettare il medicinale Jack l'avvisa che se qualcosa non dovesse funzionare lui non sarà più in grado di proteggerla e lei dovrà cavarsela da sola. Juliet, iniettando il medicinale, ribatte che lei se la sta già cavando da sola.

Il mattino seguente Charlie si risveglia con una mano nella culla di Aaron e l’altra stretta nella mano di Claire. La ragazza si sveglia a sua volta e, in condizioni visibilmente migliori della sera precedente, chiede al ragazzo cosa sia successo. Charlie è sollevato nel vederla molto meglio e le sorride. Intanto Jack porta a Juliet alcune coperte e dei cuscini dicendole che gli altri sono d'accordo nel permetterle di accamparsi con loro e di costruirsi un riparo sotto una tettoia che loro usavano per ripararsi dal sole. Jack ricorda a Juliet che prima o poi i suoi compagni vorranno delle risposte da lei. Juliet fa notare a Jack come l’uomo non le abbia mai chiesto nulla in merito ai suoi segreti e si meraviglia che lei non debba mai giustificarsi con lui. Jack risponde che la notte in cui il sottomarino è esploso lui le era accanto ed ha visto nei suoi occhi che ciò che lei più voleva era lasciare l'Isola. Questo la rende una di loro.

Più tardi, mentre si appresta a sistemarsi per la notte, Juliet ripensa al dialogo avuto con Ben pochi giorni prima mentre discutevano del loro piano e di come lei sarebbe riuscita a conquistare la fiducia dei sopravvissuti all’incidente. Mentre fissa il telone per il tetto e guarda gli altri del campo chiacchierare lo sguardo di Juliet incrocia quello di Jack e la donna gli sorride amabilmente. Girandogli le spalle, però, la sua espressione muta e sul suo volto si dipinge una maschera di freddezza assoluta.


Domande senza rispostaModifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Una di noi/Theories
  • Perché le donne incinta muoiono sull'Isola?

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale