FANDOM


"Uno degli altri" è il quattordicesimo episodio della Seconda stagione di Lost, e il 39esimo dell'intera serie. La Rousseau mostra a Sayid un uomo rimasto catturato da una delle sue trappole ed insieme discutono del problema di come trattarlo.

TramaModifica

Flashback Modifica

2X14-SayidAmericanSoliders

Sayid catturato dai soldati americani

In un bunker iracheno durante, la Guerra del Golfo, alcuni soldati si muovono freneticamente in preda al panico mentre all’esterno le bombe continuano a cadere. Un comandante della Guardia Repubblicana, Tariq, chiede ai suoi soldati di sbrigarsi a distruggere tutti i documenti compromettenti contenuti nel bunker ed i suoi sottoposti si affrettano ad obbedire ai suoi ordini. D’un tratto la porta del rifugio viene sfondata ed una squadra di soldati americani fa il suo ingresso con i fucili puntati e prende tutti i soldati iracheni come prigionieri. Il comandante americano chiede ai soldati nemici chi sia il loro capo. L’unico soldato a parlare inglese, Sayid, afferma che al momento con loro non c’è nessun superiore perché l’uomo è fuggito qualche ora prima. Il comandante americano non crede alle parole di Sayid e lo colpisce con il calcio del suo fucile.

Qualche giorno più tardi Sayid viene condotto da un sergente americano, Sam Austen, che gli chiede la sua collaborazione per rintracciare il pilota di un aereo americano che è stato fatto prigioniero dal loro comandante, Tariq. Sayid, fedele alla Guardia Repubblicana, afferma che Tariq è scappato a Hillah molto prima che loro arrivassero. Il sergente lo conduce quindi in una prigione sotterranea e Sayid, allibito, trova Tariq legato ad una sedia. Sayid viene quindi usato come traduttore durante l’interrogatorio del suo comandante. Quando Sayid traduce a Tariq le richieste di Sam Austen questi gli risponde che lui è un traditore e gli ordina piuttosto di prendere la pistola di uno dei soldati americani e di ucciderne il maggior numero possibile. Sayid, interdetto, decide però di non ubbidire al suo capitano e risponde al sergente che Tariq gli ha detto che non sa nulla del pilota americano che loro stanno cercando.

2X14-JoeInman

Kelvin Joe Inman si presenta a Sayid

Sayid viene portato da un uomo, Kelvin Inman, che gli dice che è molto importante per loro ritrovare il pilota, in modo da farlo tornare dalla sua famiglia. L’uomo mostra a Sayid un filmato nel quale viene mostrato un villaggio iracheno i cui abitanti morirono tutti a causa di un attacco con un gas letale ordinato da Tariq: Kelvin sa che Sayid aveva dei parenti in quel villaggio. Sayid, tremendamente deluso e tradito, chiede all’uomo di interrompere il filmato ed accetta di interrogare il suo comandante, anche se sa che Tariq non gli dirà mai dove si trova il pilota. Kelvin Inman gli dice che è sicuro di questo e, per questo motivo, lui dovrà convincerlo. Poi l’uomo porge a Sayid una grossa scatola.

Sayid viene condotto nella segreta in cui è rinchiuso Tariq, posa sul tavolo la scatola, la apre e comincia a depositare sul tavolo alcuni strumenti di tortura. L’uomo chiede al suo capitano di confessargli dove si trovi il pilota dell’elicottero americano ma Tariq lo deride ed afferma che sa con certezza che lui non oserà mai torturarlo perché è un soldato fedele. Viceversa l’ufficiale consiglia a Sayid di mettersi in testa un sacco di plastica e di suicidarsi con il poco di onore che ancora gli rimane. Quando Sayid rifiuta di obbedire all’ordine Tariq gli sputa in faccia. Dopo qualche ora Sayid esce dalla prigione sotterranea e fornisce agli americani le risposte che cercavano: il pilota americano è stato giustiziato due giorni prima e lui ora sa dove e può condurli a controllare. Sayid porge poi a Kelvin, con le mani insanguinate, la scatola con gli strumenti di tortura.

2X14-SayidLastFlashback

Sayid, libero, si separa dal convoglio americano

Sayid sta viaggiando sul retro di un furgone militare con diversi soldati americani, uno dei quali, Sam Austen, ha in mano la foto di una giovane ragazza: Kate. Sayid viene fatto scendere su una strada solitaria che attraversa il deserto iracheno. Kelvin Inman informa Sayid gli americani stanno lasciando l’Iraq. Mentre lo libera dalle corde che gli legano i polsi Kelvin gli dice che lui ora è un uomo fortunato perché ha imparato una nuova strategia per ottenere le informazioni. Sayid risponde all’uomo dicendogli che non torturerà mai più nessuno. Kelvin, parlando in arabo, ribatte che verrà un giorno in cui lui avrà bisogno di sapere qualcosa ed ora sa di avere un modo per ottenerla. L’ufficiale dà poi a Sayid mille dollari per tornare a Baghdad e si allontana sul convoglio. Sayid resta a piedi, nel deserto, finalmente libero.

Sull’isola Modifica

Ana-Lucia raggiunge di corsa Sayid sulla spiaggia e gli chiede dove sia Jack: Sayid le chiede per quale motivo lei lo cerchi e la ragazza lo conduce nella giungla dove i due vedono una persona aggirarsi nella foresta: Sayid riconosce nella donna Danielle Rousseau: chiede quindi ad Ana Lucia di tornare alla spiaggia e di non dire a nessuno quello che ha visto: si occuperà lui della donna. Sayid comincia quindi a correre nella foresta e, dopo aver seguito la francese per un po’, d’un tratto le taglia la strada e la fronteggia. Sayid le chiede cosa lei faccia da quelle parti e Danielle risponde che lo stava cercando e gli chiede di seguirla. Mentre camminano fra gli alberi Sayid chiede alla donna perché lui debba fidarsi di lei dopo che l’ultima volta che si sono visti lei ha tentato di rapire Aaron. Danielle afferma che quello che gli vuole mostrare servirà a lui ed ai suoi compagni e, di fronte all’incredulità di Sayid, gli consegna il suo fucile e gli dice di usarlo contro di lei se scoprirà che lei gli ha mentito.

Henrygettingcaught

Henry Gale intrappolato sull'albero

Nel frattempo, sulla spiaggia, Sawyer si rigira senza pace nella sua tenda cercando di dormire: il silenzio del pomeriggio è disturbato dal forte gracidio di una rana che si trova presumibilmente nella foresta. Sawyer, stizzito, ferma Jin e gli chiede di aiutarlo a scacciare l’animale: Jin lo guarda sdegnato e si allontana. Sawyer si inoltre quindi nella foresta seguendo il gracidio: d’un tratto l’uomo sorprende Hurley che sta mangiando di nascosto una serie di leccornie con il marchio DHARMA. Hurley, sgomento per essere stato sorpreso, tenta di nascondere le sue provviste sotto una coperta e chiede a Sawyer di non dire a nessuno quello che ha visto. Sawyer si prende gioco di lui ma, quando il gracidio riprende poco distante, offre a Hurley il suo silenzio in cambio di un aiuto per catturare la rana.

Danielle e Sayid giungono in una piccola radura e la donna recupera una balestra ed una serie di frecce nascoste sotto un cespuglio. Sayid in quel momento sente le urla di aiuto di uomo e si precipita verso la sorgente del suono: in fondo alla radura Sayid scorge una rete con un uomo intrappolato all’interno. Quando Sayid gli si avvicina e gli chiede con sospetto chi lui sia questi gli dice di chiamarsi Henry Gale, di venire del Minnesota e di essere stato fatto prigioniero dalla pazza alle sue spalle: Henry chiede a Sayid di liberarlo. Danielle dice a Sayid di non liberare l’uomo perché è uno degli Altri e di non credere ad una parola di quello che lui dirà perché ogni sua parola è una menzogna. Sayid, incurante di quegli avvertimenti, libera l’uomo. Henry, liberatosi, tenta subito di scappare ma Danielle, incoccata una freccia, lo colpisce ad una spalla e lo trapassa. Sayid si avvicina preoccupato all’uomo e scopre che la freccia non l’ha ucciso. Danielle, che ha apposta mancato il cuore, gli consiglia di legarlo, portarlo dal dottore ed interrogarlo ricordandosi però che l’uomo mentirà e mentirà per molto tempo. Sayid si carica allora Henry sulle spalle e si dirige al bunker.

2X14-SayidIsland

Sayid interroga Henry Gale

Arrivato alla Stazione Cigno Sayid sveglia Locke e gli racconta della cattura di Henry Gale. I due uomini si avvicinano all’uomo, che nel frattempo si è ripreso ma soffre terribilmente per la ferita alla spalla, e gli domandano come lui sia arrivato sull’Isola. Henry Gale afferma che quattro mesi prima lui e sua moglie sono precipitati sull’isola con la loro mongolfiera. Sua moglie si è però ammalata poco dopo l’incidente ed è morta qualche settimana prima in una grotta vicino alla spiaggia dove si erano rifugiati. Jack arriva in quel momento e di prende cura del ferito rimproverando i compagni perché hanno tardato a curare l’uomo: Sayid gli sconsiglia di slegarlo. Mentre Sawyer e Hurley camminano nella foresta Sawyer tratta Hurley sgarbatamente chiamandolo con diversi nomignoli legati al soprappeso del ragazzo. Il ragazzo dopo un po’ si arrabbia per quel trattamente e dice a Sawyer che anche se lui è grasso almeno è simpatico alle persone, poi fa per allontanarsi e lasciare Sawyer da solo nella sua ricerca. Sawyer allora si scusa e gli chiede di dargli una mano: Hurley, meno risentito, accetta di accompagnarlo ancora per un po’.

Mentre Jack cura la ferita di Gale ed estrae la freccia dalla sua spalla, Sayid prende Locke da parte e gli chiede di cambiare la combinazione della serratura dell’armeria, cosicchè lui possa interrogare Gale senza le interferenze di Jack: il dottore, infatti, non approverebbe i suoi metodi ma lui vuole scoprire la verità su Henry Gale e sul suo passato: Locke accetta. Qualche minuto più tardi i due riescono quindi a convincere Jack a portare Henry nell’armeria finchè non riusciranno a scoprire qualcosa di più sull’uomo; poi, mentre Jack e Locke escono dalla camera per cercare qualcosa da mettere dietro la schiena dell’uomo per farlo stare più comodo, Sayid si chiude all’interno della camera. Quando Jack, preoccupato, batte i pugni contro la porta chiedendo a Sayid che cosa abbia intenzione di fare e perché si sia chiuso dentro, Sayid risponde che ha intenzione di fare quello che deve esser fatto.

2X14TreeFrog

La rana

Quando Jack si accorge che la combinazione dell’armeria è stata cambiata affronta Locke chiedendogli spiegazioni: John gli risponde che è stato lui a cambiare la combinazione perché lui e Sayid vogliono scoprire la verità su quell’uomo. Lo stesso Jack sta mettendo su un esercito perché loro sono in guerra contro gli Altri e quello che Sayid sta per fare rientra nello stesso piano di guerra di Jack. Dentro l’armeria, intanto, Sayid interroga Henry Gale su particolari della sua vita nei quattro mesi precedenti: Sayid gli chiede informazioni sulla grotta in cui hanno trovato rifugio e su sua moglie Jennifer.

Gale afferma che sua moglie Jennifer è morta dopo essersi ammalata improvvisamente: era cominciato tutto con una febbre e dopo due giorni è arrivato il delirio e la morte. A sua volta Henry vuole sapere chi è colui che lo sta interrogando: Sayid gli racconta della sua carriera militare e delle cose che vorrebbe riuscire a cancellare dalla memoria riguardo al suo passato. Infine conclude dicendo che il suo mestiere è quello del torturatore. Nel frattempo Sawyer e Hurley riescono finalmente a trovare la rana. Hurley si avvicina per prenderla ma inciampa e cade; Sawyer riesce invece a catturarla nel palmo della sua mano. Hurley propone di prendere la rana e di portarla lontana cosicchè non dia più fastidio a nessuno. Sawyer è però di un altro avviso e stringe forte il pugno ponendo fine alla vita dell’animale; poi lasciando Hurley dispiaciuto e rattristato, Sawyer si allontana.

2X14-JackLocke

Jack impedisce a Locke di andare a premere il bottone

Jack sta risistemando i suoi strumenti e pulendo la stanza dal sangue quando Locke gli chiede se vuole una mano: Jack risponde bruscamente. Poco dopo l’uomo si accorge che manca una delle sue pinze da medico e chiede a Locke dove sia. Nel frattempo Sayid sta ancora interrogando Henry sulla mongolfiera: Henry risponde precisamente ad una serie di dati tecnici ed afferma di essere un uomo molto ricco che ha venduto la sua compagnia che estraeva minerali non metallici. Sayid estrae allora la pinza di Jack e mette una delle dita di Henry nella morsa: poi chiede all’uomo dove abbia sepolto sua moglie e quanto fosse profonda la fossa. Quando Henry tentenna sulla profondità della fossa Sayid comincia a gridare contro l’uomo dicendo che se lui avesse realmente sepolto la donna che amava si ricorderebbe perfettamente quanto era profonda la fossa. Poi, sommerso e sopraffatto dai propri ricordi personali Sayid comincia a piangere.

Ripresosi da quel momento di debolezza, poi, Sayid si arrabbia con Henry Gale e comincia a colpirlo violentemente mentre gli grida di dirgli la verità. Henry soccombe ed implora Sayid di smetterla. All’esterno dell’armeria Jack corre verso la porta e grida a Sayid di aprirla. Quando Sayid ignora le richiesta di Jack, questi afferra Locke e lo scaglia violentemente contro un muro: poi, immobilizzandolo, gli chiede la combinazione della porta. Locke rifiuta. In quel momento la sirena del Timer comincia a suonare e Jack minaccia John dicendogli che se non aprirà la porta dell’armeria lui non lo lascerà andare ad inserire il codice nel computer.

800px-Flipping Hieroglyphs

I geroglifici cominciano a scorrere sul timer

Locke non crede che Jack faccia sul serio; Jack afferma di non aver paura di vedere cosa succederà quando il timer arriverà a zero perché pensa che non succederà un bel niente. Locke, con le spalle al muro, acconsente allora alla proposta di Jack, si precipita alla porta dell’armeria e la apre. Poi corre al computer e comincia ad inserire il codice. Prima che possa inserirlo completamente, però, il timer arriva a zero ed al posto dei numeri cominciano a comparire dei simboli che sembrano essere dei geroglifici. Un attimo prima che l’ultimo geroglifico vada al suo posto, però, John riesce ad inserire completamente il codice ed il timer si resetta. Nel frattempo Jack riesce a bloccare Sayid ed a portarlo fuori dall’armeria.

2X14-CharlieSayid

Sayid parla con Charlie

Jack chiede a Sayid cosa gli sia preso: l’uomo gli risponde che è sicuro che Henry Gale sia uno degli Altri: non ne ha le prove ma pensa che sia uno di loro. Jack non appare per nulla convinto. Più tardi, sulla spiaggia, Sayid parla con Charlie e gli racconta dell’uomo prigioniero nel bunker che lui ha torturato. Sayid dice al ragazzo che lui è certo che l’uomo sia uno degli Altri perché lui non prova rimorso per quello che gli ha fatto, esattamente come loro non hanno provato rimorso quando hanno impiccato Charlie e rapito Claire. Sayid non può spiegare questa sua certezza a Locke ed a Jack perché loro due hanno dimenticato quello che gli Altri hanno fatto. Sayid chiede poi a Charlie se anche lui si è dimenticato di quello che gli Altri gli hanno fatto.

CuriositàModifica

Generale Modifica

  • Il titolo di questo episodio è opposto a "Una di noi" con il flashback di Juliet.
  • Claire, Libby, Michael, Eko e Sun non appaiono in questo episodio. Kate appare solo in una fotografia.
  • Anche se si ritiene che il gas sarin sia stato utilizzato dall'esercito iracheno durante la guerra contro l'Iran, non vi è alcuna prova che sia stato usato nella guerra del golfo, in Iraq o in qualsiasi altra parte.
  • Questo episodio segna la prima apparizione dei Geroglifici quando il timer della stazione Cigno arriva a 0.

Note di produzione Modifica

  • Jin appare senza parlare.
  • Questo episodio segna la prima apparizione di Benjamin Linus (Michael Emerson) anche se viene accreditato come guest star per il resto della seconda stagione, quando è ancora conosciuto come Henry Gale. Entra nel cast principale all'inizio della terza stagione.
  • Questo episodio segna la prima apparizione di Kelvin Joe Inman (Clancy Brown).
  • Si vede Sam Austen essere in possesso di una fotografia di sua figlia Kate mentre sta trasportando Sayid su un camion militare. Si tratta di una foto di una giovane Evangeline Lilly.
  • Il cast non è accreditato in ordine alfabetico. Michelle Rodriguez viene mostrata prima di Harold Perrineau.
    • Questo venne modificato nella versione in DVD.

Errori Modifica

  • Quando Sayid parla con Danielle, si nota brevemente un microfono in movimento dietro la testa della Rousseau quando Sayid le chiede che cosa stia facendo lì.

Tematiche ricorrenti Modifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni

Riferimenti culturali Modifica

  • Babar: nella versione originale Sawyer chiama Hurley Barbar, pronunciando incorrettamente il nome di questo personaggio di una serie televisiva animata del 1987, basata sui libri di Babar di Jean de Brunhoff. Babar è un giovane elefante che affronta molte sfide ed avventure, ma trova sempre la forza di superare le difficoltà e trarre dei benefici da ogni cosa negativa che gli succede.
  • Il meraviglioso mago di Oz: Henry dice di essere finito sull'isola dopo che la sua mongolfiera lo portò fuori rotta portandolo lì. Questo è un riferimento del film del 1939 Il mago di Oz, dove il personaggio principale, Dorothy, sogna che si sia persa in un mondo fantastico dopo che la sua casa sia precipitata lì dopo un violento tornado; ci sono molti riferimenti nella serie a questo film ed al romanzo di Lyman Frank Baum del 1900 da cui è tratto.
    • Henry Gale: è lo zio di Dorothy Gale, con il quale vive in una fattoria del Kansas.
    • Il mago di Oz arriva ad Oz quando la sua mongolfiera lo porta per errore in quella terra. Anche lui, come Henry (di Lost), va a vivere in una strana comunità in un bizzarro posto dove gli abitanti si distinguono dai loro vicini.
  • What's happening!!: nella versione originale Sawyer chiama Hurley Rerun. Fred Rerun Stubbs era un personaggio tarchiato di questa serie tv andata in onda dal 1976 al 1979.

Tecniche di narrazione Modifica

  • Henry Gale viene descritto come uno di loro, riferendosi agli Altri, mentre Sayid è definito uno di loro, riferendosi all'aiuto dato ai statunitensi.
  • Jack ricorda a Sayid che Danielle Rousseau lo aveva legato e torturato credendolo uno degli Altri.
  • Sayid dice che Claire era stata rapita e nessuno sapeva cosa fosse successo in quel periodo. Nell'episodio seguente "Maternità" verrà rivelato quello che le è accaduto.

Analisi della trama Modifica

  • Jack impedisce a Locke di premere il pulsante fino a quando non sbloccherà la porta dell'armeria.
  • Sayid interroga Henry Gale.
  • Sayid tortura Tariq per avere delle informazioni da lui.

Connessione tra gli episodi Modifica

Riferimenti ad altri episodi Modifica

  • Jack ricorda a Sayid che Danielle credeva che fosse uno degli Altri. (Solitudine)
  • Sayid riferisce che Charlie e Claire erano stati rapiti e Charlie era stato impiccato ad un albero. (Un figlio) (Inseguimento)
  • Sayid parla dell'ultima volta che la Rousseau era al loro campo. (Esodo, prima parte) (Esodo, seconda parte)
  • Sayid racconta ad Henry della morte accidentale di Shannon da parte di Ana Lucia. (Abbandono)

Allusioni ad altri episodi Modifica

  • Henry afferma che sua moglie è morta di una malattia. Desmond afferma implicitamente che ci sia una malattia sull'isola. (Alla deriva)
  • Hurley nasconde del cibo dalla stazione Cigno dopo che aveva dato tutte le scorte al gruppo. (Tutti odiano Hugo)
  • Sayid incontra il padre di Kate in Iraq. (Storia di Kate)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.